economiesuisse

economiesuisse - La Svizzera necessita di molti più ingegneri

Zürich (ots) - In una società moderna - completamente basata sulla tecnologia - aumenta costantemente la domanda di ingegneri qualificati. In Svizzera, il numero di questi ultimi non riesce a tenere il passo con questa necessità. economiesuisse e Swiss Engineering chiedono dunque una maggior promozione della capacità tecniche nella scuola obbligatoria nonché misure che rendano le professioni tecniche più attrattive, in particolare per le donne.

Gli ingegneri giocano un ruolo centrale per lo sviluppo di un'economia. Essi sono la fonte di molte innovazioni e sono i responsabili dell'implementazione quotidiana delle nuove tecnologie. Attualmente mancano in Svizzera 15'000 unità di forza lavoro nel settore MINT (Matematica, Informatica, Scienze naturali e Tecnica). Questo limita ogni anno la creazione di valore aggiunto da 1 a 2 miliardi di franchi . L'associazione professionale Swiss Engineering e economieuisse hanno analizzato il problema e pubblicato i risultati in occasione della World Engineers' Convention 2011 a Ginevra. Essi mostrano che in Svizzera vi sono lacune nell'ambito del promovimento dei giovani e, nel confronto internazionale, una quota decisamente inferiore di donne che scelgono professioni ingegneristiche.

Mancano donne ingegneri Per migliorare questa situazione poco soddisfacente, le due associazioni propongono una serie di misure. Occorre innanzitutto dare maggior spazio alle scienze tecniche e alle scienze naturali nell'ambito della scuola obbligatoria. La quota di donne nelle professioni MINT va favorita in modo mirato. Per questo occorre identificare e rimuovere gli ostacoli che limitano le giovani donne nella scelta delle professioni tecniche. Dal canto suo, l'economia può contribuire migliorando ulteriormente per queste professioni la conciliabilità tra famiglia e lavoro. Inoltre, occorre rafforzare il finanziamento delle alte scuole tecniche; queste ultime percepiscono una fetta proporzionalmente sempre minore delle spese per la formazione.

Manodopera estera fondamentale In futuro, nonostante tutti gli sforzi, le sorti della Svizzera dipenderanno da ingegneri qualificati provenienti da altri Paesi. In Europa si è instaurata una forte concorrenza per assicurarsi i servizi di questa manodopera ben formata. Per questo motivo occorre semplificare l'immigrazione di persone qualificate provenienti da paesi al di fuori dell'UE e dell'AELS.

Contatto:

Stefan Arquint, Direttore Swiss Engineering
Telefono: 044 268 37 11, E-Mail: stefan.arquint@swissengineering.ch

Rudolf Minsch, Membro della Direzione di economiesuisse
Telefon: 044 421 35 34, E-Mail: rudolf.minsch@economiesuisse.ch



Plus de communiques: economiesuisse

Ces informations peuvent également vous intéresser: