Département fédéral de l'économie

I consiglieri federali Dreifuss e Couchepin si impegnano in comune in favore della formazione e della ricerca

    Berna (ots) - L'onorevole Ruth Dreifuss, capo del Dipartimento federale dell'interno (DFI), e l'onorevole Pascal Couchepin, capo del Dipartimento federale dell'economia (DFE), hanno confermato giovedì a Berna, in una dichiarazione comune ai mass media, l'importanza prioritaria che la formazione, la ricerca e la tecnologia rivestono per la società e l'economia del nostro Paese. Per poter mantenere e rafforzare la buona posizione attuale, sarebbero indispensabili non solo ulteriori riforme, ma anche altri investimenti. Gli onorevoli Couchepin e Dreifuss si adoperano per aumentare considerevolmente i mezzi finanziari in favore della formazione, della ricerca e della tecnologia durante il periodo di credito 2004-2007.

    Un livello elevato nella formazione, nella ricerca e nella tecnologia (FRT) è una condizione fondamentale per raggiungere obiettivi come la prosperità, la competitività, le pari opportunità, la diversità culturale e la coesione nazionale. I consiglieri federali Ruth Dreifuss e Pascal Couchepin intendono pertanto investire in misura maggiore nel settore della FRT, malgrado la difficile situazione finanziaria. Siccome, rispetto ad altri compiti prioritari della Confederazione, le spese per la FRT sono in diminuzione da diversi anni, in autunno occorre presentare al Consiglio federale, nel nuovo messaggio "Formazione, ricerca e tecnologia", richieste di credito nettamente più elevate per il periodo di credito 2004-2007.

    L'onorevole Dreifuss ha sottolineato la necessità di consolidare e di intensificare il processo di riforma già in corso per poter garantire la posizione di vertice nell'ambito della ricerca scientifica nonché la qualità della formazione presso le Università svizzere. I presupposti per conseguire tali obiettivi sono la creatività e l'interazione delle forze nonché la sensibilità per i problemi e le questioni sociali.

    L'obiettivo consiste nel creare condizioni quadro favorevoli, rafforzando il partenariato tra Confederazione e Cantoni quale idea dominante. A tale proposito sono già state accumulate alcune esperienze mediante la legge sull'aiuto alle università (LAU), che si rivelano utili in vista del nuovo articolo sulle Università della Costituzione federale, che è in fase di preparazione e che dovrebbe permettere di consolidare il processo di gestione comune avviato dalla Confederazione e dai Cantoni tramite la LAU.

    L'onorevole Couchepin, con il suo Dipartimento, fa tutto il possibile affinché l'economia svizzera possa difendere la sua buona posizione che ha saputo conquistare nella concorrenza internazionale in materia di innovazione. Il DFE si impegna su tre fronti: formazione professionale, Scuole universitarie professionali e promozione dell'innovazione. Attualmente viene riformata la formazione professionale, adeguandola ai mutamenti economici e tecnologici. Anche la riforma delle Scuole universitarie professionali (SUP) avanza a pieno ritmo. Affinché le SUP possano adempiere il loro mandato di prestazioni occorre ampliare in modo considerevole le rispettive competenze e capacità nella ricerca applicata e nello sviluppo (R&S). Infine l'onorevole Couchepin intende potenziare la Commissione per la tecnologia e l'innovazione. Da parecchi anni l'agenzia per la promozione della ricerca applicata e dello sviluppo, presso il DFE, sostiene con successo diversi progetti in collaborazione con le Università e le imprese innovative. Un notevole potenziale di progetti promettenti è finora rimasto inutilizzato a causa della scarsità di mezzi finanziari.

ots Originaltext: DFE
Internet: www.newsaktuell.ch

Contatto:
Robin Tickle
responsabile del Servizio della comunicazione del DFE
Tel. +41/31/322'20'25

Suzanne Auer
responsabile del Servizio stampa e informazione del DFI
Tel. +41/31/322'80'16



Plus de communiques: Département fédéral de l'économie

Ces informations peuvent également vous intéresser: