Administration fédérale des finances

Entrate fiscali 2002 inferiori alle aspettative

Berna (ots) - Nel 2002, il gettito fiscale sarà presumibilmente inferiore rispetto ai preventivati 46,9 miliardi. Proventi maggiori (riduzione del valore nominale delle azioni Swisscom, mutui GRE) si delineano invece per le entrate non fiscali. Attualmente non è possibile stabilire in modo affidabile, in quale misura questo sviluppo si ripercuoterà sul risultato dei conti. I ricavi provenienti dalla vendita delle azioni Swisscom da parte della Confederazione pari a 3,7 miliardi sono previsti per l 'abbattimento del debito. Se si escludono queste entrate straordinarie, il disavanzo previsto per l 'anno 2002 è di circa 300 milioni. Non si dovrebbero fare proiezioni relative alle entrate sulla base delle cifre trimestrali dell 'anno precedente (cfr. le spiegazioni allegate concernenti i risultati trimestrali). Nel 2002, il gettito fiscale sarà presumibilmente inferiore a quello preventivato. È quanto emerge dalle entrate dei primi sei mesi. Gli effetti del crollo progressivo della Borsa e di una congiuntura che progredisce a rilento si fanno sentire anche sulla Cassa federale. Minori entrate sono attese nell 'ambito della tassa di bollo, dell 'imposta preventiva, dell 'imposta sugli oli minerali, dell' imposta sul tabacco, dell 'imposta sul valore aggiunto e dell' imposta sugli autoveicoli. Per contro, maggiori entrate si profilano unicamente nei tre settori seguenti: imposta federale diretta, tassa sul traffico pesante (TTPCP) e dazi all 'importazione. Come negli anni scorsi, le maggiori incertezze permangono sulle entrate relative all 'imposta preventiva. Le entrate non fiscali lasciano prevedere invece miglioramenti rispetto al preventivo 2002, riconducibili al riacquisto non previsto delle azioni Swisscom da parte della stessa Swisscom, in virtù della riduzione del valore nominale delle suddette azioni, e a rimborsi più elevati dei mutui nel quadro della garanzia dei rischi delle esportazioni (GRE). I ricavi provenienti dalla vendita delle azioni Swisscom da parte della Confederazione pari a 3,7 miliardi miglioreranno il risultato del conto finanziario. Tuttavia, essi vanno considerati come entrate straordinarie e non devono servire quindi per finanziare le uscite correnti. Queste entrate devono essere utilizzate per l 'abbattimento del debito. Sul fronte delle uscite il Parlamento ha già approvato la prima aggiunta, che ammonta a 601 milioni. Hanno avuto un peso rilevante in particolare il credito aggiuntivo per l 'Expo02 pari a 178 milioni nonché il riporto di credito dall 'anno precedente per il mantenimento dell 'esercizio di volo della Swissair (150 milioni). In merito al secondo importo parziale dei crediti aggiuntivi e ai crediti residui previsti (crediti preventivati non utilizzati) non si possono attualmente fornire ulteriori indicazioni. ots Originaltext: AFF Internet: www.newsaktuell.ch Contatto: Peter Saurer direttore supplente Amministrazione federale delle finanze tel. +41/31/322'60'09 Dipartimento federale delle finanze DFF Comunicazione CH-3003 Berna Tel. +41/31/322'60'33 Fax +41/31/323'38'52 mailto: info@gs-efd.admin.ch Internet: http://www.dff.admin.ch

Ces informations peuvent également vous intéresser: