Ligue suisse contre le cancer

Ottobre 2005: InfoMese Cancro del seno

    Berna (ots) - Con effetto dal 1° ottobre, la Lega svizzera contro il cancro (LSC) e le Leghe cantonali lanciano la sesta campagna nazionale d'informazione "Cancro del seno - Sapere aiuta!". Mentre in Svizzera vengono diagnosticati ogni anno circa 5'000 nuovi casi, la LSC si impegna a favore dell'individuazione precoce con l'ausilio della mammografia. Un InfoBus itinerante e delle manifestazioni regionali sono destinate a sensibilizzare tutta la popolazione. Individuazione precoce e rischio connesso al trattamento ormonale della menopausa stanno al centro dell'attualità. L'obiettivo è di soddisfare le necessità d'informazione delle donne e di guidarle nelle loro scelte.

    L'individuazione precoce: una speranza di ridurre la mortalità

    Il cancro del seno colpisce una donna su dieci nel corso della sua esistenza ed è pertanto il cancro femminile più diffuso. In Svizzera, muoiono annualmente più di 1'300 donne a causa di questo tumore. L'età e la predisposizione ereditaria sono i principali fattori di rischio conosciuti di cancro al seno. Oggigiorno, l'individuazione precoce con la mammografia offre alle donne una speranza concreta. Questa radiografia dei seni permette l'accertamento di tumori di una dimensione di pochi millimetri: uno stadio precoce che giustifica una prognosi ottimistica in termini di possibilità di sopravvivenza. Nella Svizzera francese i programmi d'individuazione precoce, che invitano le donne dai 50 ai 69 anni a sottoporsi ogni due anni ad una mammografia, hanno dato buona prova. Tra il 1995 e il 2002 nei cantoni in cui essi sono organizzati si è constatato un calo della mortalità per cancro del seno del 35% tra le donne dai 55 ai 74 anni, mentre nelle altre regioni tale calo è solo del 14%. Esiste una grande disparità tra le donne che hanno accesso a siffatti programmi d'individuazione precoce (cantoni di Vaud, Ginevra, Vallese, Friburgo, Giura e, tra poco, anche Neuchâtel) e quelle che rischiano di scoprire troppo tardi la malattia.

    L'informazione al centro della prevenzione

    Affinché tutte le donne abbiano accesso ad un'informazione oggettiva, la Lega contro il cancro diffonde un nuovo opuscoletto: "L'individuazione precoce del cancro del seno". Lo scopo di tale pubblicazione è di presentare i vantaggi e i limiti della mammografia. La Lega raccomanda d'altronde di praticare regolarmente l'autoesame del seno, illustrato in un pieghevole, poiché esso permette alle donne di conoscere il loro seno e di scoprirne eventuali alterazioni. Infine, nell'ambito di detta campagna la LSC distribuisce un foglio informativo sul trattamento ormonale della menopausa. Un'analisi scientifica degli studi principali rivela, infatti, che tale terapia aumenta la quantità di cancri mammari. L'obiettivo consiste nell'illustrare i benefici e i rischi dell'ormonoterapia. Questo foglio informativo è disponibile in francese e tedesco.

    Ottobre 2005: una tournée, delle manifestazioni e una linea gratuita

    L'InfoBus Cancro del seno percorrerà il paese per rispondere alle domande del pubblico. Un opuscoletto intitolato "Cancro del seno - Sapere aiuta!" e un questionario specifico permetteranno di trasmettere alle donne, indipendentemente dalla loro età, delle informazioni basilari. Le Leghe cantonali organizzano una gamma di manifestazioni per le donne e i loro famigliari.

    Mercoled" 28 settembre 2005, alle ore 11.00, alla sede della Lega ticinese contro il cancro, Bellinzona, Via Colombi 1, si terrà una conferenza stampa per la presentazione delle manifestazioni organizzate nella Svizzera Italiana. Il programma per le attività in tutta la Svizzera è consultabile nel sito www.breastcancer.ch.

    La linea telefonica gratuita, Linea cancro, 0800 55 62 68, offre ogni mercoled" del mese di ottobre, dalle 10.00 alle 13.00, una prestazione esclusiva: alcuni medici risponderanno, in diretta, alle domande del pubblico.

    Mentre la cura precoce di tale malattia favorisce progressi importanti e la mortalità è in calo, rimangono delle disparità di trattamento tra le donne. Urge pertanto agire in favore di un programma d'individuazione precoce nazionale, affinché tutte le donne beneficino delle stesse opportunità per far fronte alla malattia.

ots Originaltext: Ligue suisse contre le cancer/ Lega svizzera contro
                            il cancro
Internet: www.presseportal.ch/fr

Contatto:
Barbara Iseli
responsabile dell'informazione
Tel.      +41/(0)31/389'92'10
E-Mail: iseli@swisscancer.ch

Rosalba Canova
Lega ticinese contro il cancro
Tel.         +41/(0)91/820'64'20
E-Mail:    rosalba.canova@legacancro.ch
Internet: http://www.swisscancer.ch e www.breastcancer.ch



Plus de communiques: Ligue suisse contre le cancer

Ces informations peuvent également vous intéresser: