MIGROS BANK

La Banca Migros aumenta il volume d'affari e i proventi

Zürich (ots) - Nell'esercizio 2013 la Banca Migros ha proseguito la sua crescita costante. In una situazione non priva di insidie è riuscita a conseguire ancora una volta un notevole incremento del volume d'affari. I fondi della clientela sono aumentati del 4,7%, i prestiti ipotecari hanno registrato un progresso del 4,2%. Anche i proventi operativi hanno toccato un nuovo massimo storico.

La Banca Migros continua a beneficiare di un abbondante afflusso di depositi a risparmio. Il totale dei fondi della clientela iscritti a bilancio è aumentato di 1,4 miliardi, ossia del 4,7%, a 30,8 miliardi di CHF, superando così per la prima volta la soglia dei trenta miliardi. La crescita più sostenuta ha riguardato i conti privati e Premium (più 12,0%), seguiti dai conti previdenza del 2° e 3° pilastro (più 8,7%). Dallo scoppio della crisi finanziaria alla Banca Migros sono confluiti fondi della clientela per un controvalore di 9,0 miliardi di CHF.

Andamento positivo dei prestiti ipotecari

Nell'esercizio in rassegna i prestiti ipotecari sono cresciuti di 1,3 miliardi, ossia del 4,2%, a 31,2 miliardi di CHF. La Banca Migros si è coerentemente attenuta ai suoi criteri di concessione dei prestiti improntati alla cautela. Alla data di riferimento del bilancio il portafoglio ipotecario dell'edilizia abitativa era composto per il 98% di ipoteche di primo grado con una quota di anticipo fino al 67%. L'ammontare medio del finanziamento era di CHF 300'000 per la proprietà per piani e di CHF 410'000 per le case unifamiliari. Le ipoteche fisse raggiungevano una quota del 90%. Il volume dei crediti privati è salito dell'1,5% a 1,1 miliardi di CHF.

Proventi operativi a livelli record

I proventi operativi del 2013 sono aumentati dello 0,5% a 596 milioni di CHF, raggiungendo il livello più alto nella storia della banca. Nonostante la forte concorrenza sulle condizioni ipotecarie il risultato da operazioni su interessi è retrocesso solo dello 0,5% scendendo a 475 milioni di CHF. Le operazioni in commissione hanno registrato un'evoluzione favorevole: il risultato è progredito del 9,3% a 81 milioni di CHF, con un importante contributo delle operazioni in titoli, che hanno beneficiato sia di un maggior numero di transazioni sia di volumi più elevati. Il risultato da operazioni di negoziazione è sceso del 5,5% a 32 milioni di CHF. I proventi delle operazioni con la clientela hanno riguardato per metà circa il segmento clientela privata e per l'altra metà i due segmenti Premium Banking e clientela aziendale.

I costi d'esercizio della Banca Migros sono aumentati dell'1,8% a 286 milioni di CHF. Per le spese del personale l'incremento è dello 0,5% a 176 milioni di CHF. L'organico calcolato sulla base del tempo pieno era di 1354 unità a fine anno (rispetto alle 1375 di fine 2012), di cui 78 in formazione. Le spese per il materiale sono salite del 3,9% a 110 milioni di CHF, tra l'altro a causa degli investimenti nell'e-Banking.

L'utile lordo è inferiore dello 0,7% a quello dell'esercizio precedente e si è attestato su 310 milioni di CHF. Il Cost/Income Ratio conferma l'ottimo livello del 48,0%. Gli ammortamenti sono aumentati dello 0,9% a 38 milioni di CHF, mentre le rettifiche di valore sono rimaste invariate a 28 milioni di CHF. Il risultato operativo è dunque sceso dell'1,0% a 244 milioni di CHF.

Costituzione di accantonamenti nel quadro del programma fiscale statunitense

Le suddette rettifiche di valore comprendono accantonamenti per il pagamento di un'eventuale multa nell'ambito del programma fiscale statunitense, in linea con le raccomandazioni dell'Autorità federale di vigilanza sui mercati finanziari (FINMA).

La Banca Migros partecipa alla categoria 2 del programma. Su un totale di 830'000 clienti, a oggi 370 rispondono ai criteri del programma, che rappresenta una quota dello 0,04%. Tutti questi clienti adempiono gli obblighi della dichiarazione fiscale negli Stati Uniti, comunicando i dati necessari alle autorità statunitensi mediante il modulo W-9. In gran parte si tratta di cittadini elvetici con domicilio temporaneo negli Stati Uniti nonché di persone con doppia cittadinanza svizzera e statunitense. La Banca Migros non ha mai offerto "servizi offshore" orientati ai clienti stranieri, ma per il momento non è possibile escludere che in passato un numero ridotto di clienti non abbia osservato appieno i propri obblighi di contribuenti negli Stati Uniti.

Espansione della rete di filiali

Dall'inizio del 2008, quando è cominciata l'espansione della rete di filiali, la Banca Migros ha già aperto 21 succursali. Con l'inaugurazione di una nuova succursale a Buchs (SG) e di una seconda a Losanna il numero delle succursali è salito a 65. Altre aperture sono previste a Yverdon (il 4 aprile) e Meyrin (GE).

La Banca Migros giudica moderatamente favorevoli le prospettive per l'esercizio 2014, nonostante la contrazione della crescita del mercato e l'aspra concorrenza. Grazie alla solida base di fiducia di cui gode presso la clientela, alla prudente politica dei rischi e all'efficace gestione dei costi, la Banca Migros è ben equipaggiata per conquistare nuove quote di mercato.

Link chiusura dei conti 2013: http://www.migrosbank.ch/it/Ueberuns/Medien/Pressemitteilungen.htm

Contatto:

Albert Steck, Public Relations Banca Migros
Tel: 044 839 88 01, e-mail: medien@bancamigros.ch



Plus de communiques: MIGROS BANK

Ces informations peuvent également vous intéresser: