Off. féd. environ., forêts, paysage

Radiazioni di impianti di telefonia mobile

Pubblicate le raccomandazioni sull'esecuzione e sulle misurazioni     Berna (ots) - L'UFAFP ha pubblicato oggi le direttive per l'esecuzione riguardanti le radiazioni delle antenne di telefonia mobile. Le direttive danno indicazioni dettagliate su come prevedere e valutare le radiazioni al momento della costruzione delle antenne e come misurarle a costruzione terminata. Le raccomandazioni sono indirizzate ai Cantoni in quanto responsabili dell'esecuzione dell'ordinanza sulla protezione dalle radiazioni non ionizzanti, e contribuiscono a uniformare l'esecuzione. La prassi adottata sinora rimane sostanzialmente invariata.       Il 5 giugno, il Consigliere federale Moritz Leuenberger ha fissato i principi del nuovo strumento di esecuzione per antenne di telefonia mobile, dopo avere consultato il settore della telefonia mobile, i Cantoni e le organizzazioni di protezione. Utilizzando quale base i risultati emersi, l'UFAFP ha redatto raccomandazioni dettagliate che verranno pubblicate oggi sul seguente portale Internet: http://www.buwal.ch/luft/f/n0.htm Le raccomandazioni devono garantire un'esecuzione uniforme dell'ordinanza sulla protezione dalle radiazioni non ionizzanti (ORNI) da parte dei Cantoni.       Nessuna modifica sostanziale della prassi sinora adottata Le autorità cantonali dispongono di una notevole esperienza in materia di valutazione e autorizzazione di antenne di telefonia mobile. Negli anni recenti, con l'ausilio di strumenti di aiuto all'esecuzione provvisori, hanno valutato e autorizzato all'incirca 8000 impianti di antenne di telefonia mobile. I nuovi strumenti di aiuto all'esecuzione definitivi non muteranno sostanzialmente la prassi sinora adottata. L'unica modifica subentrata consiste nel fatto che si rinuncerà a sommare il margine di errore di misurazione al valore misurato. I nuovi strumenti d'aiuto all'esecuzione migliorano la certezza giuridica: sono state infatti chiarite questioni di fondo che in passato erano oggetto di controversie pubbliche e giuridiche.     Le raccomandazioni dell'UFAFP sono articolate in due parti:

    Le «Raccomandazioni per l'esecuzione dell'ORNI» trattano quegli aspetti che assumono particolare importanza durante la procedura di pianificazione e di autorizzazione, ovvero prima che l'antenna entri in funzione. Viene illustrato in maniera dettagliata soprattutto come si devono calcolare in anticipo le radiazioni e quali antenne debbano essere prese in considerazione. Questa parte comprende inoltre un nuovo modulo per la scheda dei dati sul sito, che i gestori di impianti di telefonia mobile devono compilare quando inoltrano la richiesta di autorizzazione per la costruzione di un tale impianto.

    La seconda parte, pubblicata congiuntamente dall'UFAFP e dal
METAS (Ufficio federale di metrologia e di accreditamento)
fa riferimento alla misurazione delle radiazioni di impianti
di telefonia mobile. Questa parte subentra quando un'antenna
è già in funzione.      

    Entrambi i rapporti sono delle raccomandazioni emanate dalla
Confederazione all'attenzione delle autorità esecutive, in
questo caso in primo luogo dei Cantoni. Se le autorità
esecutive le osservano, possono presumere di applicare il
diritto federale  in conformità alle leggi vigenti. Altre
soluzioni non sono escluse, ma la prassi giudiziaria vuole
che sia dimostrata la loro conformità al diritto vigente.  

    Pubblicando tali strumenti d'aiuto all'esecuzione, l'UFAFP
vuole contribuire a una sicura esecuzione dell'ordinanza
sulla protezione dalle radiazioni non ionizzanti e quindi
alla protezione della popolazione dall'elettrosmog. L'ORNI è
entrata in vigore nel febbraio 2000; i suoi valori limite
proteggono la popolazione dagli effetti sulla salute,
generalmente accettati dalla scienza, causati
dall'elettrosmog degli impianti di telefonia mobile.
Inoltre, assicura che i carichi a lungo termine di
elettrosmog rimangano contenuti.

    Scadenze per l'introduzione     La società svizzera dei responsabili della protezione dell'aria (»Cercl'Air») coordina, da parte dei Cantoni, l'esecuzione dell'ORNI nel settore della telefonia mobile. Questa settimana «Cercl'Air» ha raccomandato le seguenti scadenze per l'introduzione dei nuovi strumenti d'aiuto all'esecuzione: Sono da applicare immediatamente i principi contenuti in tali strumenti, in particolare la definizione dell'impianto e la raccomandazione sulle misurazioni. Al più tardi a partire dal 1° ottobre, le nuove domande di concessione edilizia saranno accettate soltanto se accompagnate dalla nuova scheda dei dati sul sito. Non è necessario compilare una nuova scheda dei dati sul sito per impianti di telefonia mobile già autorizzati o per i quali è già pendente una procedura d'autorizzazione.

    UMTS: la raccomandazione sulla misurazione segue

    Nei prossimi mesi inizia la costruzione delle quattro reti UMTS
concessionate. Per il loro funzionamento saranno necessarie alcune
migliaia di nuovi emittenti. Le raccomandazioni per l'esecuzione e la
scheda dei dati sul sito valgono anche per le antenne UMTS.
Attualmente non abbiamo però ancora una raccomandazione specifica su
come misurare le radiazioni emanate dagli impianti UMTS. La
tecnologia UMTS è una novità assoluta e non vi sono sinora dati di
misurazione basati su esperienze precedenti. L'UFAFP e l'Ufficio
federale di metrologia e di accreditamento (METAS) hanno intenzione
di pubblicare nell'autunno 2002 un progetto di raccomandazione di
misurazione per gli impianti UMTS, e di farlo testare nella prassi.
Nel frattempo gli impianti UMTS possono essere misurati applicando la
procedura proposta quale soluzione di transizione dalla Swiss
Information and Communications Technology Association (SICTA).

ots Originaltext: UFAFP
Internet: www.newsaktuell.ch

Contatto:
UFAFP - UFFICIO FEDERALE DELL'AMBIENTE, DELLE FORESTE E DEL PAESAGGIO

Servizio stampa

Domande generali:
Bruno Oberle
vicedirettore UFAFP
Tel. +41/31/322'24'94

Jürg Baumann
capo della sezione RNI
UFAFP
Tel. +41/31/322'69'64

Domande sulle misurazioni:
Kurt Hilty
caposezione del METAS
Tel. +41/31/323'34'90



Plus de communiques: Off. féd. environ., forêts, paysage

Ces informations peuvent également vous intéresser: