economiesuisse

L'economia svizzera si oppone agli scambi automatici di informazioni
Preservare la sicurezza giuridica

Zürich (ots) - L'economia svizzera scrive una lettera al Consiglio federale, invitandolo a rifiutare categoricamente gli scambi automatici di informazioni: esso non deve cedere alle pressioni provenienti dall'estero. E' essenziale salvaguardare la sicurezza giuridica in Svizzera. Gli accordi bilaterali di doppia imposizione devono essere completati in maniera appropriata e ratificati. In seguito al deterioramento radicale della situazione finanziaria di numerosi Stati, la Svizzera subisce da qualche tempo pressioni importanti. Vari attori politici sono tentati di cedere alle pressioni e a concedere scambi di informazioni. economiesuisse, l'Associazione svizzera dei banchieri, Swissmem e l'Associazione Svizzera d'Assicurazioni si oppongono categoricamente ad una simile misura, come sottolineano in una lettera indirizzata al Consiglio federale. Due gli argomenti che parlano contro gli scambi automatici di informazioni: 1. Lo scambio automatico di informazioni costituisce un'ingerenza eccessiva nella sfera privata. Prevedere questi scambi significherebbe svelare tutto del cittadino, poiché le autorità di tutti gli Stati partner avrebbero la possibilità di conoscere la situazione patrimoniale di ogni individuo, anche quella di cittadini senza precedenti penali e al di sopra di ogni sospetto. La confidenzialità delle informazioni non sarebbe più garantita, al contrario, esse sarebbero esposte all'arbitrio politico. L'interpretazione «flessibile» dei principi dello Stato di diritto di alcuni Stati dovrebbe servirci da avvertimento. 2. La sicurezza giuridica è un fattore decisivo per una piazza economica e deve assolutamente essere preservata per ragioni politiche. La piazza economica svizzera perderebbe attrattività se cedessimo alle pressioni provenienti dall'estero, poiché ciò creerebbe un precedente. Soprattutto le imprese attive a livello internazionale eviterebbero di insediarsi in Svizzera se la sicurezza giuridica fosse minacciata. La difesa degli interessi nazionali presuppone che la Svizzera continui a garantire una sicurezza giuridica molto elevata. La sicurezza giuridica è un pilastro della stabilità politica e della fiducia nella piazza economica svizzera. Soprattutto in un periodo di grandi incertezze economiche e politiche, essa è primordiale per tutta l'economia. Contatto: Pascal Gentinetta Presidente della Direzione telefono: 044 421 35 12

Ces informations peuvent également vous intéresser: