Office féd. développement territorial

Rilancio dello sviluppo sostenibile

    Berna (ots) - Nel 2002 saranno passati dieci anni dal vertice di Rio de Janeiro. L'Ufficio federale dello sviluppo territoriale (ARE), che in seno alla Confederazione coordina lo sviluppo sostenibile, ha dedicato il proprio Bollettino a questo tema. In futuro, l'ARE assumerà un importante ruolo di cerniera con i Cantoni, le città e i Comuni.

    Sono passati ormai nove anni da quando la comunità degli Stati si è votata, in occasione del vertice mondiale di Rio de Janeiro, al rispetto del principio dello sviluppo sostenibile. Nondimeno, permangono molte incertezze e molti dissidi sulle vie da seguire e gli strumenti da adottare; d'altronde durante tutti questi anni lo stesso concetto di «sostenibilità» ha conosciuto con l'uso un certo logoramento e interpretazioni scorrette. L'Ufficio federale dello sviluppo territoriale (ARE), che da oltre un anno ha assunto la responsabilità per i settori della pianificazione del territorio, del coordinamento dei trasporti, dello sviluppo sostenibile e della Convenzione delle Alpi, coglie quest'occasione per precisare il tema nella propria rivista, offrendo ad esso un ampio spazio di approfondimento. L'argomento è affrontato da diversi interlocutori e gruppi d'interesse: i Comuni, le città e i Cantoni, che compiono un'opera pionieristica nell'attuazione del progetto «Agenda 21 locale»; la scienza, che offre un orientamento sullo stato dello sviluppo sostenibile in Svizzera; l'economia, chiamata anch'essa ad attuare i criteri della sostenibilità e già impegnata in tal senso, come dimostra una dozzina d'esempi presentati nel Bollettino.

    Nel mese di settembre del 2002 si celebrerà a Johannesburg il decennale di «Rio». In vista di quest'appuntamento, il Consiglio federale intende approvare una nuova «Strategia per uno sviluppo sostenibile 2002». Per l'ARE si tratta di un impulso a consolidare ulteriormente, con l'attività di coordinamento, il tema dello sviluppo sostenibile nel quadro del proprio mandato. Il Bollettino dedicato a quest'argomento illustra le priorità stabilite e le modalità di cooperazione tra tutte le cerchie interessate atte a promuovere gli intenti comuni.

    Il Bollettino d'informazione dell'Ufficio federale dello sviluppo territoriale n. 3/2001 «Sviluppo sostenibile» può essere richiesto per iscritto all'UFCL/EDMZ, 3000 Berna al prezzo di fr. 8.- + IVA (abbonamento annuale fr. 30.- + IVA) . Il Bollettino è disponibile anche presso il Servizio stampa dell'ARE come file indipendente da piattaforma in formato «pdf». La riproduzione di singoli articoli è autorizzata citando la fonte. Per altre informazioni: www.are.admin.ch.

ots Originaltext: UST
Internet: www.newsaktuell.ch

Contatto:
Rudolf Menzi, capo d'informazione Ufficio federale dello sviluppo
territoriale Palazzo Federale Nord 3003 Berna Tel. +41 31 322 40 55
E-mail: rudolf.menzi@are.admin.ch.

Allegato: Bollettino d'informazione 3/01



Plus de communiques: Office féd. développement territorial

Ces informations peuvent également vous intéresser: