comparis.ch AG

comparis.ch a proposito delle modifiche legislative all'assicurazione della mobilia domestica - Le assicurazioni negano il diritto di rescissione del contratto

Una cosa simile non era mai successa: in pratica tutti gli assicurati hanno ora la possibilità eccezionale di disdire la loro polizza di durata pluriennale. L'aumento della franchigia sulla copertura dai danni elementari, decretato per legge, permette una disdetta per il 31. Dicembre 2006. Un sondaggio del servizio di confronti Internet comparis.ch tra le 13 maggiori aziende assicurative mostra però che la maggior parte degli assicuratori non vuole concedere ai clienti il diritto di rescissione del contratto. Ciò va contro la posizione presa dall'ufficio federale per le assicurazioni private, secondo il quale la disdetta è possibile per fine anno. Zurigo (ots) - In seguito ad una modifica unilaterale della polizza da parte dell'assicuratore, gli assicurati hanno la possibilità di disdire il contratto. Normalmente questo succede in seguito ad un aumento del premio o a modifiche delle condizioni generali d'assicurazione (CGA). Questa tipologia comprende di norma anche le modifiche decretate per legge. Dal 1. Gennaio 2007 vi saranno diverse modifiche legislative all'assicurazione della mobilia domestica a causa del maltempo dell'estate 2005. Interessate alle modifiche sono quasi tutte le 2,2 milioni d'economie domestiche in Svizzera. La modifica principale riguarda la franchigia in caso d'eventi da danni elementari (per esempio inondazioni e maltempo) nell'assicurazione della mobilia domestica. Dal 1. Gennaio 2007, quest'ultima sarà aumentata da 200 a 500 Franchi per sinistro, anche per le polizze non in scadenza. Secondo l'ufficio federale per le assicurazioni private (UFAP) ciò significa che tutti gli assicurati possono disdire la loro polizza dell'assicurazione della mobilia domestica di norma per il 31. Dicembre 2006. "Non proprio vantaggioso per il cliente" Un sondaggio del servizio di confronti Internet comparis.ch presso i 13 maggiori assicuratori mostra però come la maggior parte delle ditte assicuratrici non voglia concedere ai propri clienti questo diritto. Alba, Allianz Suisse, Coop, Mobiliare, Nationale Suisse e Vaudoise rimangono del parere che una disdetta è possibile non prima della fine dell'anno assicurativo. Questa data può essere individuale per ogni assicurato, a seconda di quando è stata stipulata la polizza. "Non proprio vantaggioso per il cliente, e nemmeno valido legalmente", sostiene a proposito Martin Scherrer, capo settore banche e assicurazioni presso la comparis.ch. "Queste assicurazioni agiscono a sfavore dei propri clienti e contro la posizione dell'ufficio federale per le assicurazioni private". Un peggioramento unilaterale della situazione contrattuale senza, nel contempo, concedere una possibilità di disdetta è inammissibile, tanto più che l'assicurazione della mobilia domestica non è obbligatoria, secondo Scherrer. Solo la Winterthur, la Zurigo e la Zuritel sono più gentili con i clienti e offrono loro la possibilità di una disdetta per il 31. Dicembre 2006. La parte non utilizzata del premio già pagato sarà restituita per un ammontare rapportato alla durata rimanente della polizza. Gli assicuratori sono d'accordo solo riguardo al fatto che non solo è possibile disdire l'assicurazione da danni elementari in questione, ma anche l'intera assicurazione della mobilia domestica. Ad una precisa domanda di comparis.ch è stato risposto che anche chi ha un'assicurazione per la mobilia domestica combinata con una per la responsabilità civile, può disdire la polizza. L'aumento scaricato sui clienti Parimenti decretato per legge è l'aumento, per il prossimo anno, della percentuale dei premi da accantonare per la copertura dei danni elementari. In tal modo gli assicuratori finanziano l'aumento del limite di copertura per i danni elementari da 500 milioni a 2 miliardi di Franchi. Nella maggior parte dei casi quest'aumento sarà girato agli assicurati. Solo la Coop e la Winterthur compensano questi nuovi costi e non aumentano il premio complessivo. Tutti gli altri assicuratori che hanno preso parte al sondaggio, aumenteranno i premi. Questo è un altro motivo per cui alla fine dell'anno assicurativo, l'assicurazione della mobilia domestica può essere disdetta. Chi non disdirà l'assicurazione per il 31. Dicembre 2006, a causa dell'aumento della franchigia, avrà alla fine del proprio anno assicurativo - eccetto per la Winterthur - una seconda possibilità. Eccezioni si hanno solo per l'Helvetia e per la Basilese: entrambi gli assicuratori hanno modificato gli anni scorsi le condizioni generali d'assicurazione (CGA) delle loro polizze. Su questo punto gli assicuratori hanno stabilito esplicitamente, che un cambio della polizza dovuto ad una modifica legislativa non è motivo di disdetta della polizza stessa. Con la Basilese è possibile disdire la polizza per il 31. Dicembre 2006. Tuttavia ciò è possibile solo per gli assicurati che non abbiano ne una polizza "Mobilia Domestica Kombi", ne un prodotto della linea "KMU-Kombi". Con l'Helvetia, alla fine dell'anno assicurativo, è possibile disdire solo le polizze che sono state stipulate prima del 2005. Cosa succederà con le possibili disdette per fine 2006 a causa dell'aumento della franchigia, è tuttora un tema d'approfondimento presso l'Helvetia. Axa e Generali hanno rifiutato di fornire informazioni alla comparis.ch. È questa forse un'ulteriore prova che il servizio clienti di questi assicuratori lascia molto a desiderare? Sia la Axa come anche le Generali vengono consigliate molto meno spesso da propri assicurati rispetto alla media - secondo il sondaggio sulla soddisfazione dei clienti di comparis.ch. 1) Cambiare conviene Gli assicurati saranno informati per posta, nei prossimi giorni, dalla propria assicurazione, riguardo all'aumento della franchigia e all'adeguamento del premio per i danni elementari. Gli assicuratori tuttavia tacciono sul fatto che a causa dell'aumento della franchigia sia concessa agli assicurati la possibilità di disdire la polizza per il 31. Dicembre 2006. "Una possibilità così semplice, di uscire da contratti che spesso durano anche 10 anni, non si era mai vista", dice Martin Scherrer della comparis.ch. È importante, quando si stipula una nuova polizza, accettare solo contratti dalla durata di un anno. Qualora siano offerti solo contratti pluriennali, i clienti possono insistere per il diritto annuale alla disdetta del contratto. Il volume annuale dei premi per l'assicurazione della mobilia domestica è di circa 800 milioni di Franchi. I confronti dell'assicurazione della mobilia domestica di www.comparis.ch mostrano come gli assicurati potrebbero risparmiare circa 300 milioni di Franchi passando ad un assicuratore più conveniente. Ulteriori informazioni: Martin Scherrer Capo settore banche e assicurazioni Telefono 044 360 52 62 E-Mail: media@comparis.ch Internet: www.comparis.ch 1) Si consideri il comunicato stampa del 5. Settembre 2006 "Sufficiente, ma non ancora buono ", consultabile con il seguente Link http://www.comparis.ch/comparis/press/communique.aspx?ID=PR_Comm_Communique_060905

Ces informations peuvent également vous intéresser: