Commission de la concurrence (Comco)

Comco vieta un accordo sulle tariffe nell'assicurazione complem.

      Berna (ots) - La Commissione della concorrenza (Comco) ha vietato
il 1° ottobre 2001 la convenzione tariffale relativa al settore
semiprivato che, nel Canton Argovia, lega gli assicuratori-malattie,
i medici e le cliniche private. Il contratto rappresenta un accordo
sui prezzi che sopprime la concorrenza efficace.

    Nel Canton Argovia esiste fra diverse assicurazioni (Unimedes,
Helsana, Konkordia, CCS così come altre assicurazioni legate
all'associazione delle casse-malattia argoviesi), le cliniche private
(Klinik im Schachen, Klinik Sonnenblick, Klinik Villa im Park, Klinik
Schützen Rheinfelden) e l'associazione dei medici argoviesi
(Aargauischen Ärzteverband (AAV) un contratto per la fatturazione di
pazienti nel reparto semiprivato negli ospedali privati. Questo
contratto si applica agli assicurati che dispongono di
un'assicurazione complementare ospedaliera per il reparto semiprivato
e che si fanno curare nella divisione semiprivata di un ospedale.
Attraverso questo accordo sono state fissate le tasse per le
prestazioni mediche così che la concorrenza sulle tariffe a livello
dei fornitori di prestazione e degli assicuratori-malattie è
soppressa. Questo fatto ha anche conseguenze indirette sui premi
degli assicurati.

    Si presume che un contratto identico sia stato concluso fra gli ospedali pubblici del Canton Argovia. La Comco si occuperà di investigare anche in questa direzione. Inoltre se si dovesse appurare che anche in altri cantoni esistono dei contratti simili, la Comco agirà di conseguenza.

ots Originaltext: Commissione della concorrenza (Comco)
Internet: www.newsaktuell.ch



Plus de communiques: Commission de la concurrence (Comco)

Ces informations peuvent également vous intéresser: