Raiffeisen Schweiz

Il nuovo Raiffeisen ETF Gold è anche una cassaforte

St. Gallen (ots) - Raiffeisen lancia due Exchange Traded Funds (ETF) sull'oro fisico. Il «Raiffeisen ETF - Solid Gold Ounces» è il primo ETF svizzero a consentire la conversione in oro fisico già a partire da un'oncia (circa 31.1 gr). Con il «Raiffeisen ETF Solid Gold» è invece possibile sotto forma di lingotti standard (circa 12.5 kg). I fondi verranno negoziati dal 15.12.2011 alla SIX Swiss Exchange.

Raiffeisen lancia due fondi negoziati in borsa, i cosiddetti Exchange Traded Funds, sull'oro fisico. Il «Raiffeisen ETF - Solid Gold» e il «Raiffeisen ETF - Solid Gold Ounces» riproducono entrambi l'andamento del corso dell'oro. In questo modo gli investitori possono investire in oro, senza dover custodire personalmente il metallo prezioso. L'oro viene depositato in una cassaforte di Raiffeisen Svizzera.

Consegna a partire da un'oncia Gli investitori possono prelevare in qualsiasi momento l'oro depositato. Con il «Raiffeisen ETF - Solid Gold Ounces» la consegna è già possibile sotto forma di un lingotto d'oro da un'oncia (circa 31.1 gr). Si tratta quindi del primo ETF in Svizzera a consentire la conversione in oro anche di piccole quantità e a condizioni vantaggiose e trasparenti. Con il «Raiffeisen ETF - Solid Gold» la consegna è possibile sotto forma di lingotti standard (circa 12.5 kg).

Copertura dei rischi di cambio Secondo la classificazione di rischio, l'oro è adatto agli investitori con un'elevata disponibilità al rischio. Se integrato nei depositi titoli, svolge comunque una funzione di cuscinetto contro i rischi. Poiché l'oro viene negoziato in dollari statunitensi, con entrambi i Raiffeisen ETF l'investitore ha a disposizione due varianti. Nel caso della tranche senza copertura, l'investitore si fa carico del rischio di cambio; nella tranche con copertura il rischio di cambio USD/CHF viene coperto, contribuendo ad aumentare la sicurezza degli investitori svizzeri.

Prospettive positive Date le costanti incertezze si consiglia agli investitori di prendere in considerazione l'oro come parte dei propri investimenti. Anche le banche centrali hanno riscoperto l'oro come strumento di conservazione del valore e «porto sicuro» nei periodi d'incertezza. In particolare, le banche centrali di Cina e Russia sono ritornate a essere per la prima volta dopo anni acquirenti netti del prezioso metallo.

Il presente comunicato stampa è disponibile anche sulla homepage www.raiffeisen.ch/media.

Contatto:

Franz Würth
Portavoce
Tel. 071 225 84 84
E-mail: franz.wuerth@raiffeisen.ch



Plus de communiques: Raiffeisen Schweiz

Ces informations peuvent également vous intéresser: