Swiss Engineering STV

Swiss Engineering: Ottime chance di lavoro per ingegneri e architetti

Zurigo (ots) - Chi si affaccia al mondo del lavoro dopo aver concluso un corso di studi in architettura o ingegneria può aspettarsi un salario iniziale di circa 75'000 franchi all'anno. Il divario di questi salari all'inizio della carriera professionaleè secondo le aspettative ancora basso. Anche le differenze tra i diversi settori e indirizzi di studi sono inizialmente ancora ridotte. È estremamente confortante che la metà trovi un lavoro confacente entro al massimo un mese dopo il termine deglistudi, un ulteriore quarto dopo al massimo quattro mesi.

Nel corso della carriera i salari base aumentano nelle professioni di ingegnere e per gli architetti fino in media a 138'000 franchi nella fascia di età che va dai 53 ai 57 anni. Si distanziano però anche in misura crescente. A questo riguardo sono determinanti soprattutto i seguenti aspetti:

- Le grandi aziende offrono retribuzioni migliori di quelle piccole.

- Chi ha concluso una specializzazione universitaria può aspettarsi un salario decisamente più alto rispetto a chi si è limitato a corsi singoli parallelamente all'attività professionale oppure rispetto a chi non ha (ancora) intrapreso nessuna specializzazione.

- Nella città di Zurigo, nelle regioni urbane di Berna/Mittelland e Svizzera nordoccidentale con Basilea come centro, nonché nell'agglomerato di Zurigo (incl. le aree di Winterthur, Zugo e Baden) vengono pagati salari alti superiori alla media. Tuttavia, normalmente in queste zone anche i costi della vita (affitti, immobili) sono particolarmente elevati.

- Le maggiori differenze derivano dalla posizione professionale. Chi non ricopre nessuna funzione direttiva o di specialista, nel settore privato rimane nettamente sotto i CHF 100'000. Solo nel pubblico impiego mediamente si può arrivare anche in questo caso ai CHF 105'000. Gli specialisti senza funzione direttiva, i cosiddetti quadri specializzati, raggiungono salari simili aiquadri direttivi inferiori. Particolarmente elevati sono i salari dei membri della direzione.

- Naturalmente il salario è anche una questione di età ed è correlato allo specifico sviluppo professionale. Tuttavia è da molto tempo ormai che i salari non aumentano più costantemente fino al pensionamento. Secondo la nostra curva del salario, i lavoratori raggiungono il massimo a circa 55 anni (fascia d'età di 53-57 anni).

Se si va un po' più nei dettagli, si vede che gli ingegneri informatici raggiungono i salari più alti in entrambe le fasce di età più basse, seguiti dai laureati in ingegneria gestionale, delle telecomunicazioni e microingegneria, quindi tutti provenienti dadiscipline relativamente nuove. In confronto, gli architetti sono messi male in tutte le fasce d'età. A livello di settore, l'economia finanziaria è superiore alla media in tre fasce d'età. Solo per la fascia d'età compresa tra 45 e 54 anni il settore dell'energia offre ancora salari migliori. La situazione di chi lavora nei cantieri con l'avanzare degli anni non è delle più rosee. Nell'istruzione scolastica i salari sono bassi all'inizio, mentre nella seconda metà della carriera professionale sono più alti.

Gli ingegneri non intascano soldi indebitamente Negli ultimi anni è stato portato all'attenzione pubblica un acceso dibattito sui bonusdei manager. I risultati della recentissima inchiesta sui salari di Swiss Engineering dimostrano che il salario per gli ingegneri svizzeri - e più che mai per gli architetti - in futuro sarà definito il più possibile attraverso il salario annuo base. In media solo 3'000 franchi sono attribuibili ad entrate variabili supplementari, e oltre un terzo di tutti i partecipanti all'inchiesta non percepisce alcun bonus. Nel caso degli architetti,addirittura la maggioranza non riceve nessun contributo finanziario supplementare.

Meglio più ferie che un salario più alto

L'inchiesta di quest'anno di Swiss Engineering ha analizzato in particolare questioni relative al Work Life Balance, ossia l'equilibrio fra vita lavorativa e privata. Ladomanda decisiva è quindi: potendo scegliere, preferireste un salario più alto o più ferie? Per la maggioranza dei partecipanti all'inchiesta, in questi lavori spesso impegnativi e ben pagati la priorità viene data non al salario, ma al tempo libero. Il 60% desidererebbe più ferie, solo il 39% uno stipendio più alto. L'1% non riesce a decidere. Inoltre, ingegneri e architetti impiegano in media 25 minuti per recarsi al lavoro. Il 41% considera lo sforzo che deriva dal viaggio per raggiungere il posto di lavoro come "piuttosto ridotto" o addirittura "minimo". Oltre a ciò, tre quarti dei partecipanti all'inchiesta lavorano a tempo pieno e non vorrebbero cambiare nulla. L'11% svolgegià un lavoro a tempo parziale, un ulteriore 14% ne vorrebbe uno. Notevolmente più diffuso del lavoro part time è il lavoro da casa. Pressoché uno su quattro oggi lavora già di tanto in tanto nel cosiddetto home office. In confronto il 17% (ossia la percentuale di quelli che non possono ancora, ma lo farebbero volentieri) è bassa.

La mediana dei 3'693 intervistati Ben 3'693 ingegneri e architetti hanno partecipato online o per iscritto all'inchiesta sui salari di Swiss Engineering tra il 1° marzo e l'8 maggio 2011. Si trattanuovamente di un numero soddisfacentemente considerevole, che assicura risultati attendibili e significativi. 249 intervistati hanno concluso il loro corso di studi negli ultimi due anni e sono considerati laureati.

Il parametro centrale nelle rilevazioni dei salari è la mediana, un valore medio particolare. Questa divide una quantità di numeri ordinata in due metà. Se quindi peresempio in una piccola azienda con 19 impiegati i salari vengono messi in ordine di grandezza, il salario medio è quello della persona con il decimo salario più alto. Negli studi sui salari la mediana viene perciò preferita alla media aritmetica (ingl.mean), usata nella quotidianità perché "livella" tendenzialmente i numeri. Le medie aritmetiche possono invece essere influenzate non in modo marginale da singoli valori estremi (in questo caso le persone che guadagnano molto o che percepiscono salari bassi), i cosiddetti "valori aberranti". Swiss Engineering si pone come istituzione imparziale. L'obiettivo dello studio sui salari è creare trasparenza nella retribuzione degli ingegneri e degli architetti chelavorano in Svizzera. L'inchiesta è stata sostenuta attivamente da SIA, SKO, electrosuisse, ETH Alumni, SVIN e CASC. È stata effettuata ed elaborata per la prima volta dall'istituto di indagini demoscopiche DemoSCOPE (Adligenswil / LU).

I risultati 2011/2012 La brochure sui salari 2011/2012 può essere ordinata per 75 franchi più spesepostali presso Swiss Engineering.

Per i membri dell'associazione di categoria la pubblicazione così come il confronto dei salari online in base alla regione, all'età o al settore sono gratuiti www.swissengineering.ch -> Servizi -> Raccamondazioni salariali

Le redazioni possono richiedere le copie d'obbligo della brochure sui salari 2011/2012 nonché un account di prova per il tool "'Salari online" (tel. 044 268 37 11, info@swissengineering.ch ).

Contatto:

Stefan Arquint, Segretario generale
Swiss Engineering ATS
Weinbergstrasse 41
8006 Zurigo
Tel.: +41/44/268'37'11
E-Mail: info@swissengineering.ch



Plus de communiques: Swiss Engineering STV

Ces informations peuvent également vous intéresser: