Office fédéral des routes (OFROU)

Ulteriore aumento delle infrazioni nella circolazione stradale

    Berna (ots) - Anche l'anno scorso, il numero delle contravvenzioni al codice della circolazione è aumentato ulteriormente. E' quanto rivela la statistica, pubblicata dall'Ufficio federale delle strade, relativa ai provvedimenti amministrativi (ADMAS) adottati nel 2001. In totale, in Svizzera sono stati registrati 60'003 revoche delle patenti e 52'486 ammonimenti. Rispetto all'anno precedente, il numero delle patenti ritirate per eccesso di velocità è aumentato del 12,3%, quello delle patenti ritirate per guida in stato di ebrietà del 7,9%.

    Nel 2001, l'USTRA ha riportato nel registro delle misure amministrative (ADMAS) 52'486 ammonimenti (+ 9,6% rispetto all'anno precedente) e 60'003 revoche della licenza di condurre (+ 11,6%), decretati dai Cantoni nei confronti di conducenti di veicoli a motore colti in fallo.

    Anche l'anno scorso, le misure sono state decretate principalmente per sorpassi del limite di velocità (69,5% degli ammonimenti e il 47,8% delle revoche delle licenze di condurre). Nella categoria degli ammonimenti, al secondo posto vi sono la disattenzione (11% dei conducenti registrati) e l'inosservanza del diritto di precedenza (10,2%).

    28'669 sono i conducenti a cui è stata revocata la licenza di condurre per aver superato il consentito limite di velocità (+ 12,3 % rispetto all'anno precedente). A ben 17'006 conducenti è stata ritirata la licenza poiché colti al volante in stato di ebrietà (+ 7,9%). 1'115 conducenti fortemente alcolizzati si sono visti ritirare la patente per una durata indeterminata (+21,1%).

    A titolo di ammonimento, la licenza di condurre è stata revocata per abuso di medicinali o consumo di stupefacenti a 495 conducenti (383 nel 2000, ossia + 29,2%). È pure aumentato il numero di tossicodipendenti che hanno dovuto consegnare la licenza a tempo indeterminato (986 revoche, ossia + 12,3% rispetto al 2000). Da un'inchiesta svolta presso i corpi di polizia cantonali e cittadini è emerso che questi aumenti sono stati registrati a prescindere dall'intensità dei controlli.

    Effetti della mutata prassi del Tribunale federale

    L'aumento del numero di licenze di condurre ritirate in seguito a guida in stato di forte ebrietà (+ 21%) è da ricondurre, oltre a controlli più severi della polizia, a una nuova prassi del Tribunale federale, introdotta su richiesta dell'USTRA. Così, un esame per verificare l'idoneità alla guida deve essere effettuato nel caso di conducenti che, colti per la prima volta al volante in stato di ebrietà, presentano un tasso di alcolemia superiore al 2,5 permille o, in caso di recidiva, superiore all'1,6 permille.

    Il presente comunicato e altre informazioni sono pubblicati all'indirizzo http://www.uvek.admin.ch/gs uvek/de/dokumentation/medienmitteilungen/index.html.

ots Originaltext: OFROU
Internet: www.newsaktuell.ch

Contatto:
ATEC              
Dipartimento federale dell'Ambiente,
dei Trasporti, dell'Energia e delle Comunicazioni

Servizio stampa e dell'informazione
Pascal Blanc, responsabile del Settore
Ammissione, responsabilità civile e questioni penali presso
l'Ufficio federale delle strade,
tel. +41/31/323'42'54
E-mail: pascal.blanc@astra.admin.ch



Plus de communiques: Office fédéral des routes (OFROU)

Ces informations peuvent également vous intéresser: