BfB / Cipi

Cipi: Le candele, i pericolosi incendiari di Natale

Berna (ots) - Dossier "Natale sicuro 2008" - Media release: Le candele, i pericolosi incendiari di Natale - Infobox: Suggerimenti per un Natale sicuro - Infobox: Mele cotte sul fuoco - Una golosa ricetta dell'Avvento per grandi e piccini Il Natale è alle porte. Luci scintillanti e sfere dorate, un albero addobbato a festa, visi di bambini radiosi, l'invitante profumo dei dolci di Natale attraversa le stanze. Purtroppo questo idillio festivo viene interrotto come sempre dalle comunicazioni del Centro d'informazione per la prevenzione degli incendi Cipi: ogni anno, le candele incustodite causano più di 1'000 incendi di abitazioni. Ogni anno nel nostro paese si verificano oltre 1'000 incendi di abitazioni a causa della disattenzione. Gli elementi incendiari più frequenti sono le candele. I rami secchi di abete e le corone di Avvento possono prendere fuoco e sviluppare un incendio divampante nel giro di pochi secondi. Contrariamente al passato, oggi le persone non sarebbero più abituate al contatto con il fuoco, sottolinea Kurt Steck, esperto del Centro d'informazione per la prevenzione degli incendi Cipi. "Una volta il fuoco serviva per cucinare, riscaldare oppure veniva utilizzato molto semplicemente come fonte di luce per vivere. Di conseguenza le persone erano molto caute nell'usarlo". Oggi questa attenzione nell'uso del fuoco non è più presente: "La maggior parte degli incendi di abitazioni è dovuta a un comportamento negligente". Pertanto, il Cipi consiglia di non lasciare mai candele accese incustodite in una stanza. Kurt Steck: "Una candela completamente consumata o una scintilla possono incendiare il ramo di una corona di Avvento o di un albero di Natale nel giro di pochi secondi". Suggerimenti per un natale sicuro con i bambini Il fuoco esercita un fascino irresistibile sui bambini e nessuno di essi riesce a resistere alla tentazione di giocare con i fiammiferi, se si offre loro l'insperata possibilità di farlo. È responsabilità dei genitori evitare di lasciare in giro fiammiferi e accendini. I genitori, però, dovrebbero dare ai propri figli la possibilità di fare esperienze con il fuoco, suggerisce Kurt Steck, esperto del Cipi: "Se la madre o il padre fanno la propria parte, un bambino può imparare persino ad accendere un fiammifero, usarlo per accendere la candela e successivamente spegnerlo con un soffio". Secondo Kurt Steck, i divieti e l'intimidazione sono inutili e spingono il bambino a provare a giocare con il fuoco in segreto. Suggerimenti del Cipi per un Natale sicuro 1. Prima di uscire dalla stanza, spegnere sempre tutte le candele. 2. Le candele delle corone di Avvento e degli alberi di Natale devono essere sostituite per tempo, prima che si esauriscano completamente e possano accendere i rami d'abete che seccano rapidamente nelle stanze riscaldate. 3. Garantire una distanza di sicurezza sufficiente attorno alle candele. Non collocare candele sotto ramoscelli o decorazioni. 4. Un pesante recipiente pieno d'acqua garantisce la stabilità dell'albero di Natale e mantiene vivo il verde più a lungo. Tenere l'albero all'esterno fino alla sera di Natale, per evitare che si secchi troppo rapidamente. 5. Vicino all'albero di Natale e alla corona di Avvento tenere sempre un secchio pieno d'acqua e una scopetta. Per spegnere un piccolo incendio, procedere come segue: immergere la scopetta nell'acqua e spruzzare energicamente l'acqua sui punti critici. 6. Regola valida in caso d'incendio: Avvisare (Vigili del Fuoco 118) - Salvare - Spegnere. Centro d'informazione per la prevenzione degli incendi Cipi: "Aiuta a prevenire gli incendi" Il Centro d'informazione per la prevenzione degli incendi Cipi attivo in tutto il territorio svizzero con sede a Berna è sostenuto dall'Associazione degli istituti cantonali di assicurazione antincendio (AICAA) e dall'Associazione Svizzera d'Assicurazioni (ASA). Con le campagne e il lavoro di informazione presso il personale specializzato e tra il grande pubblico, il Cipi sensibilizza le persone sui pericoli del fuoco e fornisce consigli per la prevenzione degli incendi. www.bfb-cipi.ch ots Originaltext: BfB / Cipi Internet: www.presseportal.ch Contatto per richieste di informazioni da parte dei media: Ufficio media del Centro d'informazione per la prevenzione degli incendi Cipi Tel.: +41/41/727'76'76 E-Mail: media@bfb-cipi.ch

Ces informations peuvent également vous intéresser: