BfB / Cipi

Campagna di prevenzione Cipi "Tuoni e fulmini"

I fulmini causano il 40% di tutti gli incendi di immobili Berna (ots) - Nel 2006 in Svizzera sono caduti 485'000 fulmini, causando oltre 10'000 sinistri a stabili abitativi e commerciali. Con una quota del 40% la caduta di fulmini rappresenta la causa di incendio più frequente per gli stabili. Nella sua attuale campagna di prevenzione "Tuoni e fulmini" il Centro d'informazione per la prevenzione degli incendi Cipi informa sulle misure più efficaci per proteggersi dai fulmini. La caduta di 200'000 fulmini in media ogni anno dimostra che in Svizzera regna un'intensa attività temporalesca. Facendo un confronto sull'arco di parecchi anni si constata che giugno e luglio sono mesi in cui i fulmini cadono con particolare intensità. Dopo una calda giornata estiva i temporali non procurano soltanto una gradita freschezza, comportano pure dei pericoli: con una quota di oltre il 40% di tutti i danni provocati dal fuoco agli stabili, in Svizzera la caduta di fulmini è la causa più frequente di incendi. Nel 15% dei casi il fulmine cade direttamente su uno stabile, provocando un incendio esplosivo. Dopo la caduta di un fulmine, con temperature che possono arrivare a 30'000 gradi Celsius, una casa va in fiamme in tempi brevissimi. Con una quota dell'85% le cadute indirette di fulmini fanno la loro parte. In questi casi il fulmine causa sovratensioni nelle linee elettriche di uno stabile, danneggiando apparecchiature come televisori, PC o centraline del riscaldamento. Che si tratti delle conseguenze dirette o indirette della caduta di fulmini, i danni subiti da stabili, linee e apparecchiature elettriche ammontano a milioni. "Prendendo le misure di prevenzione adeguate, i danni causati dalla caduta di fulmini si possono evitare senza grossi problemi" spiega Kurt Steck, esperto di protezione antincendio del Cipi. La misura più efficace è costituita dagli impianti parafulmine". Un impianto parafulmine non può impedire la caduta del fulmine, però ne scarica la corrente a terra, senza che questa possa provocare danni. "In questo modo lo stabile e le persone che si trovano all'interno restano ben protette" sottolinea Kurt Steck. www.brandgefahr.ch Documentazione stampa per la campagna di prevenzione Cipi "Tuoni e fulmini" - Media release: "I fulmini causano il 40% di tutti gli incendi di immobili" - Informazione di base: "Ogni casa deve essere dotata di impianto parafulmine" - Consigli: "Come proteggersi in una casa senza impianto parafulmine" - Grafico: "Il funzionamento di un impianto parafulmine" "Aiutate a prevenire gli incendi» sono il motto e la missione centrale del Centro d'informazione per la prevenzione degli incendi Cipi. Il Centro d'informazione, con sede a Berna, è promosso dall'Associazione degli istituti cantonali di assicurazione antincendio (AICAA) e dall'Associazione Svizzera d'Assicurazioni (ASA). Tramite campagne e un intenso lavoro di sensibilizzazione rivolto sia agli specialisti sia al vasto pubblico, il Cipi intende mettere in guardia contro i pericoli del fuoco, al fine di prevenire gli incendi. www.brandgefahr.ch ots Originaltext: BfB / Cipi Internet: www.presseportal.ch Kontakt: Ufficio media del Centro d'informazione per la prevenzione degli incendi Cipi Tel.: +41/41/727'76'77 E-Mail: media@bfb-cipi.ch

Ces informations peuvent également vous intéresser: