MIGROS BANK

Risultato record per la Banca Migros

Zürich (ots) - Nell'esercizio 2014 la Banca Migros ha proseguito la sua crescita. I fondi della clientela sono aumentati del 4,8% e il volume dei crediti ipotecari è salito del 4,6%. I proventi operativi hanno raggiunto un nuovo massimo storico superando i 600 milioni di CHF. Anche l'utile lordo ha registrato un nuovo record oltrepassando del 6,1% quello dell'anno precedente.

La Banca Migros continua a registrare una forte crescita dei depositi a risparmio. Nel 2014 il totale dei fondi della clientela è salito di 1,5 miliardi di CHF, ossia del 4,8%, a 32,3 miliardi. Il progresso più sostenuto ha riguardato i conti privati e Premium (+10,6%), seguiti dai conti di previdenza del secondo e terzo pilastro (risp. +6,0% e +8,8%).

Prosegue l'andamento positivo dei prestiti ipotecari

I prestiti ipotecari sono aumentati di 1,4 miliardi di CHF, ossia del 4,6%, a 32,6 miliardi di CHF. La Banca Migros si è coerentemente attenuta ai suoi criteri di concessione dei prestiti improntati alla cautela. Alla data di riferimento del bilancio il portafoglio ipotecario dell'edilizia abitativa era composto per il 97% di ipoteche di primo grado con una quota di anticipo fino al 67%. L'ammontare medio del finanziamento era di CHF 304'000 per la proprietà per piani e di CHF 415'000 per le case unifamiliari. Le ipoteche fisse raggiungevano una quota superiore al 90% del totale. Le ipoteche Libor hanno rappresentato un buon 5%.

Progressi nelle operazioni in titoli

I mandati di gestione patrimoniale hanno registrato un netto incremento: il loro numero è aumentato dell'7,2%. Il volume dei propri fondi d'investimento ha superato la soglia dei 2 miliardi.

Proventi operativi da record

I proventi operativi sono aumentati del 3,0% a 614 milioni di CHF raggiungendo il livello più alto nella storia della banca. Nonostante l'aspra concorrenza sulle condizioni ipotecari il risultato da operazioni su interessi è migliorato del 2,7% a 488 milioni di CHF. Altrettanto positivo è stato il risultato delle operazioni in commissione (83 milioni di CHF, +2,2%) e di quello da operazioni di negoziazione (36 milioni di CHF, +10,3%). Suddividendo i proventi operativi per gruppi di clienti, la metà è ascrivibile al segmento Clientela privata e l'altra metà ai segmenti Premium Banking e Clientela aziendale.

Rispetto all'esercizio precedente i costi operativi sono diminuiti dello 0,3% a 285 milioni di CHF. Le spese per il personale hanno raggiunto 174 milioni di CHF, con un calo dello 0,8% dal livello dello scorso anno. A fine anno l'organico contava 1317 unità a tempo pieno rispetto alle 1354 del 2013; 73 unità riguardavano personale in formazione. Le spese per il materiale hanno registrato un aumento minimo dello 0,5% a 111 milioni.

L'utile lordo è progredito del 6,1% a 329 milioni di CHF. Grazie a una redditività nel complesso rassicurante e alla riuscita gestione dei costi il Cost/Income Ratio è sceso al 46,5% (2013: 48,0%). Si è registrato un andamento positivo anche per le rettifiche di valore, gli accantonamenti e le perdite, in particolare come conseguenza della migliorata situazione dei rischi. Il risultato dell'esercizio è dunque salito del 17,3% a 286 milioni di CHF. L'utile netto ha messo a segno un aumento ancora maggiore, progredendo del 29,4% a 225 milioni di CHF, soprattutto perché nel periodo in rassegna non sono state costituite riserve per rischi bancari generali. Ciò è dovuto a un diverso metodo seguito per gli accantonamenti: invece di continuare a costituire riserve latenti come parte dei fondi propri, la Banca Migros ha deciso di accumulare soprattutto fondi propri di base dall'utile netto.

Espansione della rete di filiali

Nel periodo in rassegna la Banca Migros ha continuato ad ampliare la sua rete di filiali. Il 4 aprile ha aperto una nuova succursale a Yverdon-les-Bains, portando a 66 il numero delle ubicazioni. Dall'inizio del progetto di espansione, avvenuto nel 2008, sono già state inaugurate oltre venti nuove succursali. Nel 2015 è previsto di aprirne un'altra a Meyrin (GE).

Coerente potenziamento dell'e-banking e del mobile banking

Oltre alla sua rete di succursali la Banca Migros potenzia anche i suoi servizi nell'ambito dell'e-banking e del mobile banking. All'inizio di gennaio di quest'anno è cominciata l'introduzione di un nuovo sistema di accesso all'e-banking, che uniforma e semplifica l'accesso per PC/notebook, tablet e smartphone e soddisfa i più elevati standard di sicurezza. L'app Mobile Banking della Banca Migros consente inoltre di trasferire denaro su qualunque smartphone in modo rapido, semplice e sicuro, anche a chi non è cliente. In Svizzera la possibilità non solo di inviare denaro, ma anche di riceverlo rappresenta un'esclusiva. Nel corso dell'anno la Banca Migros ha in progetto altre innovazioni nell'ambito del traffico pagamenti senza contanti, tra cui il pagamento senza carta di credito negli online shop.

Prospettive per l'esercizio 2015

La Banca Migros giudica moderatamente favorevoli le prospettive per l'esercizio 2015. Grazie alla solida base di fiducia di cui gode presso i clienti, alle condizioni vantaggiose, ai suoi collaboratori competenti e motivati e a un'infrastruttura all'avanguardia è ben equipaggiata per operare con successo in un contesto più difficile.

Contatto:

Maggiori informazioni:
Urs Aeberli, Public Relations Banca Migros
Tel: 044 839 88 01, e-mail: media@bancamigros.ch



Plus de communiques: MIGROS BANK

Ces informations peuvent également vous intéresser: