comparis.ch AG

comparis.ch in merito ai premi dell'assicurazione auto sempre più bassi - Nessun vantaggio per i clienti fedeli

Zürich (ots) - La concorrenza tra le assicurazioni auto si è fatta più aspra: i nuovi prodotti sono fonte di continui adeguamenti di prezzo. Delle analisi del servizio di confronto Internet comparis.ch in base a più di 4000 profili di clienti, mostrano che negli ultimi tre anni i premi per i nuovi contratti sono diminuiti in media del 5 percento. Per alcuni assicurati la riduzione dei premi è addirittura del 40 percento. Restano con l'amaro in bocca i clienti fedeli: spesso sono solo i nuovi clienti ad approfittare delle riduzioni, i clienti fedeli devono per contro accontentarsi dei premi più elevati stabiliti nel contratto esistente. Zurigo, 27 agosto 2007 - Non trascorre un mese senza adattamenti tra i premi dell'assicurazione auto. Dalla liberalizzazione, undici anni fa, gli assicuratori hanno potuto allestire statistiche molto importanti riguardanti i sinistri. Grazie a tali statistiche oggi è possibile offrire un piano tariffario molto differenziato in base al relativo profilo del conducente (età, sesso e nazionalità del conducente, tipo di veicolo, numero di sinistri, ecc.). Questa cosiddetta tariffazione in base al rischio ha portato a un ampliamento della struttura dei premi. Ad approfittarne sono i conducenti con una probabilità di rischio minima. Oggi sono per contro i conducenti che per esperienza provocano molti sinistri a dover pagare premi più elevati. Dalla metà del 2004 i nuovi contratti assicurativi seguono tuttavia una chiara tendenza: i premi sono sempre più bassi e una controtendenza non è ancora in vista. Oltre agli adeguamenti dei prezzi per i prodotti già noti, vengono lanciati sempre nuovi prodotti. Chi vuole guadagnarsi i favori di nuovi clienti cerca di farlo in prima linea con prezzi convenienti. Ad approfittarne sono i nuovi clienti. Ai conducenti da anni fedeli alla compagnia non resta che continuare a pagare i premi stabiliti anni prima. Il servizio di confronto Internet comparis.ch ha calcolato in che misura i consumatori possono approfittare di questa lotta tra i prezzi: se chi ha stipulato un'assicurazione negli ultimi tre anni dovesse stipulare un nuovo contratto assicurativo per lo stesso prodotto e per il veicolo identico, questi pagherebbe oggi in media un premio inferiore del 5 percento. Base di calcolo sono stati 4000 profili scelti a caso dal confronto assicurazioni auto di comparis.ch. Unica condizione è stata che l'inizio dell'assicurazione risalisse almeno a un anno poiché in caso contrario un cambio di assicurazione sulla base della durata minima di un contratto di un anno non sarebbe ancora possibile. Per accertare il cambiamento dei premi, nel mese di agosto del 2007 comparis.ch ha calcolato nuovamente i premi per i profili identici. L'analisi si basa sui premi dell'assicurazione responsabilità civile e casco delle compagnie assicurative che mettono a disposizione un calcolatore premi su Internet. Queste compagnie sono: Auto TCS, AXA Winterthur, Basilese, Coop Smile-Car, Vaudoise e Zurich Connect (assicurazione diretta della Zurich). Premi fino al 43 percento più convenienti Se i premi offerti nel lasso di tempo considerato sono diminuiti in totale del 5 percento, per la fascia di età tra i 36 e 50 anni la diminuzione era addirittura del 9 percento. Il calo dei premi è stato notevole (dal 7 al 9%) per tutte le categorie, ad eccezione dei giovani con meno di 25 anni. Nei singoli casi la differenza può essere addirittura maggiore. Dal mese di gennaio del 2006 il premio medio per l'assicurazione responsabilità civile e casco parziale per una 35enne al volante di una Citroën Xsara è ad esempio diminuito del 27 percento, ovvero di 257 franchi, portandosi a 680 franchi. A seconda della compagnia, le diminuzioni di premio in questo caso variano tra lo 0 e il 43 percento. Tra le diverse categorie d'età oggi sono solo i giovani conducenti (18-25 anni) a pagare di più, ovvero in media il 5 percento. In questo modo le compagnie assicurative reagiscono ai sinistri complessivi, ben al di sopra della media, provocati da questo gruppo a rischio. "Nessun vantaggio per i clienti fedeli" Chi ha stipulato un'assicurazione auto negli ultimi anni paga dunque, a determinate condizioni, premi molto più elevati rispetto a un nuovo cliente con il profilo identico, dato che i premi non vengono adeguati nel corso della durata del contratto. Stando alle affermazioni degli assicuratori auto, le tariffe vengono ricalcolate unicamente nel caso di un adeguamento del contratto (p. es. nel caso della sostituzione del veicolo oppure dell'integrazione di un'ulteriore copertura). Questo atteggiamento è legittimo poiché nella maggior parte dei casi l'assicurato ha sottoscritto un contratto pluriennale. Con commissioni più elevate per il servizio esterno nella stipulazione di un contratto, quasi tutte le compagnie assicurative spingono sempre ancora i clienti a sottoscrivere contratti per una durata fino a cinque anni (Allianz Suisse, Basilese, Generali, Helvetia, La Mobiliare, Nationale Suisse e Vaudoise) o almeno fino a tre anni (AXA Winterthur e Zurich). Contratti della durata di un anno, su espresso desiderio del cliente, sono possibili presso alcuni assicuratori, rappresentano tuttavia un'eccezione dato che il cliente, spesso segue il consiglio del consulente assicurativo. "Tutti parlano di pressione dovuta alla concorrenza e del fatto che i nuovi clienti si possono attirare unicamente con premi più bassi", afferma Martin Scherrer, esperto del settore assicurazioni presso il servizio di confronto Internet comparis.ch. "Peccato però che ai clienti fedeli non spetti alcun vantaggio". Al dato di fatto che i clienti fedeli al momento siano svantaggiati, gli assicuratori controbattono che questi clienti, nel caso di premi in aumento, si trovino in una posizione migliore rispetto ai nuovi clienti. Martin Scherrer di comparis.ch conferma questo in teoria, considera tuttavia che la pratica sia ben diversa: "Se si rendessero necessari degli aumenti di premi nella stessa misura delle diminuzioni in atto oggi, gli assicuratori difficilmente potrebbero permettersi di non adeguare i premi dei i clienti già assicurati". Eccezioni che confermano la regola Fanno eccezione Auto TCS, Coop Smile-Car e Zurich Connect che propongono esclusivamente contratti della durata di un anno. Coop è tuttavia l'unico assicuratore ad adeguare automaticamente i premi alla struttura tariffaria attuale dopo ogni anno. Presso le altre compagnie assicurative, con un rinnovamento tacito del contratto, viene adottato automaticamente il premio pagato finora. Chi vuole approfittare di premi più convenienti deve preventivamente disdire il proprio contratto. È raccomandabile, se possibile, stipulare esclusivamente un contratto di assicurazione auto della durata di un anno per approfittare dell'opzione di passare a un'altra compagnia assicurativa. "Una soluzione alternativa accettata da molte assicurazioni è il diritto di disdetta annuo concesso per i contratti pluriennali", spiega l'esperto del settore assicurazioni Scherrer. "Nel caso di un aumento dei premi si ha una garanzia, mentre nel caso di una diminuzione è possibile stipulare un contratto presso l'assicuratore abituale oppure optare per una nuova compagnia assicurativa". Contatto: Ulteriori informazioni: comparis.ch Martin Scherrer Chief Operating Officer Telefono: 044 360 52 62 E-mail: media@comparis.ch Internet: www.comparis.ch

Ces informations peuvent également vous intéresser: