Département fédéral de l'économie

Dichiarazione comune Svizzera-Singapore relativa alla visita ufficiale del Consigliere federale Pascal Couchepin, ministro svizzero dell'economia, a Singapore, dal 9 al 12 febbraio 2001

      Berne (ots) -

    Annesso: http://www.evd.admin.ch/InfoFlash/SINGAPOUR_BRUNEI/SINGAPOUR_BRUNEI_0 1.pdf

    Il 9 febbraio 2001, il Consigliere federale Pascal Couchepin, Ministro svizzero dell'economia, si è recato a Singapore per una visita ufficiale, accompagnato da una delegazione di rappresentanti del mondo economico. Durante tale visita, che si concluderà il 12 febbraio 2001, Couchepin incontrerà il Primo Ministro Goh Chok Tong, il Vice Primo Ministro Lee Hsien Loong e il Ministro del commercio e dell'industria George Yeo. I colloqui saranno incentrati sul consolidamento delle già eccellenti relazioni bilaterali.

    La Svizzera e Singapore esploreranno le possibilità di intensificare la cooperazione in settori quali la tecnologia dell'informazione, le scienze della vita, la tecnologia alimentare, l'ingegneria di precisione, le tecnologie ambientali e l'industria dei prodotti cosmetici.

    Entrambi i Paesi intendono cooperare per giungere ad intese bilaterali finalizzate a sostenere le compagnie svizzere e di Singapore che intendono svolgere la propria attività nell'altro Paese.

    A tal fine, la Singapore Productivity and Standards Board (PSB) e la Swiss Company Pool concluderanno un memorandum d'intesa che consentirà alle piccole e medie imprese svizzere (PMI) di sviluppare la propria attività in Asia, utilizzando Singapore come trampolino di lancio, e viceversa.

    La Svizzera e Singapore sono altresì liete di annunciare l'avvio a Ginevra, previsto per il 5 e 6 marzo 2001, di colloqui esplorativi su un accordo di libero scambio fra l'Associazione europea di libero scambio (AELS) che comprende l'Islanda, il Liechtenstein, la Norvegia e la Svizzera) e Singapore.

    L'accordo sarà il primo del suo genere fra un gruppo di Stati europei e un Paese asiatico e potrebbe aprire la strada ad altri accordi di questo tipo. Esso rappresenta un'espansione delle rispettive reti di accordi preferenziali di libero scambio e contribuirà a dare un ulteriore impulso al commercio e agli investimenti. L'accordo, che sarà di ampia portata, tenterà di rimuovere le barriere al commercio di beni, servizi e investimenti nonché di fornire un quadro più sicuro per lo sviluppo del settore privato sia nei Paesi dell'AELS che a Singapore.

    L'accordo di libero scambio andrà a completare il nostro impegno a favore del libero scambio e della libertà d'investimento sul piano multilaterale nel quadro dell'OMC.

    Entrambi i Paesi sono inoltre favorevoli all'avvio in tempi brevi di una nuova tornata negoziale in seno all'OMC al fine di consolidare il sistema del commercio multilaterale e di migliorare l'accesso ai mercati. La Svizzera e Singapore esprimono inoltre l'auspicio che anche la Cina entri presto a far parte dell'Organizzazione mondiale del commercio.

    La Svizzera e Singapore sono fra i centri finanziari più forti al mondo. Le maggiori banche svizzere sono rappresentate a Singapore. I due Paesi nutrono interesse per un sistema finanziario internazionale aperto, forte e stabile e concordano sulla necessità di continuare il fruttuoso scambio di opinioni ed esperienze sulle questioni finanziarie, in particolare riguardo ai lavori in corso in seno alle varie organizzazioni internazionali.

    Il programma dettagliato è annesso.

ots Originaltext: DFE
Internet: www.newsaktuell.ch

Contatto:
Robin Tickle, responsable de la communication du DFE,
tél. 079 211 62 28.



Ces informations peuvent également vous intéresser: