Bundesamt für Strassen ASTRA

ASTRA: Campagna antirifiuti per aree di sosta e di servizio più pulite

      Berna (ots) - Il volume sempre maggiore di rifiuti lungo le
autostrade e sulle aree di sosta e di servizio sta diventando
intollerabile. Anche l'Ufficio federale delle strade (USTRA) ha
lanciato una campagna nazionale allo scopo di sensibilizzare e di
educare gli automobilisti irrispettosi delle strade pubbliche. La
campagna si inserisce in una serie di azioni analoghe intraprese
dalle città e dalle imprese di trasporti pubblici. Essa si svolgerà
sulla scia delle altre iniziative che prevedono manifesti e
autoadesivi sui recipienti porta rifiuti per sensibilizzare i
cittadini al problema e comprenderà tutte le aree di servizio e di
sosta della rete autostradale svizzera. Gli obiettivi di questa
campagna sono: aree più pulite, riduzione dei costi di manutenzione,
maggiore sicurezza stradale e aumento dell'attrattiva della Svizzera
quale Paese turistico.

    Il problema dei rifiuti gettati con negligenza e senza scrupolo negli spazi pubblici non concerne soltanto i centri urbani e i trasporti pubblici, ma anche le autostrade e le aree di sosta e di servizio. Una campagna a livello nazionale è dunque indispensabile. Tale iniziativa, denominata “Il trash, una questione di cultura”, promossa dalla Fondazione svizzera per la messa in pratica della protezione ambientale (Pusch), persegue lo scopo di sensibilizzare l'opinione pubblica circa le conseguenze di comportamenti irrispettosi dei luoghi pubblici. L'attuale situazione si ripercuote infatti in modo negativo in particolare sulla sicurezza stradale, sui costi di manutenzione della rete di strade nazionali e sull'immagine della Svizzera in qualità di Paese turistico.

Prevenzione e sicurezza stradale

    La raccolta dei rifiuti gettati lungo l'autostrada non è priva di rischi. Gli addetti alla manutenzione della rete di strade nazionali sono costantemente esposti a seri pericoli, in particolare quando devono ripulire punti critici quali la fascia spartitraffico. Inoltre, la rimozione di oggetti voluminosi o contundenti gettati sulla carreggiata può richiedere la chiusura di una corsia, mettendo in pericolo sia gli addetti alla manutenzione, sia gli altri automobilisti. Tutto ciò può essere evitato se ciascuno si assume la responsabilità delle proprie azioni.

Costi esorbitanti

    Da diversi anni i costi di manutenzione della rete di strade nazionali aumentano incessantemente e, soprattutto, in modo sproporzionato rispetto all'incremento del traffico. I costi annuali per ripulire la rete autostradale ammontano a circa 37 milioni di franchi, di cui il 10 % , ovvero 3,7 milioni di franchi, va attribuita alla raccolta dei rifiuti. Questi dati dimostrano la necessità di ridurre i costi a livelli accettabili per le autorità.

Aree pulite, accoglienti e con possibilità di relax

    I rifiuti gettati sulle aree di sosta non ne favoriscono né l'accesso, né l'utilizzazione. Inoltre, nuociono all'immagine della nostra rete autostradale e, di conseguenza, all'attrattiva della Svizzera in qualità di Paese turistico. La prevenzione in ambito stradale punta sulla necessità di soste frequenti durante lunghi tragitti. Per garantire agli automobilisti un'accoglienza e un relax adeguati, è necessario che i luoghi adibiti a tale scopo siano puliti e confortevoli.

USTRA Ufficio federale delle strade



Plus de communiques: Bundesamt für Strassen ASTRA

Ces informations peuvent également vous intéresser: