economiesuisse

economiesuisse - Riforma IVA: poste le giuste basi
Presa di posizione di economiesuisse in merito alle decisioni sull'IVA del Consiglio federale

    Zürich (ots) - Il Consiglio federale ha posto le basi per una riforma convincente dell'imposta sul valore aggiunto (IVA). La revisione fondamentale della legge sull'IVA comprende misure importanti che gli ambienti economici chiedevano da anni. Tra le misure che alleggeriranno le imprese figurano ad esempio la riduzione massiccia delle prescrizioni formali e il miglioramento della sicurezza giuridica in caso di controllo fiscale.

    L'introduzione di un'aliquota unica, associata all'abolizione di un gran numero di eccezioni fiscali, va pure nella giusta direzione. Il rapporto del Consiglio federale destinato alla consultazione mostra che esiste un ampio sostegno a favore di una riforma in profondità. La semplificazione fondamentale dell'IVA non è solo il mezzo più efficace per dare respiro all'economia, ma favorisce pure la crescita e la prosperità. L'economia si oppone inoltre ad un aumento supplementare permanente del tasso dell'IVA motivato da ragioni di politica sociale. Questo prelievo supplementare non è giustificato sul piano materiale e costituirebbe un nuovo e durevole aumento d'imposta.

    La necessità di una riforma dell'IVA è incontestata. In effetti, nella sua forma attuale essa pesa notevolmente soprattutto sull'economia. Tassa occulta, costi di riscossione elevati e distorsioni della concorrenza costano ogni anno miliardi di franchi alle imprese. Attualmente, l'IVA costituisce un'imposta sul consumo prelevata non dallo Stato presso i consumatori, bensì dalle imprese a proprio rischio (auto-tassazione), ciò che non è accettabile.

    La decisione di principio assunta oggi dal Consiglio federale va nella giusta direzione.

Contatto: Frank Marty Telefono:  044 421 35 84 frank.marty@economiesuisse.ch



Plus de communiques: economiesuisse

Ces informations peuvent également vous intéresser: