Département fédéral de l'économie

Visita di lavoro del Consigliere federale Pascal Couchepin a Roma dal 20 al 22 marzo 2002

    Berna (ots) - Il Consigliere federale Pascal Couchepin, capo del Dipartimento federale dell'economia (DFE), sarà a Roma dal 20 al 22 marzo 2002 per una visita di lavoro dove sarà ricevuto dal Presidente del Consiglio dei Ministri Silvio Berlusconi. Il programma prevede colloqui con il Ministro delle Attività produttive Antonio Marzano, il Ministro delle Politiche agricole e forestali Giovanni Alemanno e il Ministro della Salute Girolamo Sirchia. Si tratta della prima visita del Consigliere federale Couchepin dall'insediamento a Roma del nuovo governo.

    Temi principali dei colloqui saranno il processo di integrazione europea, in particolare i nuovi negoziati bilaterali della Svizzera con l'UE, le trattative in seno all'OMC, le politiche economiche dei due Paesi, nonché alcune questioni attinenti ai rapporti bilaterali.

    L'italia è uno dei principali partner commerciali della Svizzera. Nel 2000 infatti l'Italia si è classificata al quarto posto per l‘importazione di prodotti svizzeri e al terzo per l‘esportazione dei suoi prodotti verso la Confederazione. Anche riguardo agli investimenti diretti, l'Italia occupa un posto di rilievo. In effetti, a fine 2000, i capitali svizzeri investiti in Italia ammontavano a 9,7 miliardi di franchi e garantivano l‘impiego a 62'000 persone. Nello stesso periodo, gli investimenti diretti italiani in Svizzera erano pari a 6,1 miliardi di franchi. In Svizzera risiedono 316'000 cittadini italiani mentre nella Penisola abitano 42'000 cittadini svizzeri.

    Principali categorie di prodotti (2001)

    Esportazione: macchine 21%, prodotti chimici 18%, prodotti farmaceutici 16%, orologi 8%

    Importazione: macchine 17%, tessili 11%, prodotti agricoli 10%, metalli e prodotti metallurgici 8%

ots OriginaltexT: DFE Internet: www.newsaktuell.ch

Contatto: Robin Tickle, capo Servizio della comunicazione, tel. +41 31 322 20 25 Rodolfo Laub, seco, settore Europa, tel. +41 31 324 09 01



Plus de communiques: Département fédéral de l'économie

Ces informations peuvent également vous intéresser: