Alpen-Initiative

Niente raddoppio - né con né senza pedaggio. Nuovo Presidente dell'Iniziativa delle Alpi

Altdorf (ots) - Jon Pult, il giovane politico grigionese plurilingue, è stato eletto nuovo Presidente dell'Iniziativa delle Alpi dall'Assemblea dei membri dell'associazione riunita a Sciaffusa. Lo stesso giorno l'Iniziativa delle Alpi ha anche approvato una risoluzione nella quale evidenzia lo stretto legame fra l'eventuale raddoppio della galleria stradale del Gottardo e la politica svizzera di trasferimento.

"Sono convinto che il futuro delle Alpi e dei loro abitanti dipenda fortemente da una natura e da un paesaggio intatti. Perciò la protezione delle Alpi è lungimirante e innovativa", ha affermato Jon Pult. Il 29enne di Coira GR era già membro del Consiglio delle Alpi dell'Iniziativa delle Alpi. Ora i membri dell'associazione l'hanno eletto successore di Fabio Pedrina. Il Ticinese di Airolo, ex Consigliere nazionale, ha presieduto l'Associazione Iniziativa delle Alpi per 14 anni. Il Ticino rimane comunque ben rappresentato in seno al Comitato con la vicepresidente Marina Carobbio e, eletta oggi, la Gran Consigliera Greta Gysin. L'organizzazione è nata nel 1989 su iniziativa di persone creative provenienti dai Cantoni montani Grigioni, Uri, Ticino e Vallese.

L'Assemblea dei membri ha inoltre approvato una risoluzione all'indirizzo del Consiglio federale e del Parlamento, nella quale esorta a rinunciare al raddoppio della galleria stradale del Gottardo. Inoltre l'Iniziativa delle Alpi respinge fermamente l'idea di incassare un pedaggio. "Respingiamo un pedaggio che verrebbe riscosso unicamente per la galleria del Gottardo, poiché sarebbe sleale in particolare nei confronti della popolazione ticinese e urana", spiega il Presidente uscente Fabio Pedrina: "inoltre causerebbe traffico d'aggiramento inaccettabile sul passo del Gottardo, sull'asse del San Bernardino e sul Sempione." La proposta di un pedaggio per la galleria cerca solo di nascondere che nella cassa stradale mancano i soldi per un secondo tubo molto troppo caro. Un risanamento con trasbordo temporaneo delle auto e dei camion su treni navetta costerebbe complessivamente 3 miliardi di franchi di meno che il raddoppio del tunnel.

L'Iniziativa delle Alpi lancia anche un appello al Consiglio federale, chiedendo di mantenere l'obiettivo di al massimo 650'000 camion in transito all'anno e di utilizzare a questo scopo in modo intelligente le notevoli capacità di trasporto delle NTFA. "Se il Consiglio federale non lo farà, si congederà definitivamente dalla politica di trasferimento e dalla protezione delle Alpi", afferma Fabio Pedrina. Infine, nella sua risoluzione l'Iniziativa delle Alpi chiede ai responsabili politici ed economici di ripensare fondamentalmente lo sviluppo della mobilità.

Dopo la riorganizzazione dell'anno scorso, con l'elezione del nuovo Presidente l'Iniziativa delle Alpi fa un ulteriore passo verso il ringiovanimento dell'Associazione. Il prossimo passo sarà la sostituzione del Direttore Alf Arnold, che dopo 20 anni di servizio andrà in pensione a fine 2014.

Contatto:

Jon Pult, Presidente dell'Iniziativa delle Alpi, 076 508 16 33
Fabio Pedrina, Presidente dimissionario, 079 249 29 42
Alf Arnold, Direttore, 079 711 57 13



Plus de communiques: Alpen-Initiative

Ces informations peuvent également vous intéresser: