Alpen-Initiative

Berna ferma i megatrucks

Altdorf (ots) - La Svizzera ha mandato un segnale contro i mega-camion: Dopo il Consiglio degli Stati, anche il Consiglio nazionale vuole inserire nella legge una lunghezza massima di 18,75 metri per gli autocarri. L'alleanza «No megatrucks», che da tempo segnala i pericoli di camion troppi grandi, si rallegra di questa decisione del parlamento. "Non vogliamo i mega-camion perché sono pericolosi per gli altri utenti della strada, costosi per le infrastrutture stradali e boicottano la politica di trasferimento delle merci su ferrovia in Europa ma anche da noi in Svizzera." Ci ha detto Fabio Pedrina, relatore della Commissione del Consiglio nazionale e presidente dell'Iniziativa delle Alpi. Il Consiglio nazionale condivide questa analisi. Ha sì respinto le iniziative cantonali di Basilea-Città, Ginevra, Lucerna, Neuchâtel, Ticino e Uri contro i camion da 60 tonnellate; nel merito le ha però accettate. Questo perché ha accettato una mozione del Consiglio degli Stati che esige dal Consiglio federale una proposta per fissare a livello di legge la lunghezza massima di 18,75 metri già in vigore oggi. Questa era una delle richieste principali dei cantoni e dell'alleanza svizzera delle associazioni ambientali e dei trasporti. Con questa norma di legge, il popolo potrà reagire con un referendum contro eventuali concessioni verso i megatrucks. Il Consiglio degli Stati aveva già accettato la mozione in settembre. Un nuovo studio dell'alleanza contro i megatruck arriva alla conclusione che dovrebbero essere investiti ogni anno tra 1 e 1,5 miliardi di franchi nell'infrastruttura stradale - per 15 anni e in più delle spese di manutenzione ordinaria già previste - per la maggiore usura e per i necessari adattamenti stradali. Dell'alleanza fanno parte, a livello dirigente, l'Iniziativa delle Alpi, la Comunità d'interesse per i trasporti pubblici IGöV, l'associazione dei quadri dei trasporti pubblici AQTP, pro Bahn, il sindacato del personale dei trasporti SEV, l'associazione traffico e ambiente ATA e l'Unione dei trasporti pubblici UTP. In tutto più di 50 organizzazioni si sono coalizzate in questa alleanza. Altre informazioni: www.nomegatrucks.ch Contatto: Fabio Pedrina, Consiglio nazionale e Presidente dell'Iniziativa delle Alpi, 079 249 2942 Gerhard Tubandt, addetto stampa VCS-ATA, 079 708 0536

Plus de communiques: Alpen-Initiative

Ces informations peuvent également vous intéresser: