comparis.ch AG

Forte fiducia nell'ipoteca a tasso fisso: Barometro-ipoteche-comparis del terzo trimestre 2004

Forte fiducia nell'ipoteca a tasso fisso: Barometro-ipoteche-comparis del terzo trimestre 2004
Il Barometro-ipoteche-comparis (cfr. grafico) fornisce ogni trimestre informazioni sulle attese dei potenziali clienti del mercato ipotecario. Mostra quali durate e quali tipi di ipoteche sono richieste dagli interessati. Le ipoteche a tasso variabile, del tipo Libor o del tipo mercato monetario hanno continuato a perdere punti. La loro ...

Vedere grafico: www.newsaktuell.ch/f/galerie.htx?type=ogs

    Zurigo (ots) - Le ipoteche a tasso fisso continuano ad essere molto amate. Nel terzo trimestre del 2004 sono state richieste dal 95% degli interessati. Dall'inizio dei calcoli di comparis.ch nel gennaio del 2003, la quota non era mai stata cos" alta. Alla fine del trimestre, in relazione agli interessi in rapido aumento, è nata una certa insicurezza. Sono in aumento le richieste di ipoteche a tasso fisso di breve durata.

    Nel terzo trimestre 2004 la richiesta di ipoteche a tasso fisso con breve o lunga durata  si è stabilizzata sull'alto livello raggiunto nel trimestre precedente. La fiducia dei clienti per questa forma di finanziamento è forte: la quota arriva al 95 percento del totale delle richieste di ipoteche. Dall'inizio delle analisi del servizio di confronti internet di comparis.ch nel gennaio 2003 questo è il valore più alto.

    Il Barometro-ipoteche-comparis (cfr. grafico) fornisce ogni trimestre informazioni sulle attese dei potenziali clienti del mercato ipotecario. Mostra quali durate e quali tipi di ipoteche sono richieste dagli interessati. Le ipoteche a tasso variabile, del tipo Libor o del tipo mercato monetario hanno continuato a perdere punti. La loro percentuale è fortemente diminuita negli ultimi dodici mesi e ha raggiunto il 3 percento nel terzo trimestre 2004. Anche i modelli speciali sono stati meno richiesti.

    Tra le ipoteche a tasso fisso sono particolarmente amate quelle con una durata tra  5 e 10 anni. La più richiesta, secondo le valutazioni di comparis.ch, è l'ipoteca a tasso fisso di 5 anni. Decisamente meno richieste le ipoteche con durate superiori a cinque anni. Pare che gli interessati si spaventino e si tirino indietro davanti ad impegni a lungo termine, nonostante i livelli degli interessi sia piuttosto interessante. Più è lunga la durata, più è difficile rompere il contratto ipotecario in anticipo; questo potrebbe essere una delle possibili spiegazioni. Un'ipoteca a tasso fisso di dieci anni, inoltre, ha un tasso d'interessi maggiore dello 0.7 percento circa rispetto a una di cinque anni.

    Per il momento l'aumento degli interessi atteso da mesi è avvenuto in modo limitato. Il leggero aumento degli interessi delle ipoteche a tasso fisso di breve durata (da 1 a 4 anni), soprattutto verso la fine del terzo trimestre, sta ad indicare quanta insicurezza e disaccordo vi siano tra gli interessati alle ipoteche, riguardo alla velocità con cui aumenteranno gli interessi. Se questa evoluzione possa essere solo un fenomeno temporaneo verrà confermato nei prossimi mesi.

    I dati provengono dalla Borsa-ipoteche di comparis.ch

    Nel Barometro-ipoteche vengono analizzate le richieste di ipoteche inserite nella Borsa-ipoteche di comparis. Questa dal novembre 2002 offre agli interessati la possibilità di fare una richiesta di finanziamento in forma anonima ed è uno strumento per trovare in modo semplice e veloce un'ipoteca che rispecchi le proprie esigenze.

    Il prossimo Barometro-ipoteche-comparis sarà disponibile all'inizio del gennaio 2005.

ots Originaltext: comparis.ch
Internet: www.newsaktuell.ch

Contatto:
comparis.ch
Martin Scherrer
Direttore settore banche
Tel.         +41/43/343'13'67
E-Mail:    martin.scherrer@comparis.ch
Internet: www.comparis.ch



Plus de communiques: comparis.ch AG

Ces informations peuvent également vous intéresser: