comparis.ch AG

comparis.ch: sondaggio rappresentativo sull'assicurazione auto - Automobile nuova: cambiare assicurazione vale 500 milioni

Solo un conducente su cinque quando acquista un'automobile nuova cambia anche l'assicurazione auto. È quanto scaturisce da un sondaggio rappresentativo del servizio di confronto Internet comparis.ch. Più del 40 percento di chi ha acquistato un'automobile ha stipulato l'assicurazione auto senza avere prima richiesto anche una sola offerta e gettando così al vento mezzo miliardo di franchi all'anno. Zurigo (ots) - In Svizzera circa un milione di automobili cambiano ogni anno proprietario: 300'000 auto nuove e 700'000 auto d'occasione. Aprile, maggio e giugno rappresentano i mesi di "alta stagione". Dall'entrata in vigore, il 1° gennaio 2006, della revisione della legge sul contratto d'assicurazione (LCA), ogni acquirente ha la possibilità di cambiare la propria assicurazione auto. La compagnia assicurativa è tenuta a risarcire il premio già pagato per l'auto precedente. Il 62 percento degli assicurati ha dichiarato nel sondaggio del servizio di confronto Internet comparis.ch di sapere dell'esistenza di questa possibilità. Delle persone che hanno preso parte al sondaggio e che dall'inizio del 2006 hanno acquistato un'auto nuova o d'occasione, solo una su cinque ha però approfittato di questa possibilità cambiando automaticamente anche assicurazione. È quanto scaturisce da un sondaggio rappresentativo di comparis.ch a cui hanno partecipato 1011 persone nella Svizzera tedesca e francese. L'istituto per le ricerche di mercato Demoscope ha svolto il sondaggio su incarico di comparis.ch. Assicurazione stipulata senza un'offerta concreta Il 43 percento delle persone interrogate che dall'inizio del 2006 hanno acquistato una vettura (nuova o d'occasione) hanno incaricato alla cieca la loro compagnia di assicurazione di stipulare una polizza per l'automobile nuova per l'assicurazione responsabilità civile e/o casco. Il 12 percento ha per lo meno chiesto dapprima l'importo dei premi presso l'istituto attuale, fatto che non permette tuttavia delle affermazioni sulla convenienza dell'offerta. Il 16, rispettivamente il 19 percento degli interrogati ha richiesto solo due o tre offerte concrete. Solo un assicurato su dieci ha confrontato più di tre offerte, questo, sebbene proprio l'acquisto di una nuova automobile dovrebbe essere l'occasione giusta per controllare la propria situazione assicurativa. "Il premio assicurativo dipende molto dall'automobile. La compagnia assicurativa che offre un'assicurazione conveniente per il veicolo precedente può risultare molto costosa per il veicolo nuovo" spiega Martin Scherrer, esperto nel campo delle assicurazioni di comparis.ch. Quattro persone su cinque che hanno acquistato un'auto nuova dall'inizio del 2006 sono rimaste presso la stessa assicurazione. Con il 58 percento delle risposte, quale motivo viene indicata la soddisfazione con l'assicurazione attuale. L'11 percento ha dichiarato di essere sempre stato assicurato presso lo stesso istituto, un altro 11 percento ha indicato che la società gli è stata segnalata e sempre la stessa quota ha affermato che si tratta semplicemente della più comoda. "L'acquisto di una vettura richiede di solito molto tempo perché legato a un lato emotivo. Al contrario l'assicurazione è per molti un male necessario di cui non ci si occupa volentieri e che si vuole sbrigare il più rapidamente possibile" sostiene Martin Scherrer. Assicurati male informati In generale gli assicurati sono male informati sulle possibilità di disdetta dell'assicurazione veicoli a motore. Il 51 percento degli interpellati crede ad esempio che sia sempre possibile una disdetta per il 31 dicembre - senza considerare aumenti di premi o scadenza del contratto. Il 62 percento delle persone che hanno partecipato al sondaggio è pur sempre al corrente che con l'acquisto di una nuova vettura è possibile cambiare l'assicurazione auto, tuttavia nessuno mette in relazione questo fatto con la revisione della legge sul contratto di assicurazione. In un sondaggio identico di comparis.ch sulla possibilità di disdetta dell'assicurazione auto condotto nell'ottobre del 2005 1), il 61 percento aveva indicato che cambiando automobile era possibile cambiare assicurazione. Allora questo era tuttavia impensabile senza una perdita dei premi già versati. 500 milioni di franchi gettati al vento comparis.ch ha analizzato i premi assicurativi degli utenti che nel primo trimestre del 2007 hanno effettuato un confronto online dell'assicurazione auto. Da questo calcolo che si basa su più di 51'000 profili risulta che la differenza dei premi tra l'offerta più conveniente e quella più costosa è in media di 713 franchi. I calcoli si basano sui premi delle compagnie assicurative che hanno a disposizione un calcolatore di premi online, ovvero: Basilese, Coop Assicurazioni, Auto TCS, Vodese, Winterthur, Zurigo e Zuritel. Se tutte queste compagnie assicurative avessero la stessa quota di mercato, il potenziale annuo di risparmio degli assicurati sarebbe comunque di 350 franchi dato che gli assicurati hanno stipulato delle assicurazioni anche presso istituti più convenienti. Con un milione di vendite di automobili all'anno questo significherebbe circa 350 milioni di franchi. Le compagnie assicurative che offrono delle assicurazioni con premi molto convenienti dispongono tuttavia di una quota di mercato minima. Per questa ragione, considerata in modo realistico, la differenza dei premi dovrebbe essere di circa mezzo miliardo di franchi all'anno. Ulteriori informazioni: Martin Scherrer Chief Operating Officer Telefono: 044 360 52 62 E-mail: media@comparis.ch Internet: www.comparis.ch 1)Vedi comunicato stampa del 3 novembre 2005 «Consumatori penalizzati all’acquisto di un’auto nuova», visibile all’indirizzo: http://www.comparis.ch/comparis/press/communique.aspx? ID=PR_Comm_Communique_051103

Ces informations peuvent également vous intéresser: