economiesuisse

economiesuisse - Studio "Total Tax Contribution"

Zürich (ots) - Finanze pubbliche assicurate grazie alle imprese

Le grandi società di capitali garantiscono allo Stato una parte significativa delle risorse fiscali. Inoltre, esse prelevano per il fisco un importante volume di imposte. Questo è quanto ha messo in evidenza lo studio «Total Tax Contribution» presentato per la seconda volta congiuntamente dalla PwC ed economiesuisse.

L'attuale inchiesta sui contributi fiscali delle imprese (Total Tax Contribution - TTC) conferma una costante registrata a partire dal 2009: le grandi società di capitali, in particolare quelle quotate in Borsa, sono dei contribuenti proporzionalmente molto importanti poiché forniscono un apporto indispensabile alle finanze pubbliche. Tutto sommato, la crisi finanziaria non ha influito negativamente sul volume di tasse e imposte che le imprese pagano allo Stato. Inoltre, la varietà dei settori che compongono il tessuto economico svizzero ha il vantaggio di stabilizzare le entrate fiscali dello Stato.

Contributi più che proporzionali Le 57 imprese interpellate rappresentano meno dello 0,1% del totale delle società di capitali presenti in Svizzera. Malgrado questo, esse garantiscono il 4% del volume totale delle entrate fiscali provenienti dalle società per capitali, e prelevano per lo Stato il 6,3% del corrispondente ammontare di imposte. Queste imprese, con il pagamento dei salari ai loro dipendenti, sono indirettamente all'origine di ulteriori entrate per lo Stato. «Non meno del 10,3% delle imposte pagate in Svizzera dalle persone giuridiche proviene dalle 57 società che hanno preso parte all'inchiesta », sottolinea Markus Neuhaus, Presidente del Consiglio d'Amministrazione di PwC Svizzera. Circa tre quarti dei contributi fiscali versati da queste imprese proviene dalle società svizzere quotate. In totale, il 55% delle entrate statali - comprese le assicurazioni sociali per un ammontare di 197 miliardi di franchi - provengono dalle grandi imprese. Esse contribuiscono quindi allo Stato in modo più che proporzionale.

Entrate elevate legate alle imposte malgrado la crisi La categoria più importante di imposte è costituita dalle imposte non legate agli utili, che corrispondono a circa il 60% dei contributi totali versati dalle persone giuridiche. Si tratta quasi esclusivamente di costi fissi che, a differenza del prelievo sugli utili, non variano in base alla congiuntura. La crisi finanziaria ed economica ha avuto un effetto piuttosto importante sul gettito delle imposte sugli utili delle imprese intervistate. Ma se da una parte, momentaneamente, le imprese versano delle imposte sugli utili inferiori, dall'altra, per quanto riguarda le imposte non legate agli utili, il fisco continua a beneficiare di entrate significative. Se si considerano tutte le imprese in Svizzera, le entrate per lo Stato legate alle imposte sugli utili sono comunque maggiori rispetto a prima della crisi. Il totale delle entrate della Confederazione, dei cantoni, dei comuni e delle assicurazioni sociali ha recentemente segnato un nuovo record malgrado la crisi. «Gli sgravi fiscali alle imprese svizzere sono quindi ampiamente giustificabili, da una parte visto il record di entrate fiscali per lo Stato, dall'altra perché bisogna tenere conto delle difficoltà legate al contesto economico e politico», sottolinea a questo proposito Pascal Gentinetta, Presidente della direzione di economiesuisse.

A proposito dello studio Cinquantasette impese svizzere, che raggruppano un totale di 123 società hanno preso parte all'inchiesta. Questo equivale ad un tasso di partecipazione del 20%. Le imprese considerate impiegano in totale circa 190 000 persone. Trentanove di queste sono quotate in Borsa, di cui 31 in Svizzera.

Il metodo TTC permette di misurare il carico fiscale totale delle imprese.

L'inchiesta è stata effettuata tra febbraio e giugno 2012. In questo questionario scritto, i partecipanti hanno fornito delle indicazioni sui loro risultati commerciali relativi agli anni 2010 e 2011. Le informazioni raccolte sono state analizzate utilizzando diversi metodi statistici. L'indagine non ha alcuna pretesa di rappresentatività.

Contatto:

Pascal Gentinetta
Presidente della direzione di economiesuisse
E-Mail: pascal.gentinetta@economiesuisse.ch

Markus R. Neuhaus Claudia Sauter
Presidente del Consiglio di Amministrazione Direttore comunicazione
PwC Suisse PwC Suisse
E-Mail: markus.neuhaus@ch.pwc.com E-Mail: claudia.sauter@ch.pwc.com

La pubblicazione di PwC può essere richiesta in formato PDF a Claudia
Sauter.

I comunicati stampa di PwC sono consultabili anche all'indirizzo
www.twitter.com/PwC_Switzerland.

PwC Svizzera aiuta le imprese e le persone a raggiungere i risultati
che desiderano grazie a 2700 collaboratori e partner suddivisi in 15
sedi in tutta la Svizzera. Facciamo parte di una rete di imprese con
più di 180'000 dipendenti che si impegnano per offrire dei servizi di
qualità nell'ambito della revisione dei conti, della fiscalità e
della consulenza. Diteci cosa conta per voi. Maggiori informazioni
sul sito www.pwc.ch.

"PwC" si riferisce alla rete PwC e/o ad una o più aziende associate.
Ogni membro di questa rete è un soggetto giuridico a sé stante.
Ulteriori informazioni all'indirizzo www.pwc.com/structure.



Plus de communiques: economiesuisse

Ces informations peuvent également vous intéresser: