Bundesamt für Strassen ASTRA

ASTRA: Nuova politica della sicurezza stradale: prima valutazione delle misure da parte degli esperti

Berna (ots) - I gruppi di esperti per la nuova politica della sicurezza stradale hanno valutato circa cento idee per migliorare la sicurezza sulle strade svizzere. Nelle prossime settimane, i provvedimenti che hanno raccolto i maggiori consensi saranno esaminati ancora una volta in modo più approfondito per essere sottoposti, verso fine anno, al Dipartimento federale dell’Ambiente, dei Trasporti, dell’Energia e delle Comunicazioni (DATEC). La domanda di approvazione delle misure verrà probabilmente presentata al Consiglio federale entro l’estate del 2005. I due organi, composti da esperti e rappresentanti degli ambienti interessati, proseguono i lavori iniziati in vista della definizione della nuova politica della sicurezza stradale. L’obiettivo che si intende raggiungere entro il 2010 è ridurre il numero di morti sulle strade a meno di 300 all’anno e quello dei feriti gravi a meno di 3000 all’anno. Finora sono state esaminate più di 100 proposte volte ad incrementare la sicurezza sulle strade elvetiche. Dopo aver descritto in modo dettagliato ogni singolo provvedimento, il gruppo di esperti ha esaminato le proposte in base a una procedura di valutazione e di criteri predefiniti (effetto potenziale, efficacia, attuabilità, influsso sulla libertà personale, effetto di protezione degli utenti della strada più deboli, compatibilità con gli obiettivi perseguiti in altri campi d’attività della politica federale). Le misure sono state suddivise in due categorie: quelle che producono un effetto immediato sulla sicurezza della circolazione e quelle che servono da base per l’attuazione della nuova politica di sicurezza stradale. Al termine della procedura di valutazione, sono state selezionate soltanto le misure che hanno raccolto i maggiori consensi e che, nel contempo, sono più adatte per raggiungere l’ambizioso obiettivo fissato. L’elenco delle misure scelte figura nell’allegato al presente comunicato. Seguito della procedura Le misure verranno discusse ancora una volta a metà agosto in seno ai singoli gruppi di esperti e, se del caso, adattate. A metà settembre l’elenco definitivo verrà presentata al comitato di accompagnamento, in cui sono rappresentati il Parlamento e il Tribunale federale, i Governi cantonali così come le direzioni delle organizzazioni ed associazioni mantello del Paese. Il rapporto finale con le misure verrà presentato al DATEC verso fine anno. La decisione del Consiglio federale è attesa per circa metà del 2005. Ufficio federale delle strade (USTRA) Servizio stampa Informazioni: Servizio stampa dell’Ufficio federale delle strade, tel. 031 324 14 91 Per approfondire l’argomento, si può consultare il sito Internet www.vesipo.ch

Ces informations peuvent également vous intéresser: