economiesuisse

economiesuisse - Prese di posizione di economiesuisse

Zürich (ots) - In occasione della sua seduta di ieri, il Comitato di economiesuisse ha preso posizione in merito ai vari oggetti posti in votazione.

No all'iniziativa sulle borse di studio Secondo i suoi autori, l'iniziativa sulle borse di studio provocherebbe ulteriori costi a livello della Confederazione e dei cantoni, per 500 milioni di franchi all'anno. Queste spese supplementari dovrebbero essere compensate nell'ambito del budget destinato alla formazione, alla ricerca e all'innovazione; in altre parole le risorse concesse alle alte scuole e agli istituti di ricerca dovrebbero essere ridotte. Inoltre si rifiuta il trasferimento di competenze dai cantoni verso la Confederazione. Per questi motivi economiesuisse sostiene un controprogetto da ottimizzare.

No all'iniziativa di GastroSuisse e al modello a due tassi, sì al tasso unico dell'IVA L'iniziativa popolare «Basta con l'IVA discriminatoria per la ristorazione» e il progetto che auspica un modello a due tassi invece del tasso unico né semplificano sufficientemente il sistema, né creano impulsi favorevoli all'economia o alle famiglie. Il Comitato ha respinto chiaramente questi due progetti che ritarderebbero o interromperebbero il processo di riforma e si impegnerà anche in futuro per un tasso unico dell'IVA. In via temporanea, economiesuisse sostiene il prolungamento del tasso speciale per l'industria alberghiera.

No all'iniziativa per le famiglie economiesuisse auspica una miglior conciliabilità tra famiglia e lavoro. L'iniziativa «deduzioni fiscali anche per i genitori che accudiscono personalmente i figli» complica il raggiungimento di questo obiettivo poiché le famiglie che accudiscono i propri figli sarebbero ulteriormente favorite fiscalmente rispetto alle famiglie che ricorrono a strutture di accoglienza extrafamiliari. A ciò si aggiunge che l'iniziativa sarebbe problematica dal momento che le spese di accudimento da parte delle famiglie non potrebbero essere determinate con precisione.

Nessuna raccomandazione di voto il 3 giugno Il prossimo 3 giugno saranno poste in votazione una revisione della legge sull'asilo nonché l'iniziativa popolare «Elezione del Consiglio federale da parte del popolo». Considerando come questi due temi siano poco rilevanti da un punto di vista della politica economica, economiesuisse rinuncia a emettere una raccomandazione di voto.

Contatto:

Angelo Geninazzi
Responsabile economiesuisse per la Svizzera italiana
Telefono : 079 383 79 13
E-Mail : angelo.geninazzi@economiesuisse.ch


Ces informations peuvent également vous intéresser: