BfB / Cipi

Cipi: Campagna di prevenzione "2005 - Natale sicuro"

    - Indicazioni: Vedere fotografia di Funki, il diavoletto    
        sputafuoco, su http://www.presseportal.ch/fr/-

Le candele "dimenticate" sono le principali responsabili degli incendi durante le feste

    Berna (ots) - Il Centro d'informazione per la prevenzione degli incendi e l'Ufficio svizzero per la prevenzione degli infortuni upi lanciano anche quest'anno una campagna di prevenzione per la sicurezza durante l'Avvento e le feste natalizie. Ogni anno durante le festività si verificano circa 1'000 incendi in case e appartamenti, con danni materiali per oltre 25 milioni di franchi svizzeri. Causa principale dell'aumento degli incendi durante le feste di Natale e Capodanno sono le candele "dimenticate".

    Circa un quarto di tutti gli incendi provocati da candele si verifica durante le feste fra Natale e Capodanno. "Di per sé una candela non è nulla di pericoloso", spiega Kurt Steck, esperto del Centro d'informazione per la prevenzione degli incendi Cipi. "Il pericolo insorge però quando si accende una candela e la si lascia senza sorveglianza. Sono leggerezze del genere a essere alla base del notevole aumento degli incendi durante le feste".

    Nel quadro della campagna preventiva di quest'anno, il Cipi e l'upi invitano a una maggiore prudenza nei confronti del fuoco e consigliano di attenersi a poche, semplici regole. Una di queste è che le candele vanno spente, prima di lasciare il locale. Inoltre le candele devono essere poste lontano da rami, decorazioni e altri oggetti, per evitare che le fiamme possano incendiare qualcosa.

    Entrambi gli istituti di prevenzione consigliano, al posto delle candele vere, ghirlande luminose, che si possono utilizzare non solo come decorazioni esterne, ma anche negli interni.

*********************************************************************

    10 consigli per feste sicure, senza rischio d'incendio

    Chi si attiene ai consigli del Centro d'informazione per la prevenzione degli incendi Cipi e dell'Ufficio svizzero per la prevenzione degli infortuni upi può dire di avere sotto controllo il rischio d'incendio e godersi serenamente il periodo natalizio.

1. Prima del 24 dicembre l'albero dovrebbe restare all'aria aperta.     In questo modo resta verde più a lungo.

2. Per evitare che cada, l'albero di Natale va posto in un recipiente     stabile, che viene riempito d'acqua. Questo ha anche il vantaggio

    che l'albero resta fresco più a lungo.

3. Intorno all'albero di Natale bisogna lasciare una distanza di     sicurezza di almeno 30 cm da altri oggetti, come tende, televisore        o mobili imbottiti.

4. Le candele non vanno fissate sotto a rami o materiale decorativo.

5. Un'ulteriore precauzione consiste nello spegnere sempre le candele     quando si esce dal locale.

6. Quanto più una candela si consuma, tanto più la fiamma si avvicina     al ramo e tanto maggiore quindi il rischio d'incendio: perciò     bisogna aver cura di sostituire le candele per tempo.

7. Vicino all'albero di Natale e alla corona di Avvento bisogna     tenere un secchio pieno d'acqua e una scopetta. Questo permette di          spegnere subito un incendio nella fase iniziale: immergere la     scopetta in acqua e spruzzare energicamente i punti critici.

8. A San Silvestro per l'albero di Natale arriva il "black-out". Dato     che il rischio d'incendio è troppo elevato a causa della secchezza     dei rami, non si devono più mettere candele accese sull'albero.

9. Le ghirlande luminose elettriche sono un'ottima alternativa alle     candele, anche in un interno.

10. In caso d'incendio intervenire secondo la regola: "Allarmare -
      Salvare - Spegnere". Il numero di telefono dei pompieri: 118.

*********************************************************************

    Infobox per i bambini:

    Funki, il diavoletto sputafuoco, festeggia Natale

    Funki, il diavoletto sputafuoco, è il nome della nuova mascotte del Centro d'informazione per la prevenzione degli incendi Cipi, che strizzando l'occhio insegna ai bambini come evitare i pericoli del fuoco. Per il periodo di Avvento e Natale Funki ha due importanti consigli per genitori e bambini.

  Il primo consiglio di Funki è: fiammiferi e accendisigari non vanno lasciati in mano ai bambini. Sono troppo pericolosi e potrebbero causare enormi danni. Perciò Funki dice: "Gli adulti hanno la responsabilità di tenere queste cose al di fuori della portata dei bambini". Per evitare però che i bambini siano esclusi da tutto il divertimento, possono aiutare vigorosamente ad accendere le candele: insieme con la mamma, il papà, la nonna o il nonno accendono il fiammifero e sotto il loro occhio attento fanno brillare la fiamma dello stoppino.

    Con il secondo consiglio Funki invita i bambini a collaborare: "Qualche volta gli adulti sono molto distratti e non sempre sanno tutto: per esempio che è molto pericoloso lasciare accese le candele quando nel locale non c'è più nessuno". Qui i bambini devono dare una mano a Funki e ricordare agli adulti di spegnere le candele quando lasciano il locale. Quello però che devono anche sapere gli adulti è che non bisogna mai lasciare i bambini da soli in una stanza in cui ci sono candele accese. Per ringraziare i bambini dell'aiuto, Funki consiglia loro in segreto: "Chi soffia e spegne una candela, può esprimere zitto zitto un desiderio".

    Con Funki il Centro d'informazione per la prevenzione degli incendi ha creato per i bambini un'offerta informativa sul tema dei pericoli d'incendio. Chi riesce a mettere meglio in scena Funki con un MMS, ha la possibilità di vincere ogni mese un premio interessante. Maggiori informazioni nel sito www.funki.info.

    "Aiutate a prevenire gli incendi": ecco il motto e il compito principale del Centro d'informazione per la prevenzione degli incendi Cipi. Il centro d'informazione, attivo in tutta la Svizzera, ha sede a Berna ed è promosso dall'Associazione degli istituti cantonali di assicurazione antincendio (AICAA) e dall'Associazione Svizzera d'Assicurazioni (ASA). Tramite campagne mirate e un intenso lavoro di sensibilizzazione rivolti tanto al personale specializzato quanto al grande pubblico, il Cipi intende mettere in guardia nei confronti dei pericoli del fuoco e prevenire gli incendi. www.bfb-cipi.ch

ots Originaltext: Cipi
Internet: www.presseportal.ch

Contatto:  
Ufficio stampa del Centro d'informazione per la prevenzione degli
incendi Cipi
Tel.: +41/41/723'20'77
E-Mail: media@bfb-cipi.ch



Plus de communiques: BfB / Cipi

Ces informations peuvent également vous intéresser: