MIGROS BANK

La Banca Migros si difende bene in una situazione difficile sul fronte dei tassi e delle borse

Zürich (ots) - Nel primo semestre 2016 la Banca Migros ha ulteriormente ampliato il suo core business. Il risultato delle operazioni in commissione è migliorato del 4,7%, il numero dei mandati di gestione patrimoniale è cresciuto addirittura del 9,4% e il volume ipotecario è salito dell'1,3%. L'utile semestrale si è attestato sui 109 milioni di CHF, il che rappresenta un calo del 5,8%.

La Banca Migros ha registrato un'ulteriore crescita nell'attività con i clienti privati e aziendali. Un netto progresso ha riguardato i mandati di gestione patrimoniale, il cui numero è salito del 9,4%, nonostante l'andamento negativo dei mercati azionari. I prestiti ipotecari sono saliti dell'1,3% e a fine giugno raggiungevano 34,0 miliardi di CHF. La Banca Migros si è coerentemente attenuta alla sua politica di concessione dei prestiti improntata alla cautela. I fondi della clientela iscritti a bilancio sono leggermente aumentati dello 0,8% a 33,3 miliardi di CHF.

Il risultato lordo delle operazioni su interessi è rimasto stabile. Considerando le rettifiche di valore per le perdite sui crediti, il risultato netto delle operazioni su interessi è diminuito del 2.1% a 223 milioni di CHF. Ciò è dovuto al fatto che, nello stesso periodo dell'anno precedente, sono state sciolte rettifiche di valore con ripercussioni sul conto economico, mentre questo effetto è venuto meno nel primo semestre 2016. Anche il risultato dell'attività di negoziazione è retrocesso rispetto al primo semestre 2015, quando l'abolizione del cambio minimo con l'euro da parte della Banca nazionale svizzera aveva prodotto numerose operazioni in valuta. Nel primo semestre 2016 la situazione sul mercato dei cambi si è normalizzata, pertanto il risultato dell'attività di negoziazione si è ridotto del 20,1% a 17,5 milioni di CHF. Le operazioni in commissione hanno invece conseguito un risultato rassicurante, raggiungendo i 45 milioni di CHF (+4,7%) a fine giugno. Nel complesso i proventi operativi sono diminuiti del 2,4% a 290 milioni di CHF rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente.

Parallelamente all'andamento del volume dell'attività sono aumentati anche i costi operativi dello 0,9% a 137 milioni di CHF. Le spese per il materiale sono rimaste praticamente invariate con 50 milioni di CHF (+0,2%), mentre le spese per il personale sono cresciute dell'1,3% a 87 milioni di CHF. A metà anno l'organico contava 1335 unità sulla base del tempo pieno di cui 66 in formazione.

Considerando gli ammortamenti, gli accantonamenti e le perdite il risultato d'esercizio si attesta su 138 milioni di CHF (-4,9%). L'utile al netto delle tasse è pari a 109 milioni di CHF (-5,8%).

Nel periodo in rassegna la Banca Migros ha proseguito l'espansione della sua rete di filiali. Il 22 gennaio scorso ha aperto una nuova succursale a Meyrin-Vernier. Il numero delle sue ubicazioni è quindi aumentato a 67. Dall'inizio dell'espansione, avvenuta nel 2008, sono già state aperte oltre venti nuove succursali.

Contatto:

Maggiori informazioni
Urs Aeberli, Public Relations Banca Migros
Tel.: 044 839 88 01, e-mail: media@bancamigros.ch


Ces informations peuvent également vous intéresser: