comparis.ch AG

comparis.ch: risparmiare sui servizi invece di strapagare - 2007, anno positivo per i consumatori

Zürich (ots) - Premi della cassa malati più convenienti, assicurazioni auto meno care, e tariffe telefoniche più basse: questi gli obiettivi raggiunti da comparis.ch nel 2007. Da un'analisi del servizio internet di confronto comparis.ch è emerso che per quanto riguarda i servizi, con un minimo dispendio di energie, i consumatori hanno potuto spendere meno non solo nel 2007 ma hanno la possibilità di risparmiare sensibilmente anche nel 2008. Zurigo - Che tutto sia diventato più caro non corrisponde esattamente alla verità. Al contrario, parecchi prodotti e servizi sono diventati più convenienti nel corso del 2007. Un'analisi del servizio internet di confronto comparis.ch mostra che per quanto riguarda le casse malati, le assicurazioni auto e i servizi telecom, i consumatori hanno un considerevole potenziale di risparmio. Prezzi più bassi per le consumatrici ed i consumatori non piovono sicuramente dal cielo, bensì sono gli stessi consumatori che devono darsi da fare ed attivarsi. Casse malati: come per la fine dell'anno scorso, anche per l'autunno 2007 non si è potuto parlare di reale aumento dei premi dell'assicurazione di base obbligatoria, in quanto la crescita media dei premi non arriva nemmeno all'1 per cento. "Qui si può parlare tranquillamente di zero aumenti", afferma Richard Eisler, direttore del servizio internet di confronto comparis.ch. L'aumento pressoché nullo dei premi seguito all'approvazione della LAMal è da ricondursi alla costante riduzione delle riserve decretata dal Consiglio federale in seguito ad un 2006 positivo per quanto riguarda i costi sanitari. L'introduzione di modelli assicurativi alternativi è stata un passo importante per gli assicurati. Questi modelli sono infatti caratterizzati da premi decisamente più bassi per le tasche degli assicurati. Sempre dall'analisi di comparis.ch, inoltre, è emerso che nel 2008 i premi di molti assicurati saranno addirittura più bassi. Nessun'idea del proprio potenziale di risparmio La maggior parte degli assicurati ignora il proprio enorme potenziale di risparmio. Questi i dati emersi da uno studio(1) di comparis.ch. Gli assicurati hanno infatti stimato troppo in basso il proprio potenziale di risparmio dovuto al cambio di cassa malati. In media, sono stati stimati 365 franchi annui per nucleo familiare. Nella verità dei fatti sono 1193 franchi in media. Ancora più impressionanti gli importi di quel quarto di nuclei familiari con il potenziale di risparmio effettivo maggiore: 2396 franchi. Tale importo è 6 volte maggiore rispetto ai 377 franchi stimati. Prendendo in considerazione la franchigia ottimale, si calcola che ogni nucleo familiare potrebbe risparmiare addirittura 3742 franchi, praticamente dieci volte più di quanto stimato. Le previsioni per i prossimi anni non sono però troppo rosee: "Fino al 2009 le cose resteranno pressoché uguali, l'arrivo del 2010 volterà la pagina", afferma Richard Eisler, che vede aumenti in vista in quanto le riserve delle casse malati sono quasi ridotte al minimo decretato. Dopo questa piccola pausa, anche i costi sanitari saliranno mediamente come in passato, influendo direttamente sui premi delle casse malati. In ogni caso, ciò che conta, anche in caso di significanti rialzi, non sarà l'ammontare del rincaro, bensì l'importo che gli assicurati dovranno pagare mese per mese alla cassa malattia. "Il potenziale di risparmio per quanto riguarda i premi dell'assicurazione di base sarà comunque sostanzioso anche nei prossimi anni.", afferma Eisler. "Far capire questo agli assicurati, in modo che si attivino, sarà anche in futuro un importante compito di comparis.ch." Premi per l'assicurazione auto pressoché stabili. Nel 2007, le consumatrici ed i consumatori hanno potuto risparmiare anche sulle polizze dell'assicurazione auto. Da un'analisi condotta in agosto dal servizio internet di confronto comparis.ch, è emerso che i premi delle polizze assicurative stipulate da nuovi clienti negli ultimi 3 anni per Responsabilità Civile e Casco totale sono calati del 5 per cento(2). La base dei calcoli è data da 4000 profili del confronto assicurazione auto scelti a caso da comparis.ch. Il ribasso dei premi (dal 7 al 9 per cento) è stato significante per tutti i clienti che abbiano stipulato una nuova polizza auto, ad eccezione dei neopatentati (sotto i 25 anni). Nel caso singolo, la differenza potrebbe essere ancora più grande. Per una 35enne proprietaria di una Citroën Xsara, il premio medio della polizza RC con copertura casco parziale tra gennaio 2006 e giugno 2007 si è ridotto del 27 per cento, ovvero di 257 franchi su un totale di 680. In questo caso, il ribasso dei premi andrà dallo 0 al 43 per cento, a seconda della società assicurativa. Attualmente solo i neopatentati (dai 18 ai 25 anni) pagano in media il 5 per cento in più rispetto a tre anni fa. Le compagnie assicurative agiscono infatti in questo modo alle perdite subite a causa di questo gruppo particolarmente a rischio. Prezzi attraenti per i nuovi clienti I premi più bassi sono rivolti solamente a potenziali clienti. In questi casi, i clienti attuali pagano decisamente di più, in quanto nessuna compagnia assicurativa premia i propri clienti con premi più convenienti. I prezzi attraenti servono per convincere i potenziali clienti. Coloro che hanno stipulato una polizza assicurativa per la propria automobile pagheranno molto di più in confronto ai nuovi assicurati con il medesimo profilo, poiché i premi assicurativi non vengono adeguati durante il periodo di validità del contratto. Coloro che vogliono approfittare della battaglia dei prezzi tra le varie società assicurative, faranno bene a concludere contratti della durata massima di un anno o comunque contratti che permettano una disdetta annuale. Così facendo, ci si riserba la costante possibilità di scegliere una compagnia assicurativa più conveniente. Tale scelta è decisamente conveniente poiché le compagnie assicurative lanciano constantemente sul mercato prodotti assicurativi più economici. "La battaglia dei prezzi tra le assicurazioni auto continuerà anche nel 2008", conclude Richard Eisler di comparis.ch. "Sarà ancora possibile risparmiare fino al 30 per certo." Anche qui, però, sarà cura delle consumatrici e dei consumatori attivarsi e cercare una polizza migliore. "Il denaro è dall'altra parte del fiume, ma per raggiungerlo occorre costruirsi da soli il ponte.", afferma Eisler. Chiamate con il cellulare Anche la telefonia mobile è diventata decisamente più conveniente nel 2007. L'entrata di Aldi sul mercato telefonico ha messo decisamente in moto la struttura dei prezzi. M-Budget - il più conveniente operatore telefonico prima dell'arrivo di Aldi - non ha ancora avuto modo di controbattere all'offerta. L'obiettivo di M-Budget, il servizio di telefonia mobile prepagata di Migros, ovvero quello di avere le tariffe più basse, non può quindi considerarsi raggiunto. Rispetto ad altri Paesi europei, i prezzi della telefonia mobile in Svizzera sono ancora molto alti. Mentre in Svizzera un minuto di conversazione con M-Budget costa 28 centesimi, e con Aldi mediamente 24 centesimi, in Germania, un minuto di conversazione costa addirittura meno di 10 eurocent, circa 17 centesimi. In Austria le tariffe sono ancora più basse, 4,9 eurocent, ovvero 8-9 centesimi di franco al minuto. "A seconda del comportamento dei singoli operatori di telefonia mobile - basta che uno corra in avanti - anche il prossimo anno potrebbe essere avvincente per quanto riguarda le tariffe", afferma Richard Eisler. Nel 2007, anche Swisscom ha messo in moto il mercato di telefonia mobile, abbassando le tariffe in roaming - tariffe per le chiamate dall'estero. Per quanto riguarda le chiamate dall'estero, gli altri operatori sono due volte più cari. Comparis.ch è del parere che nel 2008 Orange e Sunrise non varieranno le proprie tariffe per il traffico in roaming. (1) Studio "Premi della cassa malati 2008: potenziale di risparmio fortemente sottovalutato" del 23 ottobre 2007, disponibile su: www.comparis.ch/comparis/press/communique.aspx?ID=PR_Comm_Communique_071023 (2) Comunicato stampa del 27 agosto 2007: "comparis.ch in merito ai premi dell'assicurazione auto sempre più bassi ", disponibile su: www.comparis.ch/comparis/press/communique.aspx?ID=PR_Comm_Communique_070827 Contatto: Richard Eisler Direttore Telefono: 044 360 52 62 E-Mail: media@comparis.ch Internet: www.comparis.ch

Ces informations peuvent également vous intéresser: