economiesuisse

economiesuisse - Incontro tra il vice Primo ministro cinese Li Keqiang e alcuni rappresentanti dell'economia svizzera

    Zürich (ots) - In occasione della visita ufficiale del vice Primo ministro cinese Li Keqiang in Svizzera, si è svolto a Zurigo un incontro tra una delegazione di alto rango del governo cinese e alcuni rappresentanti dell'economia svizzera. L'obiettivo era quello di approfondire le relazioni economiche e di far progredire i preparativi nell'ottica della conclusione di un accordo di libero scambio bilaterale.

    Sotto la direzione del Presidente di economiesuisse, Gerold Bührer, e della Camera di commercio Svizzera-Cina, alcuni rappresentanti dell'economia svizzera hanno incontrato a Zurigo il vice Primo ministro cinese Li Keqiang, che era accompagnato da una delegazione governativa di alto rango. L'incontro aveva lo scopo di intensificare i contatti economici. Li Keqiang, il vice Primo ministro cinese e Gerold Bührer, il Presidente di economiesuisse, hanno sottolineato nel loro discorso la volontà di far progredire i lavori preparatori per lo studio di fattibilità di un accordo di libero scambio.

    La Cina è un partner economico importante per l'economia svizzera. Nel 2008 le esportazioni di beni e di servizi svizzeri destinati alla Cina hanno raggiunto un volume di 7,3 miliardi di franchi, mentre le importazioni da questo paese hanno registrato un volume di 3,9 miliardi di franchi. Le imprese svizzere figurano tra gli investitori più attivi in Cina. Gli investimenti diretti provenienti dalla Svizzera raggiungono i 6,8 miliardi di franchi. Oltre 300 imprese hanno aperto in Cina complessivamente 700 succursali che occupavano nel 2008 quasi 120'000 persone. Quest'ultima cifra è raddoppiata rispetto al 2003. La crescita dovrebbe proseguire.

    Informazione per i media: dalle ore 21 circa sono scaricabili le fotografie della manifestazione su www.economiesuisse.ch.

Contatto: Cristina Gaggini Telefono: 078 781 82 39 cristina.gaggini@economiesuisse.ch



Plus de communiques: economiesuisse

Ces informations peuvent également vous intéresser: