Ticino Turismo

Ticino. Dove la tradizione... vive
Scoprite le numerose proposte culturali che offre la Pasqua in Canton Ticino

Bellinzona (ots) - Suggestive processioni storiche illuminate dai "trasparenti" nel nucleo di Mendrisio, Pasqua in città a Lugano, caccia alle uova e... molto altro vi attende in Ticino! Proposte per tutti i gusti: impossibile annoiarsi!

Teatro vivente con oltre 600 figuranti!

Processioni storiche di Mendrisio.

"Magnifico borgo", così viene chiamata la città di Mendrisio per la bellezza dei suoi palazzi storici dalle facciate dipinte, l'interesse delle sue chiese medievali e barocche, la grazia dei suoi suggestivi vicoli e delle tipiche case con corti interne e tetti in cotto. Il giovedì prima di Pasqua, al tramonto, il corteo formato da oltre 200 figuranti (grandi e piccini) attraversa il centro rappresentando la salita al Calvario: legionari a cavallo al suono delle trombe, un Gesù sofferente e coronato di spine, una mesta Veronica che mostra il sudario, i soldati romani e tanti altri personaggi storici. Il corteo del Venerdì Santo è invece di più spiccato carattere religioso. Nella notte del plenilunio, l'imponente sfilata con oltre 600 partecipanti invade, come un fiume luminoso, strade e piazze affollate del Borgo. A creare il suggestivo scenario, oltre la luce fioca della sera, contribuiscono soprattutto i magnifici "trasparenti" (lampioni e tele illuminate), realizzati da vari artisti della regione e le cui origini vanno dal Seicento ai giorni nostri.

Sulle tracce di Leonardo da Vinci.

Lugano, Ponte Capriasca.

La fama del Cenacolo di Leonardo è nota mondialmente e sono numerose le copie che ne sono state realizzate. Forse non tutti sanno che una delle copie meglio preservate si trova proprio a due passi da Lugano. La Chiesa di Sant'Ambrogio, a Ponte Capriasca, conserva infatti un esemplare del famoso affresco risalente al XVI secolo. Per chi desiderasse approfondire la tematica, è senz'altro interessante visitare la Chiesa Santa Maria degli Angioli a Lugano. Bernardino Luini, allievo di Leonardo da Vinci vi ha infatti dipinto, nel 1529, la Passione di Cristo. Ad oggi considerato fra i più bei affreschi del periodo rinascimentale in Svizzera.

Pasqua in Città a Lugano.

A Pasqua il centro di Lugano si trasforma in un grande palcoscenico con piazze animate a festa, programmi d'intrattenimento ed esibizioni folkloristiche. Un centinaio di bancarelle disposte lungo le vie del borgo propongono inoltre prodotti tipici locali da degustare o acquistare. Un'ottima occasione per provare qualche prodotto ticinese.

Anche i bambini non si annoieranno: in Piazza Manzoni, un intero angolo sarà dedicato ai più piccoli con truccabimbi, pittura uova, tatuaggi all'henné, castello gonfiabile, ludobus e giostra.

Concerto pasquale.

Ascona.

La Chiesa Santa Maria della Misericordia presso il Collegio Papio ad Ascona è nota per la sua ottima acustica. Il 20 aprile alle ore 17 proporrà il tradizionale concerto sinfonico di Pasqua. Per gli amanti della musica classica, un appuntamento da non mancare in Ticino!

Il lato dolce della Pasqua.

Ticino.

Intorno all'origine della colomba pasquale esistono, come spesso accade con i dolci legati alle feste religiose, svariate leggende che situerebbero la sua origine ai tempi dell'assedio di Pavia da parte del re Alboino, addirittura nel VI secolo. La sua vera origine risale però all'inizio del secolo scorso.

La colomba come la conosciamo oggi nasce agli inizi del 1900 per iniziativa della ditta milanese Motta, già celebre per i suoi panettoni, legati invece alla festività natalizie. L'idea fu di sfruttare un dolce molto richiesto (il panettone) per venderlo anche in altri periodi dell'anno: nacque così la colomba, preparata con ingredienti molto simili ma che ha le sue caratteristiche particolari.

Da Milano si diffuse rapidamente anche in Ticino, grazie alle intense relazioni fra il cantone meridionale e il nord Italia. La colomba ticinese è protetta dal 1999 dal marchio di qualità istituito per il Panettone artigianale ticinese dalla Società mastri panettieri pasticcieri confettieri del Cantone. Per ottenere il marchio il pasticcere deve rispettare le regole di produzione precise, fra cui l'uso di lievito naturale.

La colomba pasquale fa parte delle eccellenze culinarie del Canton Ticino. Sono numerose le pasticcerie e panetterie della regione specializzate nella produzione di questa specialità. Non vi resta che venire a provare voi stessi!

Caccia all'uovo a Cardada.

Cardada, sopra Locarno.

Tutti in vetta a scovare le uova di Pasqua! Il 21 aprile un programma pensato appositamente per i bimbi. Il pomeriggio, si articolerà con una risalita in funivia da Orselina a Cardada. Poi seguirà uno spettacolo di magia, la caccia al tesoro e infine, una bella merenda tutti in compagnia. Un goloso appuntamento da non perdere!

Per tre giorni alla scoperta del Ticino.

Ticino Discovery Card.

La Ticino Discovery Card, valida dal 15 marzo al 2 novembre, permette di girare in Canton Ticino per tre giorni (su sette) in lungo e in largo alla scoperta delle sue peculiarità. Il costo (87 CHF) è comprensivo dell'entrata a diverse attrazioni, lidi, piscine e include molteplici imprese di trasporto turistiche. Inoltre, la Carta consente l'utilizzo gratuito delle maggiori imprese di trasporto pubblico.

Dal 2014 la Ticino Discovery Card propone diverse novità. In particolare il lancio di una nuova Carta (69 CHF) che esclude il trasporto pubblico, ideale quindi per chi predilige gli spostamenti con la propria autovettura. Sono inoltre aumentate le attrazioni da visitare che includono anche il museo Sasso San Gottardo ad Airolo, il centro di arrampicata indoor Evolution Center di Taverne, lo zoo Maglio di Magliaso e il Museo regionale delle Centovalli di Intragna.

Trovate maggiori informazioni circa i temi qui esposti visitando il sito web di Ticino Turismo: www.ticino.ch

Contatto:

TICINO TURISMO
Ufficio Stampa
Catherina Sitar
Tel: +41 (0)91 825 70 56
E-Mail: catherina.sitar@ticino.ch
Via Lugano 12
6500 Bellinzona


Ces informations peuvent également vous intéresser: