Off. féd. environ., forêts, paysage

Patrimonio mondiale dell'UNESCO : il Monte San Giorgio è candidato

    Berna (ots) - Il Consiglio federale presenterà la candidatura del Monte San Giorgio (TI) per l'iscrizione nel Patrimonio mondiale dell'UNESCO. La regione è nota soprattutto per i suoi tesori geologici e i suoi fossili. Migliaia di scheletri di sauri marini e di pesci, tra cui alcune specie molto rare se non uniche, vi sono state scoperte a partire dal XIX secolo. L'iscrizione nel Patrimonio mondiale dell'UNESCO dovrebbe consentire di fare conoscere meglio e di valorizzare questo sito eccezionale che affiancherebbe così bellezze naturali celebri quali il Grand Canyon, il Kilimangiaro o il sito fossilifero di Messel (nel sud della Germania).

    Il Monte San Giorgio (1096 metri di altitudine) si erge dalla riva del lago, di fronte alla città di Lugano. Il perimetro che il Canton Ticino propone di inserire nel Patrimonio mondiale comprende l'80 % del sito iscritto nell'Inventario federale dei paesaggi, siti e monumenti naturali d'importanza nazionale (IFP). Esso include la totalità delle formazioni fossilifere del triassico (risalenti a 230 - 240 milioni di anni fa). Queste rocce bituminose, sfruttate industrialmente nei secoli scorsi, sono diventate in seguito oggetto di studi scientifici dalla metà del secolo XIX. Oggi sono note a livello mondiale per la loro ricchezza geologica e paleontologica.

    Negli strati molto ricchi di fossili di sauri marini (20 specie) e di pesci (50 specie) sono stati individuati in particolare il notosauro (Ceresiosaurus), l'ittiosauro (Mixosaurus) o l'unico grande rettile terrestre antenato dei coccodrilli, il Ticinosuchus. Recentemente, alcuni ricercatori italiani hanno scoperto sul Monte San Giorgio dei fossili di pesci e di insetti unici al mondo.

    Meglio conosciuto e valorizzato

    L'iscrizione nel Patrimonio mondiale dell'UNESCO potrebbe assicurare al sito del Monte San Giorgio notorietà mondiale e generare, in particolare, effetti positivi per il turismo della regione e conseguentemente per l'economia ticinese, garantendo altresì una protezione a lungo termine del sito. Attualmente nel Patrimonio mondiale dell'UNESCO figurano 690 oggetti naturali e culturali, tra cui quattro monumenti culturali della Svizzera: l'Abbazia di San Gallo, l'Abbazia di San Giovanni di Mustair (GR), i Tre Castelli di Bellinzona e il Centro storico di Berna. La candidatura del Monte San Giorgio sarà esaminata prima dell'anno prossimo. Una decisione dovrebbe essere presa entro la fine del 2003.

    L'UNESCO sta attualmente esaminando la candidatura della regione Jungfrau-Aletsch-Bietchhorn. Una decisione in merito è attesa per la fine di quest'anno.

ots Originaltext: UFAFP
Internet: www.newsaktuell.ch

Contatto:
Jürg Schenker, sezione Zone protette, Ufficio federale dell'ambiente,
delle foreste e del paesaggio (UFAFP), tel. +41 31 322 81 05

Allegati:
Cartina della regione del Monte San Giorgio

Internet :
Sulle scoperte e le ricerche relative al Monte San Giorgio :
http://www.montesangiorgio.ch

Sul patrimonio mondiale dell'UNESCO :
http://www.unesco.org/whc

DATEC Dipartimento federale dell'Ambiente, dei Trasporti,
dell'Energia e delle Comunicazioni
Servizio stampa



Plus de communiques: Off. féd. environ., forêts, paysage

Ces informations peuvent également vous intéresser: