economiesuisse

economiesuisse - Relazioni Svizzera-UE nel contesto della concorrenza mondiale

Zürich (ots) - Alla vigilia della Conferenza dei direttori delle federazioni industriali europee, che è organizzata quest'anno da economiesuisse a Ginevra, BUSINESSEUROPE ed economiesuisse hanno presentato un opuscolo pubblicato per i 40 anni dell'accordo di libero scambio concluso tra la Svizzera e l'UE. In quest'occasione sono inoltre stati presentati i risultati di uno studio recente della Federazione dell'industria danese sulla competitività dei paesi europei intitolato «Global Benchmark Report». I direttori delle tre organizzazioni hanno evidenziato l'importanza del libero scambio per migliorare la competitività dell'economia europea.

In un periodo economico difficile, il successo dell'accordo di libero scambio bilaterale è un motivo di gioia: la Svizzera è diventata il terzo partner commerciale dell'UE, dopo gli Stati Uniti e la Cina, ma davanti a paesi come la Russia, il Giappone o l'India. Philippe de Buck, direttore generale di BUSINESSEUROPE, ha sottolineato che «le relazioni strette commerciali e gli investimenti che legano l'UE e la Svizzera hanno contribuito alla competitività dell'economia europea e permettono di aumentare le esportazioni verso altri mercati come la Cina, il Giappone e la Corea». In un opuscolo di BUSINESSEUROPE ed economiesuisse, alcune personalità di alto rango provenienti dagli ambienti politici ed economici hanno condiviso le loro riflessioni su questo accordo di 40 anni che costituisce il fondamento delle intense relazioni economiche tra la Svizzera e l'Unione europea.

La Federazione dell'industria danese DI ha presentato recentemente uno studio intitolato «Global Benchmark Report» sulla competitività dei paesi europei. «La Svizzera domina ancora una volta la classifica delle economie più competitive: essa occupa il primo posto per un buon numero dei 92 criteri di valutazione definiti», ha spiegato Karsten Dybvad, direttore generale di DI.

«Anche se la situazione in Svizzera è buona rispetto a quella di altri paesi, non possiamo permetterci di dormire sugli allori», ha dichiarato Pascal Gentinetta, Presidente della direzione di economiesuisse. Nell'era della mondializzazione, la Svizzera e l'UE devono affrontare le stesse sfide. La cooperazione tra la Svizzera e l'UE deve dunque proseguire e focalizzarsi sul rafforzamento della competitività del continente europeo nel suo insieme, ciò passa attraverso un consolidamento degli interessi comuni. L'apertura economica e mercati concorrenziali sono la chiave di economie fiorenti in Europa e dovrebbero dunque essere promossi.

Contatto:

economiesuisse: Cristina Gaggini, cristina.gaggini@economiesuisse.ch,
tel. +41 (0)78 781 82 39
BUSINESSEUROPE: Peter Vertessy, p.vertessy@businesseurope.eu, tel.
+32 (0)2 237 6503

Maggiori informazioni: http://www.economiesuisse.ch/de/themen/awi/sch
weiz-eu/Seiten/default.aspx


Ces informations peuvent également vous intéresser: