ASTAG Schweiz. Nutzfahrzeugverband

San Gottardo: L'ASTAG appoggia la soluzione di risanamento sicura!

Bern (ots) - L'associazione svizzera dei trasportatori stradali ASTAG sostiene il progetto del Consiglio federale per il tunnel di risanamento del San Gottardo. La realizzazione di un tunnel di risanamento senza ampliamento delle capacità è la soluzione migliore. Essa serve così alla sicurezza stradale. Questo riduce efficacemente il rischio di scontri frontali con conseguenze letali. Ma soprattutto, il più importante collegamento stradale tra Nord e Sud rimane in qualsiasi momento garantito. Tutte le altre varianti con anni di chiusura totale o parziale e una «Rola-Breve» sono completamente irrealistiche. L'ASTAG respinge tali lavoretti manuali, che portano a soluzioni palliative costose e rischiose.

Per il risanamento della galleria stradale del San Gottardo, che è in funzione da oltre trenta anni, occorre una soluzione sicura e sensata. Allo stesso modo, il rapporto costi-benefici deve essere giusto. Pertanto, l'associazione svizzera dei trasportatori stradali ASTAG accoglie il messaggio e il progetto che ha adottato il Consiglio federale all'attenzione del Parlamento. La realizzazione di un tunnel di risanamento senza ampliamento delle capacità è la soluzione ben migliore. Solamente così, il traffico può più tardi essere condotto a senso unico e direzione separata. Con questo, la sicurezza stradale sta aumentando enormemente e dimostrabilmente. Soprattutto, il rischio mortale di scontri frontali possono essere efficacemente ridotti. «Non è ammissibile che le persone continuino a perdere la loro vita a causa del traffico del San Gottardo in entrambe le due direzioni», dice Adrian Amstutz, il presidente centrale dell'ASTAG. E inoltre: «Quelli che prendono sul serio la sicurezza stradale, sostengono il progetto del Consiglio federale! Tutto il resto è un'ipocrisia irresponsabile a scapito delle future vittime d'incidenti.

Nessun isolamento del Ticino!

Inoltre, la realizzazione di un tunnel di risanamento fornisce una garanzia, che il Ticino sul più importante collegamento stradale tra Nord e Sud rimane in qualsiasi momento accessibile. Anche durante i lavori di ristrutturazione del tunnel esistente, che deve essere chiuso per mesi, la sicurezza dell'approvvigionamento e di accessibilità, può essere mantenuta. La popolazione e sua economia su entrambi i lati del San Gottardo dipendono assolutamente dal corretto funzionamento della connessione stradale.

Inaccettabili lavoretti manuali con Rola-Breve

Le varianti di risanamento con anni di chiusure parziali o totali, come pure una strada viaggiante tra Rynächt e Biasca (Rola-Breve) sono del tutto irrealistico dal punto di vista pratico. L'assoluto più importante percorso di traffico in Ticino, dove due terzi delle esportazioni svizzere passano verso l'Italia, deve sempre rimanere affidabile e funzionale. In caso contrario, potrebbero capitare danni enormi. Così come per ragioni statali e politiche, non possiamo in nessun caso ammettere che il Ticino è isolato dal resto della Svizzera a lungo termine: «Non possiamo degradare i nostri amici del Ticino a titolo di cittadina e cittadino di seconda classe!», commenta Adrian Amstutz. Pertanto l'ASTAG declina categoricamente tutti lavoretti manuali con chiusure e «Rola-Breve», che portano solo a costose e rischiose soluzioni palliative e in più causa un traffico deviato ecologicamente discutibile. Presso il San Gottardo, c'è solamente una soluzione ragionevole: La realizzazione di un tunnel di risanamento che assicura direzione separata, senso unico e una gestione del traffico sicuro. «Siamo convinti che questo sia l'approccio giusto», afferma Adrian Amstutz.

Contatto:

ASTAG Associazione svizzera dei trasportatori stradali
Michael Gehrken
031 370 85 24



Plus de communiques: ASTAG Schweiz. Nutzfahrzeugverband

Ces informations peuvent également vous intéresser: