Alpen-Initiative

Non basta bucare il Gottardo!

    Altdorf (ots) - La galleria di base del Gottardo accelererà il trasporto delle merci attraverso le Alpi. Da solo, il traforo non sarà tuttavia sufficiente per sgravare le strade di transito alpine dal passaggio dei camion. È quanto risulta da uno studio dell'Iniziativa delle Alpi. L'associazione chiede perciò la rapida adozione di ulteriori misure, come la borsa dei transiti alpini. Solo così le trasversali ferroviarie saranno sfruttate appieno.

    Che effetto avrà il nuovo tunnel sotto il  Gottardo? Permetterà di raggiungere l'obiettivo di trasferimento del traffico merci voluto dal popolo? Lo studio, eseguito dalla Metron SA su incarico dell'Iniziativa delle Alpi, analizza i guadagni di produttività su nove tratte attraverso le Alpi molto frequentate. Le risposte sono chiare: 1. La nuova galleria di base è assolutamente necessaria. 2. Anche le vie d'accesso alla galleria di base del Gottardo devono essere potenziate. 3. Con l'entrata in esercizio della galleria, la quota di mercato della ferrovia passerà dal 62 al 64.5 percento. 4. Ciò è troppo poco per raggiungere l'obiettivo di trasferimento di 650'000 transiti di camion all'anno ancorato nella legge (oggi sono 1,2 milioni). 5. La politica deve adottare ulteriori misure per raggiungere l'obiettivo di trasferimento.

    L'Iniziativa delle Alpi ha tirato le proprie conclusioni dallo studio: chiede con insistenza l'introduzione della borsa dei transiti alpini. Se questa misura efficiente e conforme alle leggi di mercato sarà introdotta solo dopo l'apertura della galleria di base del Gottardo, nel 2017/2018, sarà troppo tardi. "Se non vogliamo che la NTFA diventi un investimento rovinoso, il Consiglio federale farebbe bene ad accelerare subito la realizzazione della borsa dei transiti", ha affermato Alf Arnold, direttore dell'Iniziativa delle Alpi, alla conferenza stampa a Berna.

Contatto: Alf Arnold, direttore dell'Iniziativa delle Alpi, 079 711 57 13 Peter Marti, Metron SA, 056 460 91 11



Plus de communiques: Alpen-Initiative

Ces informations peuvent également vous intéresser: