ACS Automobil Club der Schweiz

L'ACS prende atto con delusione dell'accettazione della prima tappa della Strategia energetica 2050 da parte del popolo svizzero

Berna (ots) - L'Automobile Club Svizzero (ACS) prende atto con delusione dell'approvazione alle urne della nuova legge sull'energia (Strategia energetica 2050). L'accettazione comporterà in particolare modo nel settore della mobilità misure costose, necessarie per raggiungere gli obiettivi previsti dalla legge.

Circolare in automobile sarà fortemente limitato e più costoso Senza una drastica limitazione del trasporto motorizzato privato, gli obiettivi della nuova legge sull'energia non possono essere raggiunti nei prossimi 18 anni. Inoltre, in futuro bisognerà fare i conti con un massiccio aumento dei prezzi per la benzina, il diesel, l'olio da riscaldamento e il gas.

Creare trasparenza dei costi

Il finanziamento di questi costi enormi causati dall'attuazione della nuova legge ancora non è risolto. L'ACS chiede che in futuro si creino trasparenza ed efficienza dei costi. L'ACS continuerà ad impegnarsi coerentemente affinché il finanziamento non sia messo a carico principalmente degli automobilisti.

Contatto:

Per altre informazioni:
- Thomas Hurter, Presidente centrale ACS, tel. 079 634 51 79



Plus de communiques: ACS Automobil Club der Schweiz

Ces informations peuvent également vous intéresser: