Office féd. développement territorial

Senza tregua la crescita nel 2000 del traffico merci attraverso le Alpi

Berna (ots) - L'anno scorso, 1,4 milioni di camion hanno attraversato le Alpi. La crescita rispetto al 1999 è del 7%. Nello stesso periodo, il traffico merci su rotaia ha fatto registrare un aumento del 12%. La quota di mercato della ferrovia nell'ambito del traffico merci attraverso le Alpi è cos" aumentata di un punto percentuale e si è fissata sul 70%. Questi, sono i dati emersi dal recente studio realizzato dall'Ufficio federale dello sviluppo territoriale (USTE). Tra il 1999 e il 2000, il traffico merci attraverso le Alpi su strada e rotaia ha fatto registrare un aumento complessivo del 10%. Con un totale di circa 30 milioni di tonnellate (9 milioni su strada e circa 21 milioni su rotaia), le merci trasportate attraverso le Alpi svizzere hanno raggiunto una nuova quota record. Dal 1981 (vale a dire dal primo anno dall'apertura della galleria autostradale del Gottardo) la percentuale del traffico merci su strada è passata dal 10 al 30%. Negli ultimi anni però, si è registrata un'inversione di tendenza. Infatti, l'anno scorso, la ferrovia ha aumentato la quota di mercato nei confronti della strada di un punto percentuale ed ha cos" raggiunto il 70% del totale di merci trasportate attraverso le Alpi svizzere. Nel 2000, la notevole crescita del traffico merci su rotaia è dovuta soprattutto al periodo di congiuntura favorevole e al trasporto del legname da tempesta "Lothar". Il trasporto combinato e il trasporto su carri completi sono aumentati rispettivamente del 14% e dell'11%. Il traffico combinato ha cos" toccato una quota del 49% nell'ambito del traffico merci su rotaia attraverso le Alpi e oggi, grazie all'apertura dell'autostrada viaggiante "ROLA" avvenuta un mese fa sull'asse Lötschberg-Sempione, non può che aumentare ulteriormente. L'anno scorso, le Alpi svizzere sono state attraversate in ogni giorno lavorativo da una media di 5319 veicoli pesanti adibiti al trasporto di merci; l'85% (circa 1,2 milioni di camion) ha scelto l'asse del Gottardo con un incremento dell'8% rispetto al 1999. Questa tendenza si è confermata anche nei primi 5 mesi del 2001, anche se l'introduzione della tassa sul traffico pesante commisurata alle prestazioni (TTPCP), del limite di 34 t e dei contingenti per i camion da 40 t hanno modificato le condizioni quadro. Questi dati sono emersi dalla osservazione annuale del traffico merci attraverso le Alpi realizzata dall'Ufficio federale dello sviluppo territoriale in stretta collaborazione con l'Ufficio federale delle strade e i Cantoni Uri, Grigioni, Ticino e Vallese. Il rapporto dell'Ufficio federale dello sviluppo territoriale "Güterverkehr durch die Schweizer Alpen 2000 - Verkehrsobservatorium" (con all'interno un riassunto in italiano) può essere ordinato per iscritto (oppure online www.edmz.ch ) al seguente indirizzo BBL/EDMZ, 3003 Berna (n. di ordinazione: 812.006). ots Originaltext: Ufficio federale dello sviluppo territoriale (USTE) Internet: www.newsaktuell.ch Contatto: Christian Küng, Capodivisione Ufficio federale dello sviluppo territoriale 3003 Berna Tel. +41 31 322 55 68 E-mail: christian.kueng@are.admin.ch Rudolf Menzi, Servizio d'informazione Ufficio federale dello sviluppo territoriale 3003 Berna Mobile +41 79 647 74 44 oppure tel. +41 31 322 40 55 E-mail: rudolf.menzi@are.admin.ch

Ces informations peuvent également vous intéresser: