Alpen-Initiative

L'anno dei camion è già finito. Perciò festeggiamo San Silvestro - ma con poca voglia di festeggiare

Con questa cartolina di "buon anno" in ampio anticipo, l'Iniziativa delle Alpi ricorda alle Parlamentari e ai Parlamentari a Berna e nei Cantoni alpini che hanno ricevuto dal popolo l'incarico di trasferire il traffico merci dalla strada alla ferrovia.

Altdorf (ots) - Un milione di camion ha già attraversato le Alpi svizzere quest'anno - e siamo solo a fine settembre! Secondo la legge vigente questo è il numero massimo ammissibile nel 2011. Sarà ampiamente superato nei prossimi tre mesi. Con quattro azioni nei Cantoni alpini Ticino, Grigioni, Uri e Vallese, l'Iniziativa delle Alpi ha attirato l'attenzione su questa situazione insostenibile. L'associazione chiede al Consiglio federale di rispettare il mandato costituzionale e di finalmente adottare misure efficaci per il trasferimento del traffico delle merci dalla strada alla ferrovia.

Se il Consiglio federale e il Parlamento rispettassero la volontà popolare, l'anno dei camion 2011 sarebbe già finito. Il contingente è infatti esaurito. Invece di più trasporti di merci su ferrovia, il traffico pesante su strada continua ad attraversare indisturbato la Svizzera. "Ci sarebbe sufficiente capacità di trasporto sulle rotaie per assorbire l'aumento del traffico, come ha confermato lo stesso Consiglio federale", ha ricordato a Erstfeld UR Alf Arnold, direttore dell'Iniziativa delle Alpi. "L'argomento dell'insufficiente capacità di trasporto su ferrovia serve solo a nascondere la mancanza di volontà politica per il trasferimento strada/ferrovia", ha aggiunto. Thomas Burgener, membro del Comitato dell'Iniziativa delle Alpi ed ex Consigliere di Stato vallesano, ha sottolineato che il risanamento della galleria stradale del Gottardo è un'occasione favorevole per mettere seriamente in pratica il trasferimento dalla strada alla ferrovia.

Finora il Consiglio federale e il Parlamento non hanno adottato misure veramente efficaci, come per esempio la Borsa dei transiti alpini. Essa permetterebbe di dimezzare il numero dei camion in transito, di aumentare la sicurezza sulle autostrade e di migliorare indubbiamente la qualità di vita lungo gli assi di transito. Con una cartolina di "buon anno" in ampio anticipo, l'Iniziativa delle Alpi ricorda alle Parlamentari e ai Parlamentari a Berna e nei Cantoni alpini che hanno ricevuto dal popolo l'incarico di trasferire il traffico merci dalla strada alla ferrovia.

Contatto:

Alf Arnold, Direttore dell'Iniziativa delle Alpi, 079 711 57 13
Thomas Burgener, membro di Comitato dell'Iniziativa delle Alpi, 079
449 56 15
Carlo Lepori TI, membro di Comitato dell'Iniziativa delle Alpi, 079
372 35 95
Brigitte Wolf VS, membro di Comitato dell'Iniziativa delle Alpi, 079
456 95 54
Stefan Grass GR, membro di Comitato dell'Iniziativa delle Alpi, 081
250 67 22



Plus de communiques: Alpen-Initiative

Ces informations peuvent également vous intéresser: