Office fédéral de l'éducation et de la s

Esame svizzero di maturità

    Berna (ots) - Il Consiglio federale ha apportato alcune precisazioni all'ordinanza sull'esame svizzero di maturità del 7 dicembre 1998. Le modifiche concernono in primo luogo le materie da scegliere per la maturità bilingue, la ripartizione delle materie sulle due sessioni degli esami parziali e la problematica relativa al passaggio dal vecchio al nuovo regime.

    Nell'ordinanza del 7 dicembre 1998 sull'esame svizzero di maturità gli esami condotti due volte all'anno nelle diverse regioni linguistiche dalla Commissione svizzera di maturità (CSM) sono stati adeguati sul piano dei contenuti e della procedura agli esami cantonali di maturità liceale. Le nuove disposizioni si applicheranno per la prima volta agli esami federali o, seconda la nuova terminologia, agli esami svizzeri che si terranno nel 2003.

    Durante la fase di preparazione delle candidate e dei candidati nelle varie scuole private come pure durante la pianificazione organizzativa e dei contenuti del nuovo esame da parte della CSM sono stati riscontrati alcuni problemi che hanno richiesto in parte un adeguamento dell'ordinanza.

ots Originaltext: OFES
Internet: www.newsaktuell.ch

Contatto:
Dipartimento federale dell'interno
Servizio stampa e informazione

Ernst Flammer
capo della sezione Educazione presso l'Ufficio federale
dell'educazione e della scienza
Tel. +41/31/322'96'69



Plus de communiques: Office fédéral de l'éducation et de la s

Ces informations peuvent également vous intéresser: