BfB / Cipi

Cipi e upi: come divertirsi serenamente con i fuochi artificiali il 1° agosto

Berna (ots) - Con una campagna informativa congiunta, il Centro d'informazione per la prevenzione degli incendi Cipi e l'upi - Ufficio prevenzione infortunidanno consigli per un 1° agosto senza incidenti.

Il 1° agosto è alle porte e presto nel cielo si vedranno esplodere nuovamente i più svariati fuochi d'artificio. Un divertimento per grandi e piccini, se non ci fossero anche pericoli di incidenti. Per il Cipi e l'upi i consigli più preziosi per trascorrere un 1° agosto senza incidenti sono quelli di seguire le istruzioni, accendere i razzi soltanto a distanza di sicurezza e tenere i bambini piccoli lontani dagli articoli pirotecnici.

Ogni anno fino a 250 persone si infortunano a causa di fuochi d'artificio mal indirizzati oppure che si sono accesi troppo tardi. I danni provocati da incendi agli edifici ammontano a una media di 4 milioni di franchi all'anno. Gli infortuni e gli incendi con i fuochi d'artificio sono quasi sempre riconducibili a un uso improprio.

Chi utilizza i fuochi d'artificio, anche secondo il Cipi e l'UPI, dovrebbe farsi istruire dal personale di vendita e attenersi alle istruzioni per l'uso. I razzi dovrebbero venire accesi soltanto da bottiglie e tubi ben fissati e le distanze minime consigliate devono essere assolutamente rispettate. Inoltre, entrambi gli enti richiamano l'attenzione sul fatto che gli articoli pirotecnici come i razzi, vulcani e petardi non devono finire nelle mani dei bambini piccoli. Ulteriori informazioni alle pagine www.bfb-cipi.ch e www.upi.ch .

Ecco i consigli del Cipi e dell'upi affinché razzi, vulcani e petardi non causino danni.

1. All'acquisto: farsi istruire dal personale di vendita e attenersi alle istruzioni per l'uso.

2. Proteggere le persone: non accendere mai i fuochi d'artificio in mezzo a folle di persone. Per le mani dei bambini i fuochi d'artificio sono un tabù.

3. Mantenere le distanze di sicurezza: a seconda delle dimensioni dei razzi va osservata una distanza di sicurezza di 40-200 m dagli edifici.

4. Sostegno saldo per i razzi: accendere i razzi soltanto da bottiglie e tubi ben fissati.

5. Divieto di fumare: non fumare mai in prossimità di fuochi d'artificio.

6. Non accendere nuovamente i razzi inesplosi: avvicinarsi al fuoco d'artificio non acceso dopo almeno 5 minuti. Non fare tentativi di riaccensione: pericolo di esplosione.

7. Pericolo di incendio nell'immondizia: prima di smaltire i fuochi d'artificio, versarvi sopra dell'acqua o lasciarli raffreddare almeno due ore.

8. Proteggere le case da razzi impazziti: chiudere porte, finestre e lucernari sul tetto.

Contatto:

Servizi stampa Cipi
Tel.: +41/43/300'56'56
E-Mail: media@bfb-cipi.ch


Ces informations peuvent également vous intéresser: