Raiffeisen Schweiz

Raiffeisen rivede le previsioni di crescita per l'economia svizzera

San Gallo / Zurigo (ots) - Contrariamente alle attese, gli attuali dati del PIL indicano una brusca frenata della ripresa economica della Svizzera nel secondo trimestre, con una situazione di stagnazione rispetto al trimestre precedente. Il tasso annuo è slittato dal 2.1% allo 0.6%.

Come previsto, dopo un ancora solido inizio d'anno, a primavera il commercio estero ha gravato sul PIL. Anche gli investimenti edilizi hanno registrato delle correzioni, dopo il maggiore dinamismo dovuto alle miti temperature invernali. Il tasso annuo degli investimenti edilizi ha subito un vero e proprio crollo dall'11.9% al 2.2%, un segnale dei problemi di capacità in aumento nel settore. Ma sono stati soprattutto gli altri ambiti della domanda interna a fornire risultati deludenti. Nonostante la situazione reddituale sempre robusta delle famiglie, i consumi hanno contribuito, come già nel primo trimestre, solo in modo leggermente positivo alla crescita. Sorprendentemente, anche le spese statali, con la loro seconda flessione trimestrale consecutiva, hanno frenato la crescita del PIL.

Di recente, le previsioni per il secondo semestre sono notevolmente peggiorate. La ripresa estremamente lenta nella più importante regione partner commerciale, l'Eurozona, e la ridotta velocità di espansione dei paesi emergenti hanno guastato le previsioni sulle esportazioni delle aziende svizzere e fanno contrarre il portafoglio ordini. Anche la maggiore incertezza dovuta ai conflitti di carattere geopolitico contribuisce in modo non trascurabile ad aggravare la situazione.

Benché per l'inizio del secondo semestre i dati commerciali attualmente mostrino un'accelerazione della dinamica dell'industria, e grazie a un contesto nazionale sempre solido prevediamo un risultato nettamente migliore per il trimestre in corso, l'ottimistico tasso di crescita annuo ben superiore al 2.0% non risulta più realistico per il 2014 sulla base dei dati di crescita disponibili. Rivediamo quindi decisamente al ribasso la nostra previsione sul PIL all'1.5%.

Raiffeisen: terzo gruppo bancario in Svizzera

Il Gruppo Raiffeisen è la banca svizzera leader nel retail banking. Quale terza forza sul mercato bancario svizzero, Raiffeisen conta 3.7 milioni di clienti, di cui 1.8 milioni sono anche soci e pertanto comproprietari della loro Banca Raiffeisen. Il Gruppo Raiffeisen è presente in 1'025 ubicazioni in Svizzera e comprende le 305 Banche Raiffeisen strutturate in forma cooperativa. Raiffeisen Svizzera società cooperativa dirige strategicamente l'intero Gruppo Raiffeisen. Notenstein Banca Privata SA è una società affiliata di Raiffeisen Svizzera società cooperativa. Al 30 giugno 2014 il Gruppo Raiffeisen gestiva un patrimonio della clientela di CHF 192 miliardi e prestiti alla clientela per CHF 155 miliardi. La quota di mercato nelle operazioni ipotecarie ammonta a un buon 16.5%, mentre nel settore risparmio al 18.7%. Il totale di bilancio è pari a CHF 183 miliardi.

Contatto:

Martin Neff, economista capo: 044 226 74 58
Alexander Koch, Senior Economist: 044 22 74 37



Ces informations peuvent également vous intéresser: