Preisüberwachung PUE

PUE: PUE: Conferenza stampa annuale del Sorvegliante dei prezzi

      Berna (ots) - LÂ’annuale conferenza stampa della Sorveglianza dei
prezzi è stata l’occasione per compiere una retrospettiva
sull’attività dell'uscente Mister prezzi Werner Marti. Il
Sorvegliante dei prezzi, tracciando un bilancio positivo dei suoi
quasi otto anni d’attività, ha ribadito come la Sorveglianza dei
prezzi rimanga la voce più importante di consumatrici e consumatori
nell’ambito dell’amministrazione. E deve perciò essere mantenuta in
questa forma.

    Secondo Werner Marti è stato possibile sensibilizzare le autorità e un vasto pubblico sul problema dei prezzi elevati in Svizzera. Per diversi anni il problema è stato ignorato. Oppure è stato semplicemente giustificato dall'alto livello dei salari ed il supposto alto potere d'acquisto in Svizzera. A suo avviso persiste tuttavia una contraddizione tra la teoria e la pratica. E ciò permette a autorità e lobbies di trovare quasi sempre una "buona" ragione per giustificare un aumento dei prezzi.

    La Sorveglianza dei prezzi ha pure avviato discussioni su importanti questioni quali, ad esempio, le importazioni parallele, il problema del doppio ammortamento delle infrastrutture, i rischi di sovraccapacità degli impianti di smaltimento dei rifiuti oppure la costituzione di eccessive riserve da parte degli istituti cantonali di assicurazione immobiliare. La Sorveglianza dei prezzi ha soprattutto impedito completamente o parzialmente numerosi aumenti ingiustificati dei prezzi oppure ha contribuito alla diminuzione dei prezzi in certi settori. Mister Prezzi ha citato numerosi esempi: tasse di allacciamento telefonico della Swisscom, tasse d'abbonamento alla televisione via cavo della Cablecom, canoni della SSR, tariffe postali per le lettere, premi delle assicurazioni immobiliari, tariffe dei medici e degli ospedali e prezzi dei medicamenti (cfr. allegato). Infine è stato possibile creare trasparenza in materia di tariffe dell'elettricità e dei dentisti.

    Nel corso del 2004 la Sorveglianza dei prezzi si occuperà in particolare di prezzi dell'elettricità, TarMed e trasporti pubblici. Nel campo dell'elettricità saranno analizzate le aziende elettriche con prezzi elevati e se necessario saranno imposte delle riduzioni di prezzo. In merito al TarMed la Sorveglianza dei prezzi invierà delle raccomandazioni relative al valore del punto cantonale e prenderà posizione nel quadro delle procedure di ricorso al Consiglio federale. Particolare attenzione sarà rivolta al rispetto della neutralità dei costi. Chiarimenti in merito agli aumenti di prezzo delle FFS sono in corso. Il caso delle tariffe della BLS per il carico di autoveicoli è quasi concluso, anche se non si sa ancora se un accordo amichevole potrà essere raggiunto o se sarà necessario imporre un adattamento tariffale. Ci si occuperà inoltre ancora delle numerose tariffe del settore sanitario (ospedali, case di cura, medicamenti) e delle diverse tasse applicate dai comuni per i servizi di approvvigionamento e smaltimento (tasse TV via cavo, acqua, canalizzazioni, rifiuti).

Berna, 26 febbraio 2004



Plus de communiques: Preisüberwachung PUE

Ces informations peuvent également vous intéresser: