Off. féd. constructions et logistique

Miglioramenti nel settore degli acquisti pubblici

    Berna (ots) - Il Consiglio federale accoglie le proposte relative agli acquisti pubblici avanzate dalla Commissione della gestione del Consiglio nazionale (CdG-N) e intende predisporre i miglioramenti necessari. Una parte delle misure è già stata avviata.

    Il 5 febbraio 2002, la CdG-N ha informato il Consiglio federale dei risultati emersi dal suo studio sugli acquisti pubblici raccomandando miglioramenti concreti in due importanti settori, ovvero in quello delle basi statistiche concernenti gli acquisti pubblici e in quello della procedura di aggiudicazione applicata in seno all'Amministrazione federale.

    Nella sua risposta odierna, il Consiglio federale ammette che sinora dati e indicatori relativi agli acquisti pubblici non sarebbero stati rilevati sistematicamente. Questi dati permetterebbero di valutare in modo affidabile e differenziato l'evoluzione e l'attuazione della politica degli acquisti pubblici nonché le ripercussioni del diritto in materia di acquisti pubblici. Le prime misure atte a conseguire miglioramenti sono già state avviate a livello di Confederazione, ma le statistiche non sono state integrate in un piano coerente. Il Consiglio federale accetta pertanto la raccomandazione, secondo cui si deve elaborare un piano coerente per le statistiche relative agli acquisti pubblici.

    Per quanto riguarda il secondo settore, la CdG-N ha l'impressione che il diritto della Confederazione in materia di acquisti pubblici, in particolare nel settore dell'aggiudicazione di servizi, non sia stato sempre applicato con la diligenza e l'oculatezza necessarie. Al riguardo, il Consiglio federale afferma che non vi è alcun dubbio sul fatto che i servizi di acquisto centrali dispongano di maggiori conoscenze di diritto in materia di acquisti pubblici rispetto agli Uffici, che aggiudicano di regola a livello decentrato le commesse di servizi. Tra l'altro, proprio nel settore dell'aggiudicazione di servizi è emersa la necessità di intervenire. Per questa ragione, il Dipartimento federale delle finanze e la Commissione degli acquisti della Confederazione (CA) hanno già avviato misure, che devono portare a un miglioramento nel settore in questione.

    Il Consiglio federale intende in linea generale analizzare le critiche sollevate dalla CdG-N e avviare eventualmente ulteriori misure volte a ottenere un miglioramento. La conoscenza dello studio sugli acquisti pubblici faciliterebbe tale compito. Il Consiglio federale ha quindi espresso l'interesse ad essere messo a completa conoscenza del contenuto del rapporto.

ots Originaltext: UFCL
Internet: www.newsaktuell.ch

Contatto:
Bettina Hahnloser/Gregor Saladin, UFCL
Tel. +41/31/325'50'03

Dipartimento federale delle finanze
Comunicazione
3003 Berne
Tel. +41/31/322'60'33
Fax +41/31/323'38'52
E-Mail: info@gs-efd.admin.ch
Internet: www.dff.admin.ch



Plus de communiques: Off. féd. constructions et logistique

Ces informations peuvent également vous intéresser: