Raiffeisen Schweiz

Raiffeisen presenta risultati da record e la sua nuova immagine

Raiffeisen presenta risultati da record e la sua nuova immagine

2 Documents

    - Indicazioni: Il Bilancio e Il Gruppo Raiffeisen in sintesi
        possono essere scaricate in formato pdf gratuitamente su:        
  http://www.presseportal.ch/de/story.htx?firmaid=100002451&lang=4 -

    San Gallo (ots) - L'esercizio 2005 entrerà negli annali quale anno più brillante in assoluto nei 106 anni di storia del Gruppo Raiffeisen. L'utile del Gruppo è salito a 608 milioni di franchi (+20,2%). Grazie all'incremento del volume delle ipoteche (+5,6%) e del risparmio (+3,9%), Raiffeisen ha compiuto un ulteriore passo verso l'obiettivo di diventare la banca retail più importante in Svizzera. L'Agenzia Moody's ha rilasciato la valutazione Aa2 per l'Unione Svizzera delle Banche Raiffeisen. Inoltre Raiffeisen ha presentato il nuovo logo.

    Per il quinto anno consecutivo il Gruppo Raiffeisen con le sue 421 Banche Raiffeisen autonome ha conseguito risultati di eccellenza per quanto concerne tutte le cifre salienti più importanti. L'utile del Gruppo (+20,2%), le ipoteche (+5,6%), il risparmio bancario (+3,9%), il volume dei depositi (+17,7%) e il numero di soci (+4,6%) hanno evidenziato un chiaro aumento. In occasione della conferenza stampa di presentazione del bilancio tenutasi all'Hotel Dante a Lugano il Romano Massera, Direttore della Sede di Bellinzona dell'Unione Svizzera delle banche Raiffeisen ha addotto quale motivo per il notevole incremento degli utili una crescita dei ricavi su un'ampia base. "Oltre la metà della solida crescita non è generata dal core business - le operazioni su interessi - bens" dalle operazioni d'investimento e di prestazione di servizio."

    Come dimostrato dall'utile del Gruppo, durante gli ultimi cinque anni, Raiffeisen ha continuato a crescere: dal 2001 l'utile è salito dell'82%. Nonostante l'inasprimento della situazione concorrenziale, i margini contenuti e il mercato saturo, Raiffeisen è riuscita ad acquisire ulteriori quote di mercato nel core business. I risparmi bancari sono passati dal 18.9% al 19,3% e le ipoteche dal 13,5% al 13,8%. Con un volume ipotecario di 83,9 miliardi di franchi, Raiffeisen detiene la seconda posizione sul mercato, dopo UBS (140 miliardi di franchi) e chiaramente prima del CS (66,3 miliardi di franchi) e della Banca cantonale di Zurigo (49,4 miliardi di franchi). Negli ultimi cinque anni, il volume ha evidenziato un incremento di ben un terzo mentre la quota di ipoteche fisse (66,4%) è aumentata del 16% nell'anno 2005.

    Crescita conseguita senza rischi

    Romano Massera ha sottolineato che la crescita superiore alla media non è andata a scapito della qualità dei crediti. Grazie a rischi ridotti, una buona diversificazione e un'elevata sostenibilità dei rischi, il portafoglio crediti poggia su una solida base, come dimostrato dalle cifre seguenti. Dal 2001, in rapporto ai prestiti, gli accantonamenti per rischi di perdita sono scesi dallo 0,73 allo 0,55%. Per un volume complessivo di 91 miliardi di prestiti nell'anno scorso, le perdite effettive si attestavano al solo 0,05% (48 milioni di franchi).

    L'eccellente chiusura annuale è riconducibile a solidi ricavi ampiamente diversificati. "Con una quota pari all'83% dei ricavi d'esercizio, le operazioni su interessi rimangono di gran lunga la nostra principale fonte di ricavo" spiega Romano Massera. Anche le attività indifferenti (+26%) e quelle derivanti dalle operazioni di negoziazione (+34%) hanno contribuito sensibilmente all'incremento dei ricavi d'esercizio. Per la prima volta oltre il 10% dei ricavi è stato generato dalle operazioni indifferenti, a conferma che Raiffeisen ha preso la decisione giusta con la cooperazione con la Banca Vontobel.

    Anche nelle attività d'investimento, l'estesa cooperazione con la banca privata Vontobel si rivela essere sempre più una scelta strategica vincente. I prodotti d'investimento innovativi, come ad esempio i vari titoli fruttiferi lanciati in collaborazione con Vontobel, hanno riscontrato ampio interesse presso gli investitori che hanno collocato oltre 1,7 miliardi di franchi in prodotti strutturati. "Nel frattempo veniamo rispettati anche in qualità di banca d'investimento che offre prodotti competitivi e che vanta consulenti alla clientela competenti", ha precisato Romano Massera. Pure l'incremento del volume dei depositi del 17,7% a 27,6 miliardi di franchi evidenzia il successo della cooperazione con Vontobel. I patrimoni della clientela in gestione hanno superato per la prima volta la soglia di 100 miliardi.

    Creatore di posti di lavoro, contribuente fiscale e sponsor

    Il successo di Raiffeisen è fondato su una base solida: negli ultimi cinque anni, il capitale proprio è aumentato di oltre 2 miliardi di franchi (+54%) raggiungendo circa 6 miliardi di franchi. Tuttavia, anche le Banche Raiffeisen rappresentano un fattore economico da non sottovalutare. L'anno scorso, ad esempio, sono stati creati 245 (2004: 246) nuovi posti di lavoro a tempo pieno, sono stati elargiti 16 milioni di franchi per lo sponsoring e per donazioni, sono stati pagati 170 milioni di franchi in imposte dirette e i soci hanno beneficiato di vantaggi pari a 190 milioni di franchi. Il numero dei soci è in continuo aumento: l'anno scorso 58'000 persone si sono associate a una Banca Raiffeisen; attualmente la famiglia Raiffeisen Svizzera conta oltre 1,3 milioni di soci che potranno nuovamente beneficiare di un'offerta veramente speciale - l'iniziativa destinata ai soci che ha luogo ogni due anni offre un viaggio in Ticino a metà prezzo.

    Raiffeisen guarda fiduciosa al futuro: gli investitori hanno ritrovato la fiducia nei mercati azionari, il mercato ipotecario elvetico offre tuttora opportunità di crescita e Raiffeisen intende espandersi notevolmente nelle regioni di Zurigo e della Svizzera occidentale, dove le quote clienti sono tuttora inferiori alla media (5% - 15%). Nelle regioni del Lago di Zurigo e del Lemano sono esigue anche le quote ipotecarie. Pertanto, è prevista l'apertura di nuove banche o agenzie a Nyon, Vevey, Montreux, Meilen, Horgen, Wollishofen e Thalwil. Anche se Raiffeisen è ancora sottorappresentata nella regione di Zurigo, il tasso di crescita annuo medio del 30% è molto promettente.

    Infine, Raiffeisen si è sottoposta per la prima volta alla valutazione della rinomata agenzia Moody's, ottenendo un rating Aa2, circostanza che facilita l'accesso ai mercati dei capitali e a condizioni più convenienti per il reperimento di capitali. Il rating dovrebbe altres" contribuire a consolidare e rendere più visibile la posizione del Gruppo Raiffeisen sui mercati monetari e dei capitali svizzeri e internazionali.

    Raiffeisen in nuova veste

    In occasione della conferenza stampa di presentazione del bilancio, Raiffeisen ha presentato per la prima volta la sua nuova immagine. Il Dr. Pierin Vincenz ha rivelato il nuovo logo, che si concentra sull'elemento essenziale, ovvero la scritta RAIFFEISEN. Il logo modificato l'ultima volta nel 1973 con la rappresentazione del favo, della spiga e della chiave è stato eliminato, cos" come la barra tricolore. La nuova scritta, focalizzata interamente sul nome del fondatore Friedrich Wilhelm Raiffeisen (1818 - 1888), è rossa ed esprime efficacia e dinamismo.

    Il nuovo Corporate Design rispecchia l'evoluzione delle Banche Raiffeisen divenute più dinamiche e competenti, espandendo costantemente la propria gamma di prodotti. Lo stesso giorno sono state "inaugurate" le prime Banche Raiffeisen provviste del nuovo logo a Baar, San Gallo, Zurigo, Losanna e Bellinzona. Le altre 1500 ubicazioni (banche, agenzie, Bancomat) riceveranno il nuovo logo al fine maggio. Al contempo anche il sito Internet (www.raiffeisen.ch) sarà adeguato al nuovo Corporate Design.

    Oltre al Raiffeisen rosso, in inserzioni, prospetti, opuscoli, spot televisivi e nell'allestimento delle aree clienti nelle Banche, saranno pure utilizzati i colori secondari beige-marrone (esprime fiducia), giallo-verde (dinamismo) e blu-grigio (competenza). Raiffeisen può essere fiera dell'ultimo riconoscimento ricevuto: tra tutte le banche elvetiche, Reader's Digest ha premiato Raiffeisen quale marchio più affidabile della Svizzera ("the most trusted brand 2006").

    Avviso alle redazioni: fotografie pronte per la stampa della prima Banca Raiffeisen in nuova veste (Banca Raiffeisen Baar) possono essere scaricate a partire dalle ore 12.00 da www.raiffeisen.ch/media.

Il Gruppo Raiffeisen in cifre

                                                 2005                    2004         Variazione
                                              (in milioni      (in milioni          in %
                                                  di CHF)            di CHF)

Totale di bilancio                    108'186,6         106'097,5            2,0
Prestiti alla clientela              90'781,7          86'565,4            4,9
Crediti ipotecari                        83'893,3          79'471,6            5,6
Fondi della clientela                 83'366,8          80'838,1            3,1
Volume di deposito                      27'598,1          23'454,8          17,7
Proventi lordi                              2'057,8            1'893,8            8,7
Proventi da interessi                  1'715,9            1'633,6            5,0
Costi d'esercizio                         1'157,4            1'068,5            8,3
Utile lordo                                      900,4                825,3            9,1
Utile del Gruppo                              608,3                505,9          20,2

Collaboratori (tempo pieno)         6'549                6'304                3,9
Soci                                        1'309'537         1'251'730                4,6


ots Originaltext: Unione Svizzera delle Banche Raiffeisen
Internet: www.presseportal.ch

Contatto:
Franz Würth
Responsabile Relazioni pubbliche
Unione Svizzera delle Banche Raiffeisen
Schreinerstrasse 6, 9001 St. Gallen
Tel.         +41/71/225'84'84
Fax          +41/71/225'86'50
E-Mail:    franz.wuerth@raiffeisen.ch
Internet: http://www.raiffeisen.ch/medien



Plus de communiques: Raiffeisen Schweiz

Ces informations peuvent également vous intéresser: