Alpen-Initiative

Assemblea generale dell’Iniziativa delle Alpi a Bellinzona; Risparmiare Sì, ma al posto giusto!

Altdorf (ots) - Il Castel Grande di Bellinzona ha ospitato sabato 8 maggio l’assemblea generale dell’Iniziativa delle Alpi. Con una risoluzione, essa ha chiesto a Consiglio federale e Parlamento di rispettare la volontà popolare, risparmiando la politica di trasferimento dalle misure previste dal programma di risanamento 2004. Già nel medioevo, al Castelgrande venivano prese decisioni fondamentali per la politica dei trasporti al Gottardo. Questo luogo storico ha ospitato sabato 8 maggio i membri dell’associazione dell’Iniziativa delle Alpi riuniti in assemblea. Il Consigliere nazionale Fabio Pedrina (PS, TI) è stato confermato come presidente con un grande applauso. Alf Arnold, Georges Darbellay e Lucia Lauener hanno invece lasciato il comitato, compiendo un ulteriore passo in direzione di una chiara suddivisione tra il livello strategico e il livello operativo, mentre Martin Graf si è ritirato per motivi di età. In comitato sono stati eletti Lisa Bürgi, Robert Hofer e Mathias Buschbeck. Gli altri membri di comitato , della commissione centrale e i revisori sono stati confermati nei loro mandati e l’assemblea ha pure approvato conti consuntivi e preventivi. Da ultimo, i membri dell’Iniziativa delle Alpi hanno accolto una risoluzione, in cui chiedono a Consiglio federale e Parlamento di rispettare la volontà popolare, risparmiando la politica di trasferimento dalle misure previste dal programma di risanamento 2004. “ “Solo una capacità di trasporto sufficiente può permettere di realizzare una politica di trasferimento coerente. Le attuali strettoie dovranno quindi a breve e medio termine essere eliminate, mentre a lungo termine dovrà essere ultimata la linea di base. In mancanza di efficaci provvedimenti dirigistici, la ferrovia necessita del sostegno delle misure finanziarie di accompagnamento all’accordo bilaterale sui trasporti terrestri. Maggiori controlli ai mezzi pesanti e la realizzazione dei previsti centri di competenza sono poi indispensabili non solo per la causa del trasferimento su ferrovia, ma anche per un miglioramento della sicurezza del traffico stradale”, afferma la risoluzione. . La risoluzione avanza pure alcune proposte per sgravare i conti della Confederazione di mezzo miliardo: „la borsa dei transiti alpini proposta dall’Iniziativa della Alpi potrebbe portare risparmi dell’ordine di 300 milioni di franchi. L’estensione della tassa sul traffico pesante commisurata alle prestazioni (TTPCP) ai mezzi di trasporto di peso compreso tra le 2,5 e le 3,5 tonnellate porterebbe inoltre entrate supplementari dell’ordine di 200 milioni“. Al termine dei lavori assembleari, i partecipanti hanno visitato il castello medievale. Alpen-Initiative Alf Arnold Tel. +41/79 711 59 13

Plus de communiques: Alpen-Initiative

Ces informations peuvent également vous intéresser: