Off. féd. environ., forêts, paysage

Tassa d'incentivazione su COV e HEL

Tassa sull'ambiente: 20 franchi per tutti

    Berna (ots) - Il prodotto della tassa d'incentivazione sui composti organici volatili e sull'olio da riscal-damento contenente zolfo verrà distribuito alla popolazione nel modo più semplice. L'anno prossimo ogni assicurato riceverà dalla sua assicurazione malattia circa 20 franchi. Il Consiglio federale ha deciso oggi le necessarie modifiche dell'ordinanza. Con la tassa d'incentivazione si vogliono ridurre le emissioni di solventi chimici e zolfo. Il prodotto annuo della tassa si aggira sui  100 - 140 milioni, somma che deve però essere restituita alla popolazione.

    Nel 2003 tutti gli abitanti della Svizzera potranno beneficiare di circa 20 franchi, somma che verrà computata loro direttamente con i premi degli assicurati. Essa è il prodotto della tassa d'incentivazione riscossa con gli interessi dal 1998 al 2001 sui composti organici volatili (COV) e sull'olio da riscaldamento extra «leggero» (HEL). Viene quindi colto l'obiettivo espressamente stabilito dal legislatore al momento dell'introduzione di questa tassa. La tassa d'incentivazione non deve costituire una nuova fonte per l'erario, ma deve essere restituita alla popolazione.

    La procedura prevede che gli assicuratori informino gli assicurati sul prodotto che verrà distribuito a fine anno, in occasione della comunicazione dei nuovi premi assicurativi. La somma sarà computata con i premi assicurativi dell'anno di versamento. La soluzione adottata è trasparente e non comporta per gli assicuratori grossi oneri amministrativi. Gli oneri ammonteranno a pochi centesimi per assicurato. La procedura prevista si basa su un accordo stipulato dall'UFAFP con santésuisse. All'elaborazione della procedura ha partecipato anche l'Ufficio federale delle assicurazioni sociali (UFAS).

    Non è un sussidio ai premi assicurativi

    Benché la distribuzione della tassa comporti una leggera diminuzione dei premi assicurativi, non si tratta di una sovvenzione degli stessi. La procedura scelta è infatti la via amministrativa più semplice per distribuire alla popolazione il prodotto della tassa. Data l'obbligatorietà dell'assicurazione malattia, gli assicuratori possiedono i più aggiornati elenchi con gli indirizzi degli abitanti del nostro Paese.  Inoltre fra gli assicuratori e gli assicurati esiste già un traffico di pagamenti continuo.

    Il rimborso: un modello da seguire

    La tassa d'incentivazione sull'olio da riscaldamento «extra leggero» (HEL) è entrata in vigore il 1° luglio 1998, mentre quella sui composti organici volatili (COV) è entrata in vigore il 1° gennaio 2000. Esse devono contribuire affinché tali sostanze nocive vengano utilizzate con maggiore parsimonia e attenzione nei confronti dell'ambiente. Il prodotto generato sinora dalla tassa ammonta a oltre 150 milioni di franchi, nonostante l'esiguità della tassa sull'HEL che ammontava appena a 800'000 franchi. Per i prossimi anni la tassa dovrebbe generare annualmente 100 - 140 milioni di franchi. La procedura adottata può servire anche per il rimborso di tasse d'incentivazione future, quali per esempio la tassa sui carburanti contenenti zolfo o un'eventuale tassa sul CO2.

    Modifica dell'ordinanza sui COV e sull'HEL

    Per permettere alla Confederazione di realizzare questa procedura di distribuzione semplice e poco costosa, è stato necessario rinviare dal 2002 al 2003 il primo anno di versamento previsto nell'ordinanza sui COV e sull'HEL. Con la decisione odierna il Consiglio federale ha adeguato in tal senso le due ordinanze. Inoltre, il Consiglio federale ha deciso di abbassare da 200 a 50 tonnellate la soglia di obbligatorietà prevista dall'OCOV. Semplificare l'esecuzione permette inoltre alle piccole e medie imprese di evitare gli oneri di capitale che scaturiscono dalla tassa sui COV.

    Le richieste dell'economia

    Secondo il diritto vigente, la tassa d'incentivazione sui COV viene introdotta a tappe. L'ordinanza sui COV stabilisce che a partire dal 1° gennaio 2003 l'aliquota di prelievo per ogni kg di COV viene innalzato da 2 franchi a 3 franchi. L'introduzione a tappe della tassa permette agli interessati di adeguarsi in tempi utili a tale aumento.

    Nella procedura di consultazione, gli ambienti economici hanno
avanzato la proposta di so-spendere la tassa d'incentivazione sui COV
o perlomeno di non aumentarla, come previsto, a 3 franchi. Con la
sua decisione odierna il Consiglio federale conferma i termini
previsti. Le cifre aggiornate sul livello delle emissioni di COV
mostrano che l'obiettivo di riduzione dei COV definito dal Governo e
approvato dal Parlamento è ben lungi dall'essere raggiunto.

ots Originaltext: UFAFP
Internet: www.newsaktuell.ch

Contatto:
Arthur Mohr
Capo divisione Economia e ricerca
UFAFP
Tel. +41/31/322'93'29

Christina Hürzeler
Divisione Economia e ricerca
UFAFP
Tel. +41/31/322'82'62

Yves Seydoux
Delegato all‘informazione
santésuisse
Tel. +41/31/326'63'61

Allegati:
- Scheda informativa »Tassa d'incentivazione sui COV e sull'HEL»
- Modification de l'ordonnance sur la taxe d'incitation sur les
  composés organiques volatils (OCOV)
- Modification de l'ordonnance sur la taxe d'incitation sur l'huile
  de chauffage « extra-légère » d'une teneur en soufre supérieure à
  0,1 pour cent (OHEL)



Plus de communiques: Off. féd. environ., forêts, paysage

Ces informations peuvent également vous intéresser: