Ligue suisse contre le cancer

Lega svizzera contro il cancro: Lo screening sistematico del cancro del seno - un'opportunità unica per tutte le donne

    Berna (ots) - Il cancro del seno è la prima causa di mortalità per cancro nelle donne in Svizzera. Siccome non si può prevenire il cancro del seno, lo screening sistematico rimane la strategia migliore per salvare delle vite. Nonostante l'appello del Consiglio federale del novembre 2007, alcuni cantoni sono ancora recalcitranti ad introdurre un programma del genere. Per questo motivo degli specialisti del mondo sanitario e delle personalità politiche si impegnano a fianco della Lega svizzera contro il cancro. Insieme, rinnovano il loro appello in occasione dell'InfoMese Cancro del seno 2008, affinché tutte le donne di Svizzera possano accedere allo screening sistematico, indipendentemente dal loro luogo di domicilio e dal loro stato socioeconomico.

    Con 1350 decessi all'anno circa, il cancro del seno è la prima causa di mortalità per cancro nelle donne in Svizzera. I principali fattori di rischio - ossia il sesso, l'età, le predisposizioni genetiche - non possono essere influenzati. Lo screening sistematico, effettuato secondo dei criteri di qualità, rimane la strategia migliore per diagnosticare molto presto un cancro del seno. In questo modo i trattamenti sono meno pesanti, ci sono meno ablazioni del seno e diminuisce il tasso di mortalità per il cancro del seno. Il Consiglio federale sostiene i programmi di screening sistematico Già nel novembre 2007 il Consiglio federale aveva fatto appello ai cantoni per l'introduzione dei programmi di screening sistematico del cancro del seno. Oggi, la consigliera federale Doris Leuthard rinnova il suo sostegno: "Il depistaggio dei vari tipi di cancro è una misura vitale. Ecco perché il Consiglio federale sostiene i programmi di depistaggio completi sottoposti a controlli di qualità. Questi strumenti permettono di stabilire delle diagnosi in tempi brevi e consentono di lottare efficacemente contro il cancro al seno nonché di risparmiare molte sofferenze alle pazienti." Doris Leuthard, consigliera federale

      Dei programmi in tutta la Svizzera: sull'esempio di San Gallo e
Berna

    Dei programmi di screening sistematico sono stati predisposti nei cantoni romandi. Un programma sarà introdotto nel 2009 nel canton San Gallo e probabilmente nel 2010 nel canton Berna. Questi programmi offrono alle donne la garanzia di essere informate in modo completo e trasparente prima di poter prendere una decisione in merito alla loro partecipazione ad uno screening mammografico. Le donne di età compresa tra i 50 e i 69 anni sono invitate a sottoporsi allo screening ogni due anni, ciò che consente il più delle volte di diagnosticare la malattia ad uno stadio poco avanzato. Questa prestazione è a carico dell'assicurazione malattia. Lo screening offre il vantaggio di rivolgersi a tutte le donne, indipendentemente dal loro stato sociale o della loro situazione finanziaria. Le norme di qualità molto severe garantiscono inoltre una doppia lettura delle mammografie, effettuata da due specialisti diversi, come anche un controllo regolare delle apparecchiature utilizzate.

    Il sostegno da parte di specialisti del mondo sanitario e di personalità politiche

    Degli specialisti confrontati ogni giorno con il cancro del seno - responsabili e collaboratori dei programmi di screening, medici, ricercatori e membri di organizzazioni di sostegno ai pazienti - testimoniano nel corso di brevi interviste (vedere le interviste) l'importanza di questi programmi. Delle personalità del mondo politico di tutta la Svizzera sostengono i programmi di screening sistematico (vedere prese di posizione).

    L'InfoMese Cancro del seno 2008

    Un'informazione continua durante il mese di ottobre L'InfoMese Cancro del seno si prefigge di informare il maggior numero possibile di donne sui rischi e sullo screening. Un vasto programma di manifestazioni, di conferenze e di incontri sarà proposto dalle leghe cantonali contro il cancro. Sono tutte azioni di prossimità che si rivolgono alle donne e ai loro congiunti. L'elenco dettagliato è pubblicato sotto http://www.breastcancer.ch/i_pressemappe.php .

    Materiale d'informazione

    Diverso materiale d'informazione sulla prevenzione del cancro del seno è disponibile in versioni da tre fino a quindici lingue. Il materiale d'informazione è gratuito, tranne il pacchetto di informazioni che è a pagamento. Le ordinazioni possono essere effettuate presso la Lega svizzera contro il cancro (tel. 0844 85 00 00 oppure per e-mail: shop@legacancro.ch) o presso le leghe cantonali.

    La linea telefonica gratuita Linea cancro, 0800 11 88 11, offrirà il 20 e il 21 ottobre una prestazione particolare: un medico e delle breast care nurses risponderanno dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18 alle domande specifiche del pubblico. Consigli tramite e-mail: helpline@legacancro.ch. Le persone colpite e i loro congiunti possono partecipare al forum online della Lega svizzera contro il cancro all'indirizzo www.forumcancro.ch .

      La Lega svizzera contro il cancro è un'organizzazione nazionale
privata di utilità pubblica, che riunisce sotto un unico mantello 20
Leghe cantonali e regionali. Le attività della Lega sono finanziate
prevalentemente tramite sovvenzioni e sono rivolte alla promozione
della ricerca e alla prevenzione del cancro, all'assistenza e al
sostegno dei malati di cancro. La Lega svizzera contro il cancro ha
la sua sede principale a Berna. Compierà il centenario nell' 2010 e
conta attualmente 84 collaboratori, la maggior parte dei quali
occupati part-time (Questo dato si riferisce al agosto 2008).

ots Originaltext: Lega svizzera contro il cancro
Internet: www.presseportal.ch

Contatto:
Géraldine Beldi
Responsabile comunicazione per la prevenzione
Lega svizzera contro il cancro
Casella postale 8219
CH-3001 Berna
Tel. diretto: +41/31/389'92'10
E-Mail:          geraldine.beldi@legacancro.ch



Plus de communiques: Ligue suisse contre le cancer

Ces informations peuvent également vous intéresser: