Alpen-Initiative

Legge sul trasferimento del traffico alla Commissione dei trasporti del Consiglio degli Stati: Sabotaggio della volontà popolare!

      Altdorf (ots) - La commissione dei trasporti del Consiglio
degli
Stati vuole rinviare ‘sine die’ il trasferimento del traffico merci
sulla ferrovia. Dimostra così di non sapere né volere rispettare la
volontà popolare. L’Iniziativa delle Alpi chiede al Consiglio degli
Stati di correggere questa decisione disastrosa ancor prima delle
elezioni.

    La commissione dei trasporti del Consiglio degli Stati mantiene formalmente l’obiettivo di dimezzare i transiti di mezzi pesanti attraverso le Alpi. Al contempo rinvia però il termine per il trasferimento a due anni dopo l’apertura della galleria di base del San Gottardo. Ciò significa che il termine di dieci anni voluto dal popolo viene prolungato fino a trent’anni. Per l’Iniziativa delle Alpi un tale rinvio è contrario alla Costituzione e costituisce una violazione della volontà popolare (cfr. CF art. 196, 1. Disposizioni transitorie).

    La commissione del Consiglio degli Stati vuole inoltre far dipendere l’introduzione della Borsa dei transiti alpini – l’unico strumento efficace per trasferire il traffico delle merci sulla rotaia – dall’accordo degli Stati vicini. Ciò permetterà a questi paesi di bloccare l’introduzione della Borsa dei transiti finché vorranno. I dettagli verrebbero poi fissati solo in un secondo tempo in una nuova legge, cosicché s’aggiunge un ulteriore ostacolo a una realizzazione rapida.

    Proprio nel momento in cui si discutono sempre nuove misure per proteggere il clima, è incomprensibile che non si voglia realizzare proprio uno dei mezzi più efficaci e già decisi dal popolo: il trasferimento del traffico pesante dalla strada alla ferrovia.

    L’Iniziativa delle Alpi chiede al Consiglio degli Stati di correggere al più presto la decisione catastrofica della sua commissione e dimostrare così, ancora prima delle elezioni, che le decisioni popolari vengono prese sul serio.

Per eventuali domande: Consigliere nazionale Fabio Pedrina, presidente : 079 – 249 29 42 Alf Arnold, direttore: 079 – 555 33 78



Plus de communiques: Alpen-Initiative

Ces informations peuvent également vous intéresser: